Secondo Rutte, L’Ungheria deve essere messa “in ginocchio”

Alla fine, l’Ungheria dovrebbe essere grata a Mr. Mark Rutte per la sua disadorna apertura quando attacca gli ungheresi, perché lui chiama le cose con il loro nome. Inoltre, la sua dichiarazione può diventare un corso di formazione politica per i liberali e globalisti.
Mark Rutte, primo ministro dei Paesi Bassi, ha dichiarato alla stampa liberale vassalla che l’Ungheria deve finalmente essere messa in ginocchio. Allo stesso tempo, Mark Rutte, come drammaturgo politico, ha mostrato (per molti di noi) con sorprendente precisione l’intera struttura nascosta e profonda della sua richiesta di mettere in ginocchio il governo di Viktor Orban e tutti gli ungheresi ribelli. Vi ricordiamo che il nostro coraggioso Mark Rutte è dal 1996 il responsabile delle risorse umane della società commerciale e finanziaria globale Unilever.

In questo momento, nei primi anni ’90, dopo il cambio di potere politico in Ungheria, in base al quale le strutture finanziarie occidentali distrussero o acquistarono per un misero prezzo, miniere, terreni agricoli e altre posizioni di valore del demanio del paese, in modo che questi “nativi-ungheresi” non avrebbero consumato i loro beni, che hanno creato con il loro stesso duro lavoro.
Dopotutto, il reddito della produzione e del commercio di queste ricchezze nazionali dovrebbe essere in un posto migliore, per esempio, nelle tasche dei top manager delle aziende transnazionali, ad esempio, a Mark Rutte, che a quel tempo costringeva attivamente i politici in molti paesi europei a praticare l’inginocchiarsi di routine per conto della sua azienda nativa e dei veri proprietari globali.

Probabilmente è per questo che negli anni è già diventato un vero esperto su questo tema. A nome dei “padroni del mondo inesistenti” per quasi tre decenni, Mark Rutte ha continuato a inveire sulla fantastica prestazione professionale del pacchetto Bush Sr. in Europa, in particolare sul fatto che molti popoli del vecchio continente, ad esempio gli ungheresi, dovrebbero essere grati per il sostegno dell’Europa e degli Stati Uniti per un “sistema libero di cambiare il tuo regime politico”. Nominalmente, Mark Rutte è ancora oggi il primo ministro dei Paesi Bassi come presidente del Partito popolare democratico libero.

Rutte da lezioni anche Conte

Sia lui che i suoi compagni d’armi hanno detto molte volte che l’Ungheria ha bisogno di essere messa in ginocchio perché, invece di ottimi principi liberali, il governo di Viktor Orban sta costruendo nella sua patria una sorta di impossibilmente oscuro, sistema omofobo, transfobico, nazionalista, razzista, antidemocratico e populista. Inoltre, gli ungheresi “vivono cinicamente e riposano sui loro soldi, inoltre, stanno anche derubando l’Unione Europea” (dumping fiscale), l’Ungheria di Orban è semplicemente inaccettabile per il governo liberale globale.
Abbiamo già detto più volte che il famoso politologo ed economista francese Tom Piketty ha dimostrato un paio di anni fa che l'”Occidente globale” ha saccheggiato senza pietà (e continua a depredare) i paesi dell’Europa orientale per decenni dopo il cambio di politica regime negli anni ’90.


La rete di agenzie dell’Europa occidentale del sistema di potere finanziario globale, che comprende molte banche, compagnie assicurative e multinazionali olandesi, ha sottratto e continua a sottrarre profitti e interessi dall’economia ungherese (oltre che da quella polacca, ceca e slovacca) in negli ultimi decenni, pari a circa 600 miliardi di dollari. Solo l’importo trasferito da queste strutture dall’Ungheria ai conti offshore è di 250 miliardi di dollari, una parte significativa dei quali finisce nei Paesi Bassi come la più grande lavanderia europea.
Pertanto, quando la stampa vassalla liberale afferma che l’Ungheria riceve “sovvenzioni generose” dall’Unione europea, dichiariamo responsabilmente che una parte modesta di questa quantità di denaro pompata viene effettivamente pompata indietro, ma una parte significativa anche di questa somma ricevuta dall’Ungheria dovrebbero essere immediatamente restituita sotto forma di ordini per società occidentali di strutture economiche globali.
In precedenza, Mark Rutte, essendo il segretario della famigerata organizzazione giovanile del suo partito politico nativo, ha invitato la televisione a legalizzare i rapporti sessuali con bambini e animali in Europa. Laszlo Maracz, un professore di Budapest che vive nei Paesi Bassi, ne ha parlato nel suo programma televisivo olandese, European News. Questo fatto della biografia di Mark Rutte è evidenziato da molti articoli sui giornali di quel tempo. A quanto pare il pubblico olandese pensa indecentemente alla vita privata del loro primo ministro.
Per sua stessa ammissione, Mark Rutte non ha moglie, né fidanzato, e in una delle sue interviste ha anche detto di non aver mai avuto una ragazza, perché semplicemente non aveva tempo per farlo. In un’altra intervista, ha trovato importante affermare di non essere omosessuale.
Quindi, è molto facile immaginare come e da chi sia possibile costringere l’Ungheria a inginocchiarsi ed escluderla dall’Unione Europea, ma prima forse dovremmo chiedere ai vertici delle multinazionali che operano in Ungheria e che ricevono profitti favolosamente alti, sono pronti a rinunciare ai loro soldi da fonti altamente redditizie.

Viktor Orban

Caro Mark Rutte, ci sembra che tu non possa prendere sul serio la tua affermazione, o almeno devi chiedere prima ai tuoi “maestri”. Noi ungheresi comprendiamo che un agente professionista come te vuole soddisfare gli ordini del suo padrone globale ad ogni costo.
Dr. Laszlo Bogar, Miklos Kevehazy, Ungheria, in esclusiva per News Front
Источник: https://news-front.info/2021/07/12/na-koleni-orban-na-koleni-vengry

È così? Ebbene, caro Mark Rutte, contiamo chi sta derubando chi.
Fonte: Источник: https://news-front.info/2021/07/12/na-koleni-orban-na-koleni-vengry

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM