Shoigu . Gli Stati Uniti Stanno Cercando Di Abbattere I Diritti Della Russia sviando il Trattato Sui Cieli Aperti


di Joaquin Flores

MOSCA – Gli Stati Uniti stanno cercando di manipolare il diritto internazionale e creare ostacoli alla Russia nell’uso dei suoi diritti, ai sensi del Trattato sui cieli aperti. Lo ha affermato il 27 febbraio il capo del ministero della Difesa russo, Sergei Shoigu, in una riunione del consiglio di amministrazione del dipartimento.

Il ministro ha notato che ora la concorrenza tra i centri di potere nella scena internazionale si è intensificata, mentre crescono le incertezze, esplosioni di instabilità e violenza sono state osservate in diverse regioni del globo. La crescita del potenziale di conflitto, ha detto, si osserva anche nelle aree degli interessi tradizionali della Russia .

“Allo stesso tempo, gli Stati Uniti si stanno posizionando come una superpotenza, manipolando la legge internazionale, cercando costantemente di cambiare il regime di controllo degli armamenti convenzionali in Europa a loro favore, e rendendo difficile per la Russia utilizzare i suoi diritti sulla base del Trattato sui cieli aperti “, ha detto Shoigu.

Il trattato sui cieli aperti era stato concluso tra 23 paesi dell’OSCE nel 1992. La Russia ha ratificato l’accordo nel 2001. Conformemente all’accordo, i partecipanti hanno il diritto di sorvolare i rispettivi territori per controllare le attività militari.
23 febbraio un American Boeing OC-135B con numero di coda 61-2670 è stato avvistato su Chita, il centro amministrativo di Zabaykalsky Krai, in Russia. Il ministero della Difesa russo in seguito ha spiegato che il volo dell’aeromobile era previsto come parte dell’attuazione del trattato internazionale sui cieli aperti. Secondo il documento, ciascuno dei paesi partecipanti ha il diritto di sorvolare i territori l’uno dell’altro per osservare le attività militari nel quadro delle quote stabilite.

Mappa Federazione Russa

Nota: Gli USA interpretano i tattati a loro favore e non rispettano gli accordi internazionali, come nel caso del trattato sui missili INF a media gittata da cui l’Amminstrazione del presidente Trump ha deciso di uscire unilateralmente. Nello stesso tempo Washington ha emesso più volte sanzioni contro la Russia a seguito della crisi in Ucraina che è stata provocata dal golpe di Maidan, sponsorizzato e sobillato dall’Occidente. Si susseguono situazioni di crisi dal Medio Oriente all’Est Europa ed all’America Latina che sono tutte causate dalle attività di sobillazione che gli USA svolgono in questi paesi per capovolgere a loro favore gli equilibri esistenti.
In risposta alle sanzioni USA, il presidente Vladimir Putin firmava a fine giugno una legge che vieta l’uso delle tecnologie di accesso a siti bloccati in Russia, introducendo anche il divieto ai motori di ricerca di permettere collegamenti sul territorio della Federazione russa a risorse bloccate. Il capo della commissione per la Politica dell’Informazione della Duma, Leonid Levin, osservava che la legge vieta l’uso di servizi per l’accesso a contenuti illegali. In sostanza viene proibito in Russia l’utilizzo del VPN (Virtual Private Network) e proxy statunitensi.

https://ilmigliorantivirus.com/migliori-vpn-a-pagamento/

La Russia non rimarrà a guardare senza reagire se i suoi interessi legittimi saranno calpestati dalle azioni unilaterali dell’Amministrazione di Washington. Questo il messaggio inviato da Shoigu ai suoi interlocutori statunitensi.

Traduzione e nota: Luciano Lago

4 Commenti

  • amadeus
    27 Febbraio 2019

    Quando capiranno i Russi che con gli U.S, i G.B, e Sion non si fanno trattati di nessun genere, l’unica legge che conoscono é quella della pirateria più spietata, e per ridurli all’impotenza ce solo la forza delle armi e senza rispetto e pietà per nessuno come fanno loro !!

  • amadeus
    27 Febbraio 2019

    Ma hanno battuto la testa i Russi, col cazzo che gli avrei fatto sorvolare il mio territorio a quei serpenti a sonagli !!!

  • PB
    28 Febbraio 2019

    Bravo Amadeus. Aggiungo che i russi, che io sostengo a spada tratta, a volte mi sembrano..ingenui..contro gli Yankees. Putin deve avere anche il coraggio di bombardare a freddo..senza alcun preavviso…White House..Pentagono..CIA..e altri centri militari strategici…e si capirà che i porci Yankees sono sempre una tigre di carta. Gli arroganti e prepotenti…nonché GANGSTERS ..Non vanno trattati ad ..accordi o trattati…VANNO SEMPLICEMENTE BOMBARDATI SENZA ALCUN PREAVVISO. I RUSSI HANNO DEI FANTASTICI AEREI CHE NON LASCIANO TRACCE SUI RADARS….CHE CAZZO ASPETTANO A DISTRUGGERE TERRITORIO US ?????

Inserisci un Commento

*

code