Sintomi che Cina e Russia si stanno preparando senza sosta alla guerra

La Cina ha inviato 28 caccia da combattimento vicino a Taiwan; il più grande dispiegamento del suo genere da quando Pechino ha iniziato a spedire aerei quasi quotidianamente lo scorso anno.

In risposta, l’aviazione dell’isola ha schierato le sue forze di pattugliamento aereo da combattimento per monitorare la situazione nella parte sud-occidentale della zona di identificazione della difesa aerea, ha riferito il ministero della Difesa nazionale taiwanese in una dichiarazione martedì.

Il contingente comprendeva vari tipi di aerei militari, tra cui 14 J-16 e sei J-11, oltre a bombardieri, indica la nota. La più grande manovra di questo tipo è avvenuta a marzo, quando la Cina ha inviato 25 caccia da combattimento a Taiwan.

Questa dimostrazione di forza da parte della Cina arriva dopo che i leader del G7 hanno rilasciato una dichiarazione domenica, chiedendo una soluzione pacifica ai problemi su entrambi i lati dello stretto di Taiwan, sottolineando l’importanza della pace e della stabilità.

Per reazione, il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Zhao Lijian, ha affermato all’inizio di questa giornata che il G7 “interferisce deliberatamente negli affari interni della Cina”. “La determinazione della Cina a salvaguardare la sovranità nazionale, la sicurezza e gli interessi di sviluppo è incrollabile”, ha affermato.

Taiwan e la Cina furono separate durante una guerra civile nel 1949, ma la Cina continua a rivendicare quell’isola come parte del suo territorio; Da allora Taiwan si è autogovernata.

Dall’elezione del presidente Tsai Ing-wen a Taiwan nel 2016, la Cina ha aumentato la pressione diplomatica e militare sul governo taiwanese per il suo rifiuto di accettare l’insistenza di Pechino sul fatto che l’isola sia considerata parte del territorio cinese.

La stragrande maggioranza dei taiwanesi rifiuta la prospettiva di un’unione politica con la Cina nell’ambito del quadro “un paese, due sistemi” utilizzato per Hong Kong.

Dallo scorso anno, la Cina ha inviato sull’isola quasi quotidianamente aerei da combattimento, in quella che ha definito una dimostrazione della sua serietà nel difendere la propria sovranità nazionale.

Cina e Taiwan stanno vivendo un’escalation di tensioni su diverse questioni, tra cui gli sforzi separatisti delle autorità taiwanesi, in particolare il presidente, che si oppone al principio di una sola Cina, e il sostegno militare e politico statunitense che l’isola riceve.

Pechino considera Taiwan una parte inseparabile del suo territorio e sottolinea che pattugliamenti e manovre, sia aeree che navali, vicino o all’interno dell’isola sono necessarie per salvaguardare la sovranità e l’integrità territoriale della Cina.

Questa azione di Pechino è arrivata pochi giorni dopo che i leader del G7 hanno rilasciato una dichiarazione congiunta, criticando la Cina per la sua posizione su Hong Kong, Xinjiang e Taiwan. Le dichiarazioni del gruppo sono state categoricamente respinte dai rappresentanti del governo del Paese asiatico.

L’ADIZ è un’area che si estende oltre lo spazio aereo dell’isola, dove i controllori del traffico aereo chiedono agli aerei in arrivo di identificarsi. Di recente, Taiwan ha riportato un aumento dei sorvoli degli aerei dell’Esercito Popolare di Liberazione Cinese. Gli aerei cinesi sono stati tracciati in questo modo 18 volte a marzo, 17 a febbraio e 27 a gennaio di quest’anno. Nel 2020 sono stati osservati 19 volte a dicembre, 22 a novembre e 22 (incluso un drone) a ottobre.

Aerei cinesi sorvolano Taiwan


Dalla parte russa nello stesso momento
Avviene che la flotta russa del Pacifico conduce esercitazioni militari congiunte di tutte le sue forze nella parte centrale dell’oceano

Le esercitazioni della flotta russa del Pacifico, di dimensioni senza precedenti dall’era sovietica, rimangono nella parte centrale del Pacifico, secondo una dichiarazione del ministero della Difesa.

Secondo il piano di addestramento, il gruppo navale russo, interagendo con l’aviazione della Marina Militare, dal 10 giugno pratica missioni antisommergibile a circa 4.000 chilometri dalle sue basi.

In particolare, le task force conducono la ricerca e il monitoraggio dei sottomarini di un potenziale avversario utilizzando sonar installati sotto la chiglia delle navi di superficie, nonché sonoboe e stazioni idroacustiche per elicotteri.

Gli elicotteri antisommergibile Ka-27 imbarcati operano dalla grande nave antisommergibile Admiral Panteleyev, nonché dalle fregate Marshal Sháposhnikov e dalle corvette Gromki e Aldar Tsidenzhápov.

Nel corso delle operazioni pratiche, le navi di superficie interagiscono con gli aerei antisommergibile a lungo raggio Tu-142MZ decollati dalla loro base in Kamchatka, a 5.000 chilometri dall’area delle operazioni.

Questi velivoli sono scortati da caccia ad alta quota MiG-31BM.

Il comando delle esercitazioni viene eseguito dalla telemetria e dalla nave di controllo del maresciallo Krylov.
Le massicce esercitazioni navali russe sono un chiaro segnale che la Russia invia ai suoi potenziali nemici.

Fonti: Swiss infoCivil Beat.orgEl Espia Digital

Traduzione e sintesi: Luciano Lago


12 Commenti
  • Arditi, a difesa del confine
    Inserito alle 17:30h, 16 Giugno Rispondi

    “Pechino considera Taiwan una parte inseparabile del suo territorio e sottolinea che pattugliamenti e manovre, sia aeree che navali, vicino o all’interno dell’isola sono necessarie per salvaguardare la sovranità e l’integrità territoriale della Cina.”

    fatto sta che Taiwan NON è territorio cinese, anche se qui tutti tifano per l’invasione

    è un po’ come il pagliaccio ucraino che considera Donbass e Crimea propri territori (ci han pure fatto la maglia della nazionale), ma NON sono territorio ucraino
    eppure qui nessuno fa il tifo per l’Ucraina

    w la coerenza

    • Giorgio
      Inserito alle 19:48h, 16 Giugno Rispondi

      Mettiamo i punti sulle i, certe menzogne non possono passere senza risposta ……..
      Taiwan è Cina …… occupata abusivamente dai fuggiaschi filo occidentali che Mao non è riuscito a passare per le armi ….. infatti ora è un bastione usa ……
      A Pyong Jang, Pechino, Hanoi, Santiago, Caracas, Managua non ho visto gente in fila che muore di fame ……
      alla Caritas di Cagliari ogni giorno c’è una fila impressionante sotto il sole ….. e cresce ogni giorno ……
      non c’è più bisogno di andare a vedere quanto è bello il capital globalismo visitando le baraccopoli di Los Angeles, Rio, New Delhi, le banlieu parigine ecc.

      • atlas
        Inserito alle 09:28h, 17 Giugno Rispondi

        Giorgio, ma non hai capito ancora con chi hai a che fare ? Con la peggiore destra democratica sinistra. Uno che vorrebbe farsi passare per fascista ma è antisocialista. Quando poi la buonanima di Benito Mussolini fu un grande Socialista Nazionale, uno che è passato alla storia come onorato e rispettato persino dai suoi peggiori nemici. E se glielo fai notare, che poi finisce in bocca a Trump l’americ ano del cazzo, se la prende pure. In culo però. Poi, da serpe qual’è non è nemmeno intelligente, perchè le sue contraddizioni le scrive pure. Almeno cercasse di simulare bene, lo avrei messo a nudo lo stesso. Che schifo, tutto grasso che cola

        • Arditi, a difesa del confine
          Inserito alle 13:47h, 17 Giugno Rispondi

          no, lo schifo lo fa lei, uno che insulta a destra e a manca
          ci starebbe pure, l’insulto personale è la tipica prassi di chi rimane a corto di argomentanzioni.

          però lei va oltre, non va solo sul personale, mette in mezzo altre persone, lei non solo ha insultato me, ma anche mia moglie e mia madre

          vergogna
          e anzi, di più vergogna a Lago e chi modera che permette queste cose, vergognatevi forte

          e lei è un uomo piccolo perchè attaccare le madri, che magari non ci sono più, è da vermi schifosi

          come dite dalle vostre parti ?

          OMM E MERD !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

          • atlas
            Inserito alle 14:06h, 17 Giugno

            siamo in guerra. E tu ti trovi (TI SEI FIKKATO) nella trincea sbagliata

      • Arditi, a difesa del confine
        Inserito alle 13:50h, 17 Giugno Rispondi

        menzogne sti gran cazzi, ma lei la storia la sa oppure no ?
        la repubblica cinese è quella che è uscita dalla seconda guerra mondiale e stava nel territorio occupato ora da PRC e ROC, bandiera rossa con quadrato blu e stella bianca
        poi sono arrivati i criminali comunisti che han preso il potere e a chi si è opponeva non è rimasto altro che rifugiarsi a Taiwan, che era territorio della Repubblica Cinese, e difatti la bandiera di Taiwan non è altro che quella della Repubblica Cinese,
        quindi quelli che occupano sono i comunisti che lei tanto osanna

        ASINO

        • atlas
          Inserito alle 14:05h, 17 Giugno Rispondi

          sei un porco, lurido. Per mesi hai fatto lo spiritoso. Con porci come Brescia non ci perdo tempo, sono disabili. Ma tu no. Tu capisci benissimo. Anche troppo per i miei gusti. Ora basta, americ ano democratico del cazzo

  • ARMIN
    Inserito alle 17:54h, 16 Giugno Rispondi

    La Russia e la Cina! L’Orso e il Drago! Mostrate i denti, picchiate duro, spaccate tusscòss!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Morte ai gringos! Morte alle élite merdose! Morte agli JELLATI!
    HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Must die, must die, rats must die!

  • Hannibal7
    Inserito alle 18:37h, 17 Giugno Rispondi

    I cinesi non mi piacciono…tanto meno gli ameri-CANI….ma che si scannino fra di loro
    IO ME NE FREGO
    Saluti né

    • atlas
      Inserito alle 10:10h, 18 Giugno Rispondi

      ottima sintesi. Cmq sia, se proprio si deve, alla fine, sempre meglio i cinesi. Almeno hanno una civiltà e una onorevole storia alle spalle. Gli usa, ma soprattutto chi li gestisce, sono il male assoluto

Inserisci un Commento