APPELLO RACCOLTA FONDI! MANTIENI IN VITA UNA VOCE LIBERA!

Siria. I ribelli Jihadisti attaccano la città di Latakia dal confine di Idlib

BEIRUT, LIBANO (20:00) – I ribelli jihadisti hanno lanciato una serie di missili verso la capitale provinciale stasera nella campagna nord-orientale del Governatorato di Latakia.
Secondo una fonte militare nella città di Latakia, i ribelli jihadisti hanno lanciato diversi missili tipo grad dalla città di Kabbani verso la capitale provinciale.

La fonte ha aggiunto che alcuni missili sono atterrati all’interno delle città di Damaskhro e Qanjara, mentre i restanti hanno colpito i quartieri civili della città di Latakia.
Non sono state segnalate al momento vittime come risultato del bombardamento.

Una foto rilasciata da attivisti dell’opposizione ha rivelato che i militanti hanno usato un nuovo tipo di razzi per colpire le aree civili a nord di Lattakia. Gli esperti non sono stati in grado di identificare il tipo esatto dei missili utilizzati nell’attacco. Tuttavia, il calibro dei razzi sembra essere simile a quello dei razzi Grad, che è 122 mm.

Quest’ultimo attacco dei ribelli jihadisti arriva appena 48 ore dopo che l’esercito arabo siriano (SAA) e l’aviazione russa avevano interrotto il loro attacco al Governatorato di Idlib.

Il comando della coalizione USA aveva chiesto alle forze russo-siriane una tregua nei bombardamenti sulle roccaforti dei terroristi ad Idlib. Da questa azione di capisce che i gruppi terroristi trincerati ad Idlib e protetti dalle forze della coalizione USA, approfittano della tregua per colpire le città siriane e tenere sotto tiro le forze russe e siriane che si apprestano a scatenare l’offensiva per liberare la zona e mettere in sicurezza la provincia di Latiaka ed Aleppo dove arrivano i tiri di artiglieria e missili dei terroristi.

Il comando russo ha già comunicato che la presenza della roccaforte dei terroristi ad Idlib non può più essere tollerata.

Fonti:   South Front       Al Masdar News

Traduzione e sintesi: L.Lago

*

code

  1. Fabio Franceschini 7 giorni fa

    È allora fatela finita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco 7 giorni fa

      Mah..non capisco cosa stanno aspettando?!?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. eusebio 6 giorni fa

    Due notizie minori spiegano l’attesa, a Idlib ci sarebbero alcuni militari occidentali che la Turchia non vuole fare passare, e molti jihadisti starebbero scappando attraverso la Turchia pagando forti somme. Inoltre i russi devono terminare le manovre Vostok 2018 e i siriani sono ancora impelagati nella soppressione delle sacche ISIS a sud e a est di Palmyra.Contemporaneamente i curdi di là dell’Eufrate stanno sopprimendo la piccola sacca residua lungo il fiume. Gli USA sono tormentati sopratutto dai sauditi che vogliono il controllo della Siria per far arrivare il loro petrolio sul Mediterraneo, ma i russi non glielo permetteranno mai e la guerra finirà per essere fatale al regime saudita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace