"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Si può chiedere “memoria” per alcuni, negandola ad altri?

MEMORIA…CORTA
NOI NON NEGHIAMO GLI ORRORI DELLA STORIA,
NON SIAMO INDIFFERENTI ALLE SOFFERENZE UMANE,
QUALI ESSE SIANO E CHIUNQUE SIA A PATIRLE,
MA NON CELEBRIAMO LA COSÍ DETTA “GIORNATA DELLA MEMORIA”

Si può chiedere “memoria” per alcuni, negandola ad altri?
Qualcosa non quadra, non tornano i conti. Noi gli occhi non li chiudiamo, noi non dimenticheremo: ABBIAMO BUONA MEMORIA.
Il Network di TerraSantaLibera.org e controinformazione.info non partecipano alle commemorazioni di questa “memoria” a senso unico.
È nel nostro diritto farlo. Ancora non é un obbligo di legge o un reato…anche se presto lo sará…

A meno che il rabbinato internazionale, che sostiene l’entità coloniale sionista che occupa la Palestina storica, non riconosca l’olocausto compiuto da oltre 60 anni a questa parte ai danni della popolazione araba di Palestina, cristiana e musulmana, che ha avuto come culmine diversi massacri a Gaza e che continua quotidianamente nel cosí detto ‘West Bank’ o Cisgiordania, in tutta la Palestina occupata, con un lento ed inarrestabile stillicidio.
Non si puo celebrare solo e sempre “una” memoria.

O si è sensibili a tutte le disgrazie umane, o ci si considera l’unica rappresentanza umana per cui doversi dispiacere, mentre tutti gli altri sono solo “animali parlanti”, poco più che bestie create al solo scopo di servire gli ‘eletti’, come celebra il Talmud, e quindi indegni.
Non abbiamo scritto e pubblicato queste poche righe ed esposto le foto allegate per suscitare alcun sentimento, nè d’odio, nè di compassione, né tristezza o vendetta, ma semplicemente per onestá intellettuale, in onore di una MEMORIA negata.

Verremo in questi giorni sommersi di pubblicità, telefilm e film, dibattiti e documentari che metteranno in ombra tutti i crimini commessi non solo nel passato ai danni di altri popoli ed etnie, ma anche recentemente, in questi ultimi anni e ancor oggi, specialmente quelli commessi dai macellai che governano ed hanno governato la Palestina occupata.
E ancor oggi, chi si strappa le vesti farisaicamente in pubblico, di nascosto arma, direttamente o indirettamente, la mano a bande di terroristi che commettono crimini orrendi, ma dei quali nessuna memoria é mai stata, viene o verrà mai celebrata. E tutto ciò è assolutamente ingiusto ed inaccettabile.

(a questo link si possono trovare molti articoli di cronaca, con foto e video allegati, che dimostrano come Tel Aviv aiuti con armi e supporto logistico le bande terroristiche di tagliagole jihadisti di al-Qaeda che hanno compiuto e compiono orrendi crimini contro la popolazione siriana, cristiana specialmente, ma anche musulmana)

A sinistra-terroristi di al-Qaeda feriti nel Golan siriano e trasportati dalle milizie sioniste per essere curati in ospedali israeliani

Senza voler ferire la suscettibilità altrui per le sofferenze patite, ma o si celebrano le memorie delle sofferenze di tutti gli esseri umani, a partire da quelle più recenti e fresche di Gaza, oppure noi non intendiamo renderci complici di quella che è solo una campagna di propaganda, per ingrassare quella che anche l’ebreo Norman Finkelstein (i cui genitori sono morti nei campi di concentramento) definisce in un suo famoso libro come “la Fabbrica dell’Olocausto”, una speculazione commerciale, politica e coloniale, che basandosi sulle disgrazie e sofferenze storiche di alcuni, crea le condizioni di assoggettamento psicologico di massa per mantenere ed estendere sempre piú un impero militare su larga scala.

Non si può avere la memoria così corta da non vedere quel che succede sotto i nostri occhi, adesso, pretendendo di imporci il monopolio di un’unica memoria.

Una memoria che viene imposta a senso unico e incontestabile. Una strana memoria, che assomiglia di piú ad un indottrinamento di massa, col paraocchi e sotto minaccia.

La comunità israelita, che sostiene ed è complice apertamente, o con il suo silenzioso assenso, dello Stato ebraico-sionista (il quale in contraddizione con tutti i mandati e risoluzioni delle Nazioni Unite occupa militarmente e sfrutta indiscriminatamente tutta la Palestina storica), che ne approva l’operato genocida nei confronti della popolazione araba di Terra Santa, non può chiederci di chiudere gli occhi sui crimini compiuti dai suoi leader e nello stesso tempo volerci solidali con le proprie passate traversie: traversie grazie alle quali l’entità coloniale insediatasi in Palestina si ingrassa sempre più, giustificando e coprendo così ogni suo crimine.

Questa ostinata insensibilità verso i fratelli arabi di Terra Santa, espropriati e massacrati da decenni nella propria terra, non gioca a favore dei così definiti impropriamente “fratelli maggiori”, ma anzi accresce nel mondo una certa ostilità culturale e politica nei loro confronti.

Se il rabbianto internazionale non riconoscerà le sofferenze ed i crimini commessi oggi ai danni della Palestina e del suo popolo, noi e tutti gli uomini ancora intellettualmente liberi non potremo onestamente riconoscere e valutare appropriatamente la loro ‘memoria’.

POCHI SANNO CHE IL 14 MAGGIO, GIORNO IN CUI IN PALESTINA SI CELEBRA LA NAKBA, LA CATASTROFE (significato simile a quello della Shoà), QUANDO LA POPOLAZIONE ARABA (…nel 1948, quindi dopo la Shoá…) FU CACCIATA DAI SUOI VILLAGGI, MASSACRATA, DEPORTATA, È UNA GIORNATA DI COMMEMORAZIONE VIETATA PER LEGGE NELLA PALESTINA OCCUPATA DALL’ENTITÀ COLONIALE SIONISTA.

In quel giorno le frontiere ed i check-point di tutta la Palestina vengono chiusi ermeticamente dalle milizie sioniste e sono vietate tutte le commemorazioni.

É capitato anche a noi, un gruppo misto di pellegrini europei, alcuni anni fa in quell’occasione, nel 2009, di ritorno da Betlemme, dove avevamo assistito alla S.Messa celebrata da Papa Benedetto XVI nella Piazza della Mangiatoia, dopo una breve visita alla comunitá cristiana di Nablus, di ritrovarci blindati a Jenin, a pochi chilometri da Nazareth, nostra destinazione finale, con autobus e autista che ci attendevano oltre il “muro”, con le milizie sioniste che peró ci impedivano ogni movimento verso l’esterno.

Ci vollero ore e numerose telefonate, ognuno alle rispettive ambasciate di appartenenza, per riuscire a sbloccare la situazione, con anziani sofferenti sotto il sole cocente. Non cosí fu invece per tutti gli arabi che erano in attesa allo stesso check-point, ognuno col suo sacchetto o zainetto di viveri per la giornata di lavoro da affrontare, che con lo sguardo rassegnato, perso nel vuoto, aspettavano che il coprifuoco terminasse, dopo la mezzanotte (erano le 11 di mattina) per poter tornare alle proprie famiglie.

Alla popolazione autoctona di Terra Santa, é vietato in quel giorno di maggio ricordare i propri cari e le proprie sofferenze, fare visita a parenti, a cimiteri, a memoriali, spostarsi per lavorare, recarsi in ospedali-scuole-campi-uffici-officine al di fuori del proprio villaggio. Una giornata di lutto e di memoria vietata, per legge, una legge ebraica.

E si ha la faccia tosta di voler imporre una “giornata della memoria”, mentre la si nega agli altri…?!?

In quanto gli arabi sono sicuramente di ceppo semita, questa negazione della loro memoria, oltre al furto della loro terra, al loro lento genocidio, da oltre 60 anni a questa parte, è da ritenersi quale vero ed inconfutabile atto di ANTISEMITISMO.

Ci sarebbe da scrivere molto a riguardo di questa ipocrisia ammantata di umanitarismo e degli olocausti consumati nel mondo negli anni, ai danni di diverse popolazioni ed etnie, ad ogni longitudine e latitudine, e proprio per mano di quella elite mondiale e militare che oggi impone violentemente, con lavaggi del cervello globali e armi di distruzione/distrazione di massa varie, i propri standards culturali a senso unico.

Molto ci sarebbe da dire, ma ci accontentiamo di quanto sin’ora espresso, sperando di aver suscitato in alcuni di voi poche e semplici meditazioni.

“Guai a voi scribi e farisei ipocriti, che rassomigliate a sepolcri imbiancati: essi all’esterno sono belli a vedersi, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni putridume…Serpenti, razza di vipere, come potrete scampare dalla condanna della Geenna?” (Mt. 23, 13-36)

Tratto da: Terra Santa Libera

.

*

code

  1. HERZOG 4 mesi fa

    Aggiungo : L’Olocausto dei palestinesi e’ sotto gli occhi di tutto il Mondo ,mentre l’olocausto EBRAICO e’ NELLA fantasia di pochi che pero’ hanno I soldi e il revolver,un’esempio EBREO digitate:” olocausto una storia fraudolenta” lo dice fin il protagonista ” NELLA mia immaginazione e’successoVERAMENTE ” ROBA DA PSICOPATICI ROBA DA NEURO FAN FIN COMPASSIONE DA COME MENTONO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. PieroValleregia 4 mesi fa

    salve
    oggi, in casa mia, tv spenta tutto il giorno …
    il massacro dei nativi americani (100 milioni di morti), i quasi 200 milioni di morti avuti “grazie” al comunismo, i massacri che gli ebrei facevano dei primi cristiani,
    il massacro dei cattolici irlandesi ad opera di Cromwell (deportati come schiavi nelle colonie d’oltremare), la mattanza dei cristeros messicani per mano dei massoni yankee,
    il genocodio armeno, le vittime delle violenze e stupri delle popolazioni tedesche da parte delle truppe sovietiche e quella italiane, stuporate
    dalle truupe franco-anglo-americane, le foibe … eccetera, questi se li sono dimenticati ?
    un saluto
    Piero e famiglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PieroValleregia 4 mesi fa

      … e dimenticavo il massacro dei Boeri da parte dei gloriosi e valorosi soldati della Union Jack …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. atlas 4 mesi fa

        attendo ancora di vedere l’ordine scritto di Hitler di fare strage di ebrei, nel frattempo mi guardo la ‘storia’ delle camere a gas … https://youtu.be/MOx_M9ZEY3o

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. atlas 4 mesi fa

      nel giorno della menzogna e nella democrazia degli eletti tutto è possibile

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. max tuanton 4 mesi fa

    Vedete I risultati Della guerra persa ! I PALESTINESI a quest’ ora sarebbero rimasti padroni in casa propria e quel popolo gli ebrei SAREBBERO Fuori dai coglioni in Madagascar e invece ora hanno occupato tutti I posti di potere affamano MILIONI di persone e con guerre create ad hoc accoppano I pochi ribelli rimasti , come volevasi dimostrare Adolfo e il Duce avevano ragione con le leggi razziali, anche I GESUITI Volevano che non fossero tolte ,LA raggi leccapiedie del Ghetto dalle vie di roma invece vuole fin togliere I nomi degli scenziati firmatari ,votate m5s mi raccomando!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Silvia 4 mesi fa

      Mi sembra che Mussolini fosse favorevole a creare un focolare ebraico nel Madagascar, ma non se ne fece nulla; forse era impossibile. Invece si creo’ Israele (su progetto soprattutto inglese). E ora che cosa proponete come rimedio? Dato che le grandi Potenze non riescono o non vogliono portare le parti a una accordo, proponete l’eliminazione di Israele e il massacro degli Ebrei (nonche’ cristiani) che ci abitano? Sarebbe piu’ onesto dirlo chiaramente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. atlas 4 mesi fa

        penso e non dico, nelle galere democratiche non ci sono donne, soffrirei troppo, ma aspetto con tranquillità e serenità. Il mondo è come una ruota che gira

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. HERZOG 4 mesi fa

    DIGitate:”Gaza e I terroristi ebrei” video di 2 minuti ,da far vedere ai traditori di Montecitorio !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Brancaleone 4 mesi fa

    Condivido pienamente l’articolo e non potrebbe essere altrimenti, non sono molto informato sulla effettiva verità della shoa’ o come si chiama, ovvero conosco i filmati girati dagli alleati quando entrarono nei campi di concentramento e le versioni cosidette negazioniste. Mi rimane difficile credere che quelle cataste di morti fossero manichini ma sui numeri avrei delle perplessita’. Se qualcuno ha conoscenze reali in merito gliene sarei grato se le esponesse. Giorni fa, non ricordo su quale canale tv, ho visto un servizio in cui ebrei reduci dai campi manifestavano con striscioni ” scusate se siamo sopravvissuti” hanno intervistato uno di questi anziani il quale ha detto che non gli viene riconosciuta alcuna pensione dallo stato e molti di loro sono letteralmente alla fame. Ora tutti sappiamo quello che ci propinano in tv ma mi chiedo se forse anche tra gli ebrei ci sono quelli di serie A e quelli di serie B: insomma gli ebrei miliardari sono stati gasati? Ringrazio chi vorra’ fornire lumi in merito. Ribadisco che ho nel cuore il popolo palestinese, il cui dramma sembra non avere fine

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. atlas 4 mesi fa

      lo han detto a me gli ebrei i loro morti furono 500 milioni…e meno male che la guerra è finita se no alla Germania toccava di pagare anche per quei giudei che ancora nn sn nati

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Brancaleone 4 mesi fa

        La ringrazio per la sollecita e intelligente risposta, peraltro avevo gia’ intuito la sua qualita’.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. HERZOG 4 mesi fa

    Cerco di rinspondere in modo piu intelligente di atlas: allora vi e’ un video :”LA verita dietro I Cancelli ” di Cole un ebreo che coraggiosamente e’andato ad aushwitz e’ ha documentato e intervistato il direttore le guide ecc .Naturalmente si e’ dovuto subito dopo nascondere altrimenti gli Ebrei lo accoppavano . Un sito “aaargh Italia” da questo sito si possono scaricare in PDF gratis libri sull’argomento ,di video c’e’il sito ” Davide benetello olocausto” piu di 500 video tradotti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Brancaleone 4 mesi fa

      La ringrazio per le fonti segnalate. Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. animaligebbia 4 mesi fa

    Come hai intuito da solo si trattava di campi di concentramento,prigionia,lavoro.Non erano campi di sterminio,quella e’ una fantasia.Le cataste di morti non erano composte da ebrei,si moriva nei campi italiani,russi,inglesi,di epidemie,di fame,di stenti,di fatica.Il duca d’Aosta e’ morto in prigionia inglese in Kenia e nessuno si e’ mai sognato di accusarli di sterminio.Tempo fa ho letto il diario di Albert Speer,l’architetto di Hitler,ebbene il partito nazista era pieno di cognomi ebraici a partire dal gauleiter di Berlino Neumann,al governatore della Polonia Frank,all’ideologo del nazismo Rosemberg; come si spiega?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Parcomacchine 4 mesi fa

    Buonasera, una domanda ot, gino strada che fine ha fatto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Woland 4 mesi fa

    Ovviamente mi rifiuto di ricordare una cosa sola. E quella cosa riguarda una parte delle vittime (mica moriroo solo ebrei nei lager) che contemporaneamente, qualche centinaio di chilometri più a est, erano i carnefici del giudeobolscevismo.
    Ma ormai le stupidaggini che dicono in TV (che non guardo) non mi infastidiscono più come una volta: coi loro toni parossistici hanno letteralmente rotto i c@glioni e la gente non ne può più. Semplicemente in pubblico fingono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. max tuanton 4 mesi fa

    Gli ebrei devono solo restituire LA Terra ai PALESTINESI e’ come se qualcuno entrasse a casa vostra e vi sloggiasse xche’ 2000anni prima era stata casa sua roba Da Matti ! Da quando sono NATO alla TV si e’ sempre parlato del problema DEGLI ebrei in palestina ,con tutti I posti proprio li’ dovevano andare ,se gli ebrei non restituiscono la terra agli arabi non si risolvera MAI ,gli Arabic sono TROPPI !Su finkenstein tendo a precisare che I suoi genitori sono MORTI di vecchiaia a casa propria e non in campo di concentramento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. atlas 4 mesi fa

      ciò nn toglie che nn mi fido di te nemmeno a chiederti che ore sn max, herzog, graf e tutti i profili che ti fai in rete. Ti conosco dai tempi di youtube e sei pericoloso

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. HERZOG 4 mesi fa

    Atlas fai bene a non fidarti di me ! Anche I Thai storcono il naso coi Nazi ,Meglio ! Fosse per me RAUS tutti quanti sunniti sciiti ebrei massoni LGBTecc ecc ,umanitarismo accoglienza solidarieta’ ecc solo il Manganello fa cambiare idea a questa GENTE ! E agli italiani traditori RAUS di TRADITORI l’italia NE ha gia avuti abbastanza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. atlas 4 mesi fa

      non stai in Thailandia, stai a BG, conosco il tuo nome e cognome, so dove lavori e tt ciò che scrivi è solo per conoscere altri omosessuali. La tua è una setta pericolosa, nn ha nulla a che fare con il Nazional Socialismo Tedesco e la sua ideologia che è la mia. Se hai capito chi sn sai anche cosa facevo prima e nn ci scherzo con te.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. HERZOG 4 mesi fa

    Visto che insisti Atlas ti accontento ,vai sul sito ,”il popolo d’italia blog” ha il satellte apparira La bandierina che indica dove sto,son mica scemo da sputare veleno contro quel popolo stando li’ ! Da qui non c’e’ problema per buona pace del Fiano ,leggevo I numeri dei morti che SUO padre diceva di aver visto,NE sparava talmente Di grosse che pure alcuni suoi Consanguinei lo criticavano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Mardunolbo 4 mesi fa

    Finalmente un articolo che toglie “i sassolini dalle scarpe” anzi i macigni che ci scaricano sulle spalle per spaccare balle a noi e spacciare le loro balle !
    Sono perfettamente d’accordo con il senso unico ed avrei talmente tanto da aggiungere , che e’ meglio mi fermi qui.
    Per quanto riguarda Finkelstein un ebreo onesto, vero e’ che i suoi non sono morti ad Auscwitz !
    Ascoltare anche Gilad Aztmon, Dommergue (vecchissimo, ma ancora lucido),Israel Shamir e leggere di Mordekai Vanunu, eroe ebreo che rivelo’ al mondo la falsita’ sionista riguardo alle atomiche !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Mardunolbo 4 mesi fa

    e come risposta , anche Dieudonne’ ebbe il razzismo contro di lui, esercitato dalla lobby ebraica !
    e la sua risposta fu questa:

    Rispondi Mi piace Non mi piace