Shoigu ha annunciato lo sviluppo di attacchi missilistici simulati da bombardieri statunitensi sulla Russia

Ai confini russi, sono iniziate le operazioni attive dell’aviazione dei bombardieri strategici dell’US. Air Force americana, i piloti stanno praticando la tattica di lanciare attacchi missilistici, ha affermato il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu.

“Attualmente, notiamo un aumento significativo del numero di voli direttamente ai confini orientali della Russia. Solo nel 2020, l’aviazione strategica dell’aeronautica degli Stati Uniti ha effettuato 22 voli sul mare di Okhotsk, mentre nel 2019 ce ne sono stati solo tre”, ha dichiarato Shoigu durante una conversazione con il suo omologo cinese Wei Fenghe, riporta TASS .

Secondo lui, durante tali eventi, i piloti americani si esercitano a “raggiungere la linea di utilizzo dei missili da crociera con un attacco missilistico simulato”.

“In tutti i casi, le nostre risorse di difesa aerea hanno rilevato tempestivamente i bombardieri strategici americani, hanno stabilito un monitoraggio continuo e implementato misure per prevenire incidenti”, ha sottolineato.

Il capo del dipartimento ha aggiunto che il coordinamento russo-cinese in questo contesto sta diventando un fattore stabilizzante negli affari mondiali.

In precedenza, Shoigu ha riferito al presidente Vladimir Putin del successo dei pattugliamenti di aerei russi e cinesi sui mari della regione Asia-Pacifico.

In alcune fasi del pattugliamento, i vettori missilistici strategici russi e cinesi erano accompagnati da F-16 e F-15 giapponesi. Il volo è durato oltre 10 ore.

Ministro difesa russo Sergei Shoigu

Il ministero della Difesa ha riferito che i bombardieri strategici russi Tu-95MS e i cinesi “Hung-6K” hanno condotto pattugliamenti congiunti nella regione Asia-Pacifico per sviluppare l’integrazione nelle relazioni militari tra i due paesi.

Nota: La sempre più stretta integrazione e coordinamento tra le forze russe e cinesi è motivo di preoccupazione per Washington che è ormai consapevole che qualsiasi azione improvvida e avventuristica delle forze USA troverà una puntuale reazione nei sistemi di difesa delle due super potenze euroasiatiche.
L’epoca del dominio unilaterale degli USA sul mondo è ormai tramontata ed a Washington devono farsene una ragione.

Fonte: https://vz.ru/news/2021/11/23/1130634.html

Traduzione: Sergei Leonov

Nota: Luciano Lago

4 Commenti
  • La soluzione
    Inserito alle 22:18h, 23 Novembre Rispondi

    Rompetegli le ossa a questi idioti americani. Popolo in declino. Alla frutta.

  • Arditi, a difesa del confine
    Inserito alle 03:34h, 24 Novembre Rispondi

    Shoigu sulla divisa ha 1/3 delle mostrine che ha il supremo leader del sistema solare Sua Eccellenza Grandissimo Leader Vaccinatore Generale Figliuolo

  • Enriquelosroques
    Inserito alle 10:59h, 24 Novembre Rispondi

    Installare missili e posizionare bombariedi a Cuba, in Venezuela, in Messico se Obrador lo permette…

    • Giorgio
      Inserito alle 11:47h, 24 Novembre Rispondi

      C’è anche il Nicaragua ……… e in prospettiva anche altri …..
      l’ex cortile di casa degli usa che si restringe sempre più …..

Inserisci un Commento