Siria e Russia hanno esortato la comunità internazionale a non ascoltare le assicurazioni statunitensi sulla situazione ad Er-Rukban in Siria


I capi dei comitati di coordinamento interdipartimentale di Russia e Siria, Mikhail Mizintsev e Hafiz Makhlyuf, hanno rilasciato una dichiarazione congiunta che condanna le azioni degli Stati Uniti nel campo di Al-Rukban e sollecita la comunità internazionale a non credere alle rassicurazioni di Washington. Questo appello è stato distribuito dal Ministero della Difesa della Federazione Russa. Maggiori informazioni su questo argomento nel materiale della Federal News Agency (FAN) .

I rappresentanti della Federazione Russa e della RAS hanno notato che numerose dichiarazioni degli Stati Uniti sull’importanza e la priorità dei “valori umanitari” sono completamente scollegate con le attività effettive dell’esercito americano nel sud della provincia di Homs . Hanno ricordato che gli Stati Uniti hanno stabilito una serie di condizioni per l’attuazione dell’operazione russo-siriana di evacuare gli sfollati.
Il primo segretario dell’Ambasciata americana nella capitale della Giordania, Alex Hawkes, allo stesso tempo, ha chiarito che solo il Pentagono sarebbe in grado di controllare i militanti islamici locali che si addestrano nella base USA di At-Tanf al confine con la Giordania, ha detto il ministero della Difesa. In precedenza, gli americani hanno ripetutamente sottolineato che i civili sono presumibilmente completamente liberi di muoversi nell’area.

Makhlyuf e Mizintsev hanno aggiunto che il diplomatico americano sta cercando di distruggere la missione umanitaria della Federazione Russa e dell’UAR con il pretesto di prendersi cura dei rifugiati – secondo lui, è urgente creare tutte le condizioni necessarie per il ritorno più confortevole degli abitanti di “Er-Rukban” alle loro case. Cio nonostante, il rappresentante USA ignora ostinatamente il fatto che le persone all’interno del campo continuano a morire in condizioni disumane, mentre tutto il necessario per il loro ritiro e collocamento nella zona di controllo del governo siriano è stato predisposto da lungo tempo.

Profughi mnel campo di RuKban est Siria

“Le tende provvisorie adiacenti al cimitero e alla discarica sono forse migliori delle nuove case e scuole costruite e presentate dall’amministrazione siriana della provincia di Damasco ?” I militari hanno espresso indignazione.
Alla fine, hanno nuovamente invitato la comunità internazionale a guardare obiettivamente alla situazione reale in questo campo profughi e a non prestare fede alle menzogne degli gli Stati Uniti, che continuano a mantenere una posizione ipocrita di presunta preoccupazione per i comuni profughi siriani.

Igor Korotchenko , caporedattore della rivista National Defense, membro del consiglio pubblico presso il ministero della Difesa russo , è sicuro che tutti questi trucchi americani hanno un obiettivo fondamentale: interrompere l’evacuazione di persone da Er-Rukban e quindi assicurare ulteriore presenza militare illegale nel sud della Siria. Questo esperto ha dichiarato nei commenti per la FAN.

“Gli Stati Uniti stanno cercando di mantenere il controllo su parte del territorio siriano e per questo motivo usano i piccoli profughi in questo campo come moneta di scambio . Dopo tutto, se i civili se ne andranno, allora Washington non avrà più motivi morali agli occhi dell’Occidente di rimanere lì e occupare illegalmente terre straniere, e non hanno mai avuto alcun diritto legale di rimanere lì. Pertanto, per tenere la gente nel campo, inventando ogni sorta di pretesto, falsificazione e, in generale, l’intera campagna di menzogne ​​degli Stati intorno a “Er-Rukban” ha un solo obiettivo: la continuazione dell’occupazione della Siria. I civili sono interessanti per loro soltanto per cercare di giustificare le loro azioni illegali “, ha spiegato il nostro interlocutore.

Bambini profughi nel campo di Rukban

La Federazione Russa e la SAR sono pronte ad accettare i profughi Er-Rukbana al confine della zona di controllo degli Stati Uniti
RF e SAR sono pronti ad accogliere i rifugiati “Air Rukbana” alla zona di controllo delle frontiere degli Stati Uniti
(Federal News Agency )

Infatti, per salvare le persone, è necessario seguire il piano di evacuazione della Federazione Russa e della SAR. Non è solo completamente sviluppato, ma già parzialmente implementato: la colonna degli autobus è già vicino ai confini della zona di controllo degli Stati Uniti, nuove case e istituzioni educative sono già state costruite per i rifugiati. Gli americani dovevano solo lasciare entrare il convoglio russo-siriano nell’area di At-Tanf e ordinare ai combattenti fantoccio di smettere di ostacolare l’uscita dei cittadini.

Il percorso qui è solo quello che è stato proposto dalla Russia. Gli Stati Uniti devono agire in conformità con la bozza della Federazione Russa e della Siria. Da parte nostra, tutto è stato chiaramente indicato, tutte le condizioni sono state stabilite. Ma penso che gli americani si adopereranno fino all’ultimo per ritardare questo problema, mantenere i profughi come ostaggio e fare di tutto per interrompere completamente l’evacuazione “, ha concluso Igor Korotchenko.

Fonte: Ria Fan.ru

Traduzione: Sergei Leonov

1 commento

  • atlas
    10 Marzo 2019

    io non vedo il mondo come una ‘ comunità internazionale ‘ solo perché lo dicono i media giudeizzati.

    Lo vedo come fatto di individui. Che formano corpi di Società. Che si corroborano nelle Nazioni.

Inserisci un Commento

*

code