Se Facebook censura le opinioni

di Marcello Veneziani

La censura ideologica ha fatto un altro passo avanti verso l’abisso. Non bastavano la manipolazione e la falsificazione mediatica in grande stile di tg e giornali, l’omertà e il silenzio su fatti del passato e del presente, le leggi liberticide approvate o in via d’approvazione nel parlamento, l’identificazione tra opinioni e reati, la via giudiziaria al conformismo. Ora, ci si mette anche Facebook e il meraviglioso mondo dei social. Lo chef Rubio, l’ex terrorista Etro, il giornalista Rai Sanfilippo fomentano l’odio contro Salvini e Meloni ma Facebook e Istagram fanno una retata e chiudono solo le pagine d’estrema destra ritenendo solo quelle e in generale fomentatrici d’odio. Sentivo parlare di censure, dopo il piccolo episodio capitato nella mia pagina e dopo la censura ideologica alle pagine e ai profili di casa Pound e Fronte Nazionale, e non relativamente a uno specifico episodio ma in generale, il discorso prende una piega preoccupante.

La censura si nasconde dietro l’impermeabile degli algoritmi, ma colpisce opinioni, idee, dissenso. È una piega bruttissima, potremmo chiamarla la boldrinizzazione dell’informazione, la confusione di social con soviet, la dittatura del politically correct. È davvero pericoloso che la censura si accanisca indistintamente su chi offende, insulta, falsifica la realtà e chi esprime idee e opinioni difformi dal conformismo imperante.

È un precedente pericoloso, anzi un ennesimo segnale di quella riduzione di libertà che prende spunto dalle fake news e da piccoli gruppi radicali o nostalgici per fare carne da porco di tutto ciò che risulta sgradito e difforme al Potere. Non abituiamoci, e tantomeno rassegniamoci, a questo andazzo, alzando le spalle e dicendo: fatti tuoi. A uno a uno, come sempre succede nei sistemi di Polizia Culturale (vera traduzione del politically correct), si procederà per mutilazioni, intimidazioni, eliminazioni successive. Fino a che si proverà, orwellianamente, a espiantare ogni seme di dissenso e di pensiero critico. Sui social sta cominciando il trattamento Orwell, magari ottenuto dal potere anche tramite minacce fiscali: attenti, cari social, allineatevi al catechismo dell’establishment, altrimenti poi veniamo a vedere se pagate le tasse o variamo leggi restrittive della vostra sfera.

Censura su notizie scomode per l’Impero

Se nessun presidente, nessun leader esprimerà sconcerto e solidarietà per questo attacco alla libertà, potrà essere considerato secondo i gradi di coinvolgimento complice, mandante o ispiratore di quest’aria fetente di censura che si respira in giro e che alimenta, anzi caldeggia, reazioni estreme delle menti più deboli per poter così allargare la criminalizzazione a tutti i pensieri difformi. E non distinguere tra fake news e idee difformi, tra opinioni e insulti, grida scomposte e simboli “proibiti” con argomentazioni e polemiche civili. Vietato pensare; chi pensa avvelena anche te, digli di smettere.

Fonte: Marcello Veneziani

4 Commenti

  • Sed Vaste
    11 Settembre 2019

    Ma non Diciamo fesserie figuriamoci se I Giudei hanno paura di 2 scoreggioni di blog come casapound e forza nuova di Un inutilita politica da tracoma, Veneziani da parac… ebreo quale e’ non dice mica che I’ll Monopolio Dei suoi Consanguinei corregionali Ebrei e Dei loro lacche’ massoni hanno su tutta LA vita del paese e ‘ totale , gli ebrei comandano in Borsa in Banca nelle industrie nei media ovunque ci vuole Ben altro per impensierire I Giudei I cacati da Mose’ I Rifiuti d’ Oriente che con le loro banche e media ci avvelenano LA tests e ci prosciugano le tasche ,parlate sempre di debito !! Ec’e: da Sorprendersi ?te lo credo avete dato in mano tutto agli Strozzini usurai Ebrei e come dare le chiavi di casa a Un ladro cos’ e:’ credete che vi rimetta in ordine LA lavastoviglie I’ll centrino pouah !

  • kaius
    11 Settembre 2019

    La colpa e’ solo e unicamente del popolo,del popolo e ancora del popolo.
    Non ci sono scusanti.
    Nessuno si ribella,nessuno alza la voce,nessuno usa il cervello,nessuno fa nulla,assolutamente nulla.
    E ovviamente se nessun sano di mente si sporca le mani gli imbecilli fanno il loro sporco lavoro,perche’ appunto non c e’ nessuno a contrastarli.
    Ormia sono secoli che va avanti cosi’,con la parola ”progressismo” ci hanno reso piu’ schifosi delle bestie e perfino dei diavoli,basta accendere la tv,quella maledetta tv che inquina gli animi e le menti.
    Devo dare ragione a Atlas,e’ completamente inutile schiattarsi il fegato,tanto e’ il popolo che prende le decisioni e il popolo beh…sappiamo di che parliamo….
    Meglio passare la vita nella spensieratezza in compagnia di donne decorose,brava gente,possibilmente in un bel paesino che si specchia sul mare.
    Il resto serve solo a intossicarsi.

    • atlas
      12 Settembre 2019

      ma guarda che io alla fine, se mi conoscessi di persona, sono un grande puritano e morale. La mia è una contro-risposta contro.trasgressiva al marcio che c’è in giro: se tutto è suinocratico fare il porco non è sporco, almeno non meno di quanto lo sia la maggior parte di questa società

      ma le mie vere idealità nei confronti delle donne sono altre e prescindono dai dettami religiosi, per me Islamici

      è una mia libera trasgressione al sistema che non è ingiusta nei confronti di nessuno, non faccio torto a nessuno, entrare in casa con 2 o 3 donne nel condominio dove ci sono Famiglie che mi conoscono sin da quando ero bambino è sì trasgressivo, ma non mi avranno mai come vogliono loro. Perchè se trattiamo di immoralità sistemica allora loro sono più sporchi di me nella loro borghesia supina e materialista

      spensieratezza ? Caro kaius quando lo prendi in culo (metaforicamente) per 7 anni in carcere dove la maggior parte dei delinquenti che ho visto avevano la divisa il sorriso ti passa

      e per che cosa alla fine, per gentaglia che va a votare ? Pd e FI ? MA MEGLIO LE DONNE, futilità per futilità…parlano molto ? Io le lascio fare, mi conciliano il sonno, mi addormento prima

  • atlas
    14 Settembre 2019

    iscrivetevi tutti a VK, ora funziona bene anche per noi, è perfetto

Inserisci un Commento

*

code