Si avvicina la possibilità di uno scontro nel Mediterraneo

La portaerei britannica “Queen Elizabeth” è entrata nel Mar Mediterraneo: tre navi si stanno dirigendo verso il Mar Nero

Un gruppo d’attacco di portaerei guidato da una portaerei britannica è entrato nel Mediterraneo.

Questa mattina, un gruppo d’attacco di portaerei guidato dalla portaerei britannica Queen Elizabeth è entrato nel Mediterraneo, superando con successo lo Stretto di Gibilterra. Tre navi dell’AUG (due britanniche e una olandese) si sono già dirette verso il Mar Nero, tuttavia ci sono informazioni che una nuova missione di bombardieri russi Tu-22M3 nel Mediterraneo è programmata per questo pomeriggio – secondo le fonti, ed è previsto di inviare tre bombardieri contemporaneamente, un aereo AWACS e un gruppo di caccia di scorta (presumibilmente quattro caccia Su-35) delle forze aerospaziali russe.

Bombardieri russi TU-22M3

L’aviazione della NATO è attualmente molto attiva nella regione dello Stretto di Gibilterra, in particolare, ci sono aerei antisommergibile, aerei da ricognizione elettronica e un aereo militare britannico di radar di allerta precoce, il che indica che l’Alleanza è preoccupata per l’apparizione improvvisa di navi da guerra russe , sottomarini e aerei da combattimento nella regione.

È noto che il principale gruppo AUG sarà inviato nel Mediterraneo orientale, tuttavia, almeno tre navi del gruppo faranno una visita nel Mar Nero, il che non esclude azioni provocatorie della Gran Bretagna vicino ai confini russi (come già accaduto nei giorni corsi), tuttavia, l’aviazione russa e la flotta sono pronte a garantire la sicurezza delle acque territoriali del Paese.

Fonte: Avia Pro.ru

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM