Siria: Dalla base USA di Al Tanf miliziani jihadisti attaccano Palmira: Bloccati

Come più volte segnalato dalle autorità russe e siriane, le forze USA nelle loro basi, in particolare nella base di Al Tanf, vicino al confine della Giordania, addestrano miliziani jihadisti di varie nazionalità e li supportano per azioni di terrorismo contro obiettivi sul territorio siriano. La controprova si è avuta lo scorso Sabato.

Il 1 ° settembre, il Centro russo per la riconciliazione delle opposte parti in Siria, ha annunciato che l’Esercito arabo siriano (ASA) aveva sventato un attacco da parte dei terroristi jihadisti contro l’antica città di Palmyra, nel centro Est della Siria. I miliziani autori dell’attacco appartengono al gruppo “Jaysh Usud al-Sharqiya”, una formazione armata e sostenuta dagli Stati Uniti.

Segue il comunicato:

“Oggi, alle 5:00 ora locale, a 36 chilometri a sud-est della città di Palmira, si sono svolti scontri tra le truppe del governo siriano e un gruppo di militanti, che hanno tentato di avvicinarsi alla città di Palmira proveniendo dall’insediamento di Al Tanf, … A seguito degli scontri, due terroristi sono stati uccisi, altri due sono stati arrestati e sono stati interrogati “, ha riferito il centro russo per la riconciliazione in una dichiarazione ufficiale, riportata dalla nuova agenzia russa Sputnik.

Il centro russo ha affermato che i due militanti, catturati dall’Esercito Siriano, hanno confessato di essere stati addestrati e armati da consulenti statunitensi in un campo vicino alla base della coalizione a guida statunitense nella zona di al-Tanf. Secondo il centro, i militanti stavano pianificando di portare a termine attacchi terroristici a Palmyra per impadronirsi in seguito della città .

Forze russe a Palmira

“L’obiettivo dei miliziani era quello di condurre una serie di attacchi terroristici nelle vicinanze della città di Palmyra e assicurare il passaggio delle forze principali di circa 300 militanti per catturare la città entro la prossima settimana”, ha detto il centro russo per la riconciliazione. .

L’anno scorso, gli alleati di Damasco hanno accusato la collazione guidata dagli Stati Uniti di aver facilitato un attacco simile nella città di al-Qaryatayn nella campagna meridionale di Homs. Tuttavia, la coalizione e i suoi delegati non l’hanno mai ammesso.

Probabilmente gli Stati Uniti e i loro alleati tenteranno di aumentare la pressione sul governo di Damasco impostando saltuariamente attacchi terroristici contro obiettivi civili e militari.

Fonte: South Front

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

2 Commenti

  • mosca tze tze
    2 Set 2018

    Il lupo perde il pelo ma non il vizio

    • atlas
      3 Set 2018

      e Iddio stramaledica l’america e chi li comanda

      juden

Inserisci un Commento

*

code