Shoigu: Preparatevi a qualsiasi sviluppo sfavorevole all’addestramento “NATO”.


Il ministro della Difesa russo Sergey Shoigu ordina alle forze russe di continuare a monitorare la situazione nelle aree di addestramento della NATO legate alla difesa europea.

Il ministro della Difesa russo Sergey Shoigu, giovedì, ha ordinato alle forze armate russe di prepararsi a una risposta immediata in caso di “sviluppo sfavorevole” nella situazione riguardante le esercitazioni NATO relative alla difesa europea.

Le osservazioni di Shoigu sono arrivate durante un incontro in Crimea, dove ha detto: “Continuano a monitorare la situazione nelle aree di addestramento della NATO legate alla difesa europea”.

Shoigu ha deciso di completare le attività di verifica nelle regioni militari meridionali e occidentali della Russia.

In un contesto correlato, ha affermato, “credo che gli obiettivi del controllo a sorpresa siano stati pienamente raggiunti. Le forze russe hanno dimostrato la capacità di garantire una difesa affidabile del paese. Hanno deciso di completare le attività militari di verifica nel sud e nell’ovest delle province “.

Inoltre, Shoigu ha assegnato al Capo di Stato Maggiore delle Forze Militari e dell’Aviazione il compito di pianificare e, a partire dal 23 aprile di quest’anno, il ritorno delle forze nei loro punti di schieramento permanente, condurre un’analisi dettagliata e riassumere i risultati dell’esame a sorpresa. .

Il ministro della Difesa Shoigu è arrivato in Crimea , giovedì, dove sarà il palcoscenico principale delle esercitazioni tra le truppe di classe del dipartimento militare meridionale, le forze aviotrasportate, che fanno parte di un improvviso test di prontezza al combattimento.

Queste esercitazioni sono arrivate giorni prima della pubblicazione dei rapporti secondo cui la Russia aveva chiuso parti del Mar Nero e le manovre erano in corso, mentre l’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO) ha invitato Mosca a garantire il libero accesso ai porti ucraini, descrivendo la questione come “ulteriori minacce “all’indipendenza dell’Ucraina.

Forze russe in Crimea

” La continua militarizzazione della Crimea, del Mar Nero e del Mar d’Azov da parte della Russia pone ulteriori minacce all’indipendenza dell’Ucraina e mina la stabilità della regione di confine”, ha detto un portavoce del Segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg .

Le esercitazioni russe sono già avvenute secondo quanto confermato il 5 aprile dal ministero degli Esteri russo, con cui Mosca potrebbe potenziare i suoi mezzi di risposta alle minacce derivanti dai piani della NATO di istituire un arsenale di missili terrestri a medio e corto raggio.

Fonte: Press Tv

Traduzione Luciano Lago

4 Commenti
  • mario
    Inserito alle 13:26h, 03 Maggio Rispondi

    W RUSSIA IL POPOLO ITALIANO E” AL VOSTRO FIANCO

    • rossi
      Inserito alle 21:17h, 03 Maggio Rispondi

      il popolo italiano dorme e anche se si svegliasse un po’ è per metà russofobo a causa dei messaggi subliminali o meno conficcategli nel cervello fin dai cartoni animati, comunque si: W LA RUSSIA

  • antonio
    Inserito alle 20:03h, 03 Maggio Rispondi

    i satanici le proveranno tutte, con tutti i mezzi, tutti gli inganni tutte le vigliaccherie possibili, è nel loro DNA
    viva Lo Zar Putin,che vigil per la Giustizia e la pace nel Mondo

  • Mau
    Inserito alle 21:42h, 03 Maggio Rispondi

    Il popolo italiano è costituito prevalentemente da coglioni e si comporterà di conseguenza

Inserisci un Commento