Siria – Il sistema “Khordad-3” puntato sugli F-16 israeliani

BEIRUT, LIBANO (13:00) – La pubblicazione russa Avia.Pro ha pubblicato domenica un’immagine satellitare di quello che affermano essere un sistema di difesa aerea iraniano vicino al confine siriano-libanese.

Citando una fonte anonima, la pubblicazione ha pubblicato un’immagine satellitare che presumibilmente mostra il dispiegamento del sistema di difesa aerea Khordad-3 di fabbricazione iraniana vicino al confine siriano-libanese.

“La fonte dell’agenzia di stampa Avia.pro ha fornito immagini satellitari che mostrano almeno tre sistemi missilistici antiaerei Khordad-3 di fabbricazione iraniana al confine siriano-libanese, da dove vengono effettuati la maggior parte degli attacchi israeliani F-16. Il raggio effettivo di distruzione degli obiettivi di quest’ultimo va da 75 a 105 chilometri, il che è sufficiente per sconfiggere i combattenti israeliani in caso di nuovi attacchi alla Siria “, afferma la pubblicazione.
Secondo Avia.Pro, il trasferimento di queste unità di difesa aerea in Siria potrebbe essere stato effettuato tramite trasporto aereo dalla Repubblica islamica in Siria.

Missili iraniani difesa aerea

“Dovrebbe essere chiarito che la comparsa in questa regione della Siria dei sistemi di difesa aerea iraniani è stata una sorpresa piuttosto grande, e se inizialmente si pensava che si stesse parlando del ‘Cubo di fabbricazione sovietica; complessi, poi in seguito si è scoperto che l’esercito siriano ha in tutto solo alcuni di questi sistemi di difesa aerea, che si trovano vicino a Damasco ”, hanno continuato.
Un’autorità iraniana ha precedentemente annunciato l’intenzione dell’Iran di inviare sistemi di difesa aerea in Siria perché, secondo questa, i sistemi russi non forniscono sicurezza all’esercito iraniano. È anche possibile che i sistemi di difesa BAVAR-373 siano installati lì.

In precedenza, il sistema Khordad-3 ha distrutto un drone strategico americano MQ-4 che sorvolava il Golfo Persico.

Fonti: Al Masdar News Pars Today France

Traduzione: Gerard Trousson

11 Commenti

  • Morto che cammina
    30 Agosto 2020

    VI VOGLIO BENE …… GRAZIE ONORATISSIMO PRESIDENTE.

  • Thor
    31 Agosto 2020

    ottimo!!!

  • eusebio
    31 Agosto 2020

    Quello che sta succedendo all’entità sionista è il classico boomerang che ti torna in faccia, la speculazione sionista a partire dai primi anni novanta ha deindustrializzato l’occidente finanziarizzando la sua economia per poterne estrarre ricchezza trasferendo la produzione in Cina onde abbattere il costo del lavoro e aumentare il margine di profitto, solo che adesso da un lato in alcune zone della Cina gli stipendi medi sono di 1000 euro e adesso pure in alcune zone del Vietnam sono di 700, quindi converrebbe riportare la produzione in Europa ed USA ma le professionalità industriali sono andate perse, dall’altro l’accordo di 25 anni tra Cina ed Iran porta all’Iran capitali e tecnologie che si traducono in aumentate minacce dirette alla pericolante entità sionista. e l’ultima arma rimasta agli anglosionisti ovvero le sanzioni finanziarie realizzate attraverso il blocco delle transazioni bancarie attraverso la piattaforma SWIFT saranno azzerate attraverso la dedolarizzazione degli scambi e l’uso futuro della piattaforma cinese CHIPS.

  • Sovranista indipendente
    31 Agosto 2020

    Premesso che da sempre parteggio per il coraggioso e fiero popolo della Siria, attaccato dai NERI tagliagole dell’ISIS (per conto dei mandanti), però a livello geopolitico globale non riesco a capire gli schieramenti in campo, considerando le posizioni espresse dal malefico Soros quasi 10 anni fa. Mi potete aiutare a capirci qualcosa di più? Grazie https://www.youtube.com/watch?v=kV7SSCUoWjE&feature=youtu.be

  • Hannibal7
    31 Agosto 2020

    Non vedo l’ora di vedere pubblicata una foto di un F-16 sionista abbattuto

    • Morto che cammina
      1 Settembre 2020

      La bottiglia di vino rosso è già pronta e aspetta di essere aperta ………. i soldi per comprare lo champagne ancora li devo fare

  • Riccardo
    31 Agosto 2020

    Dispiace che uno Stato come Israele sia finito in mano a criminali, che stanno facendo del male ai loro stessi cittadini. Israele è sempre stata un punto d’incontro di varie culture e religioni e nessuno può escludere altri popoli dalla condivisione di questa terra. La peggior mossa di Trump è stata quella di riconoscere il partito nazi/fascista del Likud e riconoscere Gerusalemme come capitale. Ora i sionisti, quelli che vogliono la distruzione totale della Palestina e l’annientamento della Cisgiordania, si sentono liberi di agire liberamente e continuare la loro pulizia etnica.
    I più delinquenti e criminali di questi sionisti, non del popolo israeliano, sono quelli provenienti dalla Russia e Ukraina, quelli che continuano a volere annettere nuovi territori e l’Europa ipocrita guidata dalla finanza sionista sta vergognosamente in silenzio..
    Tanti israeliani non condividono le scelte del governo Netanyahu, ma purtroppo è gente spietata che fa leva sulle paure della popolazione e finisce per creare un clima di odio, razzismo e diffidenza. In realtà in questa terra meravigliosa hanno sempre convissuto senza grossi problemi sia palestinesi che ebrei israeliani . Chi ha rovinato questi equilibri sono stati quelli che hanno finanziato lo Stato di Israele per armarlo fino ai denti e diventare lo strumento per controllare tutto il Medio-Oriente e le sue riserve di petrolio.

  • Giorgio
    31 Agosto 2020

    Aggiungerei anche qualche piattaforma mobile dotata di missili a corto raggio con testata nucleare …… piazzati a qualche chilometro dal Golan occupato ….. La distanza in linea d’aria tra la zona meridionale del Golan e Haifa è di 70 km …. mentre tra Golan e Tel Aviv è di 110 km circa (dato google maps) …… avendo i missili tattici a corto raggio con testata nucleare una velocità di almeno 5.550 kmh (fonte wikipedia), fate due conti ….. meno di un minuto e mezzo per organizzare una difesa o una risposta …… prima di soccombere …… con nostra immensa felicità ……

    • atlas
      31 Agosto 2020

      è almeno dal 2014 che la Russia dal mar Caspio li tiene sotto tiro di armi nucleari, basta solo premere il pulsante. Nervosi o meno dovranno essere distrutti. Meglio prima che poi.

      • Morto che cammina
        1 Settembre 2020

        PAROLE SANTISSIME FRATELLO.

  • IKE
    31 Agosto 2020

    Se parte un missile nucleare siamo fottuti tutti (anche le centinaia di basi USA che sono dislocate sul suolo italiano sono sotto tiro). Nessuno di noi ha davvero interesse a cominciare una guerra nucleare, solo i pazzi che governano il mondo hanno interesse essendo la massoneria votata al demonio(ed il demonio vuole distruggere l’umanità), Ma Gesù ha promesso che il male non prevarrà ed io mi fido della sua parla, ho fiducia in lui.

Inserisci un Commento

*

code