Siria: l’ennesima aggressione aerea israeliana mette fuori servizio l’aeroporto internazionale di Aleppo

Il Ministero della Difesa siriano riferisce che un’aggressione aerea dalla direzione del Mar Mediterraneo, a ovest di Latakia, che ha preso di mira l’aeroporto internazionale di Aleppo, mettendolo fuori servizio.
Lunedì, il Ministero della Difesa siriano ha dichiarato che un’aggressione aerea israeliana ha messo fuori servizio l’aeroporto internazionale di Aleppo.

Una fonte militare ha rivelato ad Al-Mayadeen che il nemico israeliano ha effettuato “un’aggressione aerea dalla direzione del Mediterraneo, a ovest di Latakia, prendendo di mira l’aeroporto internazionale di Aleppo, che ha causato danni materiali alla pista dell’aeroporto e lo ha messo fuori servizio”.

È interessante notare che l’aeroporto internazionale di Aleppo è andato fuori servizio all’inizio dello scorso maggio, dopo essere stato preso di mira dagli attacchi aerei israeliani, e il corrispondente di Al- Mayadeen ha riferito all’epoca che era “fuori servizio a causa della pista di atterraggio colpiti dai missili dell’aggressione.”
Pochi giorni fa, una fonte militare siriana ha riferito che un soldato siriano era stato ferito in un attacco israeliano contro le vicinanze della capitale siriana, Damasco.

Aleppo aeroporto copito da missii di Israele

La fonte ha detto che gli aerei israeliani hanno lanciato numerosi missili verso alcuni siti nelle vicinanze della capitale Damasco, sottolineando che gli intercettori della forza di difesa aerea siriana sono stati in grado di abbattere la maggior parte dei missili attaccanti.

All’inizio dello scorso luglio, i media della difesa aerea siriana hanno respinto un attacco missilistico israeliano che ha colpito alcuni punti nelle vicinanze della città di Homs, mentre le perdite materiali sono state limitate.
Nota: Israele non perdona alla Siria di aver fatto fallire il suo piano di balcanizzzione del paese (concordato con Washington) attraverso l’attacco dei gruppi terroristi sostenuti ed armati dalle potenze occidentali e dallo stesso Israele. Inoltre Israele occupa le alture del Golan siriano dal 1967 e, nonostante le delibere dell’ONU, non ha mai accettato la restituzione dei territori al governo di Damasco.

Fonte: Al Mayadeen

Traduzione: Fadi Haddad

Nota: Luciano Lago

6 commenti su “Siria: l’ennesima aggressione aerea israeliana mette fuori servizio l’aeroporto internazionale di Aleppo

  1. E’ proprio che il popolo israeliano è il popolo eletto. Qualsiasi bombardamento, omicidio o massacro faccia a lui va sempre bene. Paga mai i danni che combina.

  2. Crimini di guerra — sanzioni ad IzraHell — all’ ONU dormono — all’ L’ Aia pure — e don Ciccio Uan benedice dall’ aereo ?

  3. Un bullo violento ti aggredisce quando è in gruppo e se capisce che non puoi difenderti oppure che non vuoi difenderti ti bastona ogni volta che ti incrocia !
    Il Bullo è Israele chi lo spalleggia e lo aiuta sono i paesi NATO e gli USA !
    Finché non ci sarà una dura risposta militare Siriana contro Israele le aggressioni Israeliane Mensili continueranno !
    La comunità internazionale ONU non vuole fare nulla contro Israele !
    Niente sanzioni-embarghi-mandati di cattura internazionali per i militari e politici Israeliani gli USA non vogliono che siano arrestati e processati i criminali Occidentali della NATO !

  4. Sono ebrei chi ha costruito la bomba atomica ebrei e hoppenheimer pure ebreo hanno sfidato dio e lo fanno ancora.

  5. Trovo stupido che paesi arabi e musulmani come il Marocco siano dalla parte dei sionisti. Se i paesi islamici non fanno fronte comune si scavano la fossa da soli. Dopo i nemici dichiarati toccherà agli alleati. Il credo che sta dietro al nazionalismo israeliano non fa eccezioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM