SETTE ISRAELIANI FERITI, ALCUNI GRAVEMENTE, VICINO A GAZA IN UN ATTACCO MISSILISTICO DI HAMAS

Almeno sette israeliani sono rimasti feriti il ​​5 maggio quando combattenti del movimento Hamas hanno lanciato una raffica di razzi contro un sito delle forze di difesa israeliane (IDF) nell’area di Kerem Shalom, sul triplo confine Striscia di Gaza-Israele-Egitto.

L’ala militare di Hamas, le Brigate Izz ad-Din al-Qassam, ha dichiarato in un breve comunicato che l’attacco è stato effettuato utilizzando razzi non guidati Rujum da 114 mm di fabbricazione locale.

L’IDF ha affermato che almeno dieci proiettili sono stati lanciati dalla città di Rafah, nel sud di Gaza, e hanno colpito Kerem Shalom. Secondo i media ebraici, sette militari sono rimasti feriti nell’attacco missilistico e molte di loro sono in gravi condizioni.

In seguito all’attacco, l’IDF ha lanciato una serie di attacchi aerei su Rafah e ha annunciato di aver chiuso il Kerem Shalom che attraversa Gaza per i camion degli aiuti umanitari.

L’attacco missilistico è avvenuto nel contesto di una nuova tornata di colloqui indiretti tra Israele e Hamas su un accordo che includerebbe un cessate il fuoco e garantirebbe il rilascio degli israeliani catturati durante l’attacco a sorpresa del 7 ottobre da Gaza e dei prigionieri palestinesi dalle carceri israeliane. I rapporti suggeriscono che almeno qualche progresso è stato fatto, anche se Israele è ancora contrario a un cessate il fuoco permanente e vuole continuare a occupare alcune parti della Striscia.

Feriti israeliani

In effetti, Israele sta ancora minacciando di lanciare un’operazione di terra a Rafah, dove attualmente si stanno rifugiando più di un milione di palestinesi.

La guerra israeliana a Gaza finora è costata la vita a 34.683 palestinesi e ne ha lasciati più di 78.018 feriti, secondo l’ultimo aggiornamento del ministero della Sanità nella Striscia gestito da Hamas. La maggior parte delle vittime erano donne e bambini.

Oltre all’elevato numero di vittime, la guerra israeliana ha spinto l’85% della popolazione di Gaza allo sfollamento interno a causa della grave carenza di cibo, acqua pulita e medicine, mentre il 60% delle infrastrutture della Striscia è stato danneggiato o distrutto, secondo l’organizzazione. Nazioni Unite.

L’attacco missilistico di Hamas su Kerem Shalom evidenzia il fallimento della guerra di Israele. L’IDF non è nemmeno riuscita a ridurre le capacità militari di Hamas e delle altre fazioni armate palestinesi a Gaza.

Fonte: South Front

Traduzione: Luciano Lago

2 commenti su “SETTE ISRAELIANI FERITI, ALCUNI GRAVEMENTE, VICINO A GAZA IN UN ATTACCO MISSILISTICO DI HAMAS

  1. Se vedete la cartina di terreno palestinese è rimasto pochissimo l’occupazione è finita, Israele doveva fare uno stato con le due comunità ebrea e palestinese con pari diritti ed era un capolavoro invece sono razzisti hanno ammazzato bimbi donne uomini diventando criminali davanti alla storia umana, possono ancora fare uno stato con I palestinesi con pari diritti, il partito likkud fu fondato da Benin un terrorista, stai uniti,Francia, Germania e Inghilterra ne sono ugualmente responsabili di questa tragedia di sangue Israele deve far rientrare l’esercito in caserma e non farlo uscire più non ha bisogno di uccidere, deve dimostrare di essere umana e vivere tranquillamente con altri popoli e smetterla di dire sono ebreo ovunque siano sono solo uomini.

  2. Nonostante le distruzioni immani subite a Gaza, la resistenza è ancora in grado di colpire l’esercito occupante ! Inoltre la liberazione degli ostaggi rimane un pio desiderio (o addirittura i sionisti preferirebbero la loro morte per attribuirla ad Hamas) ! Inoltre si intensificano gli attacchi di Hezbollah, resistenza irachena e Houthi, che oltre che impedire il traffico marittimo da e per Israele, colpiscono anche il porto di Eilat sul mar rosso e quello di Haifa sul mediterraneo, non parliamo poi della capacità dell’Iran di colpire Israele, o dell’esercito siriano e della Russia che continuano a ripulire la Siria dagli avanzi dell’ISIS ! Se non è una sconfitta questa ! Ai sionisti resta solo la rabbia cieca che li fa continuare a distruggere a casaccio, proseguendo il genocidio ! I “rifornimenti” americani, dollari e armi, non potranno tenerli in vita a lungo !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM