Si teme un nuovo attacco della NATO sulla Crimea

In Crimea, a Sebastopoli è stato dichiarato un allarme aereo: gli aerei della NATO sono in volo
A Sebastopoli è stato dichiarato un allarme antiaereo, che ha portato all’interruzione della circolazione dei trasporti pubblici marittimi e terrestri. Il motivo di questa misura è stata la scoperta di oggetti non identificati nello spazio aereo vicino alla penisola: secondo i dati preliminari si tratta di lanci di missili o di veicoli aerei senza pilota.

I residenti locali di Sebastopoli riferiscono di aver sentito forti schiocchi, tuttavia, i dettagli esatti e le cause di questi suoni non sono stati ancora forniti al fine di evitare la diffusione di false informazioni e mantenere la sicurezza.

Le difese aeree sono in allarme, pronte a respingere gli attacchi della NATO. I droni USA di solito forniscono le coordinate per gli attacchi dei missili forniti all’Ucraina.

Fonte: Avia Pro.ru
Traduzione: Mirko Vlobodic

10 commenti su “Si teme un nuovo attacco della NATO sulla Crimea

  1. Abbattete i droni e gli aerei spia NATO è cosi semplice … e poi dite ops scusate ci siamo sbagliati…
    SLAVA ROSSII!!!

  2. Il club dei perdenti insiste.
    La TENACIA è una delle caratteristiche degli anglosassoni ……………. ma è non sufficiente per vincere…………………………. lo dimostrano tutte le guerre dal 1945 in poi: SCONFLITTE CLAMOROSE E CATASTROFICHE. Il club dei perdenti pensa sempre che “questa sarà la volta buona”. Ha ha ha ha ha!!!!!!!

  3. ma si rendono conto gli europei che sono loro la nuova Ucraina da mettere in campo e, probabilmente, da sacrificare? A che scopo? Per il sogno globalista che non ci appartiene?

    1. Infatti, l’impero ha forzato la Federazione Russa all’OMS in ukraina non solo per cercare di indebolire i russi, circondandoli e costringendoli a combattere, ma per interrompere i fino ad allora buoni (e proficui) rapporti fra la FR e l’Europa (particolarmente la Germania che fu di Merkel), con lo scopo di deindustrializzare l’Europa occidentale impoverendola e particolarmente la Germania (vedi rivolta degli agricoltori e di altre categorie di questi giorni), continuando a controllare paesi indeboliti e portando risorse nel cuore nero dell’impero del male, segnatamente gli usa, per alzare l’asticella del confronto con la FD, ma in seguito anche con La Cina e l’Iran, nel tentativo di impedire ai BRICS, oggi allargati all’Iran e altri paesi, di diventare la più forte aggregazione di potenze del mondo, stabilendo un nuovo ordine mondiale questa volta fondato su vere regole condivise dalla maggioranza dei paesi, non sull’arbitrio di un’élite rapace, guerrafondaia e priva di Etica.

      Cari saluti

  4. Consiglio alla redazione di scrivere che adesso è ieri notte i russi hanno e stanno bombardato Odessa e Kharkiv .. I miei amici mi inviano video e immagini … la Russia sta aumentando i bombardamenti

  5. Probabili altri attacchi, visto che in tutti i settori del fronte gli ukro-nazi sono chiusi ormai sulla difensiva e gli episodi di protesta e di rifiuto di obbedire agli ordini degli armati -spesso conscritti arruolati a forza – sembrano moltiplicarsi, a partire dalla patetica “testa di ponte” di Krinki, fino alla fanteria dell 3° brigata corazzata …

    Quando i nazisti di kiev e leopoli sono in difficoltà ricorrono a bombardamenti terroristi e attacchi alla Crimea, forse sarà attaccato ancora il ponte sullo stretto di Kerch con supporto elettronco in volo della nato e armi nato.

    Del resto, anche se i danni saranno lievi o non ci saranno, le prostitute mediatiche della palude chiamata occidente potranno starnazzare la notizia come se fosse una vittoria ukro-nazi.

    Cari saluti

    1. Mi associo ! Questa sarebbe una misura decisiva e risolutiva per ricondurre alla ragione i guerrafondai USA-UK-UE-SIONISTI !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus