Scoppiata una Bomba atomica nell’incontro tra Tsipras e Martin Shultz- Richiesta di Tsipras: “vogliamo Mandare la Merkel a giudizio presso il Tribunale Internazionale “

Riceviamo e volentieri pubblichiamo da una nostra corrispondente in Grecia……..

Alexis Tsipras, durante l’incontro con Martin Shultz, presidente del Parlamento Europeo, ha inviato alcuni messaggi alla cancelliera tedesca Angela Merkel.  Non soltanto ha inviato messaggi , ma in pratica ha voluto anche consegnare un memoriale dove si dimostrano i brogli dei grandi industriali (businesmen) greci e tedeschi e quanto questi loro affari sono costati alle casse dello Stato Greco. Tsipras mette sotto accusa i governi tedeschi che hanno collaborato e fatto affari con i grandi industriali ( magnati) greci nell’ interesse delle multinazionali tedesche.

“Sig Shultz”, ha detto Tsipras, ” la Germania ha fatto fallire il mio paese ed in questo memoriale ci sono tutti gli scandali con le prove necessarie: la Siemens , i treni, i sommergibili, le società di costruzioni, le evasioni fiscali e la continua immunità concessa per questi delitti. La lista Lagard (attuale dirigente del FMI) sempre tenuta nascosta dai precedenti governi con il consenso della Germania. E questa non e’ la sola lista”.

“Se voi, che avete provveduto al finanziamento delle banche, aveste invece insistito per il controllo finanziario degli industriali miliardari (magnati), invece di buttare i soldi nella spazzatura, si sarebbe potuto varare un programma di salvataggio della Grecia”.
“Non e’ possibile”, ha proseguito Tsipras, ” che si licenzino 400 donne delle pulizie e che si lascino impuniti i grandi evasori fiscali che hanno sottratto miliardi di euro. Non e’ Lei a conoscenza di questo sig. Shultz? ”

A un certo punto , scherzando, Tsipras ha detto a Shultz: “Noi possiamo portare la sig. Merkel davanti al Tribunale Internazionale (la Corte di giustizia dell’Aja) per aver causato l’impoverimento del popolo greco, dimostrando il coinvolgimento della Germania nel Business dei tedeschi con i magnati greci”.

“Una poverta’ che consegue alla distruzione del nostro paese sia durante la guerra , sia in seguito visto che la Germania ci ha imposto, in pratica, gli uomini politici e i governi nel nostro paese”.

Il presidente della commissione europea era rimasto di sasso senza poter articolare una parola di fronte a tanti documenti posti sulla scrivania da Alexis Tsipras e da Nikos Papas. Martin Shultz aveva iniziato la conversazione con Tsipras con tono aggressivo: ” che ci dici allora Alexis, hai deciso di fare il duro e mettere la Grecia fuori dall’euro?”

“Sig. Presidente, caro Martin”, ha risposto Tsipras, ” vorrei ricordarti che e’ ancora fresca la scelta del popolo greco verso Syriza,e questa scelta vuol dire fine all’austerity nella Grecia del post memorandum. Adesso io devo mettere in pratica il nostro programma, il programma di Syriza”.

“Come puoi fare questo? Dove troverai i soldi , visto che vuoi riassumere i dipendenti statali licenziati, vuoi fermare le privatizzazioni, vuoi aumentare stipendi e pensioni?”, ha risposto Shultz.

“Noi abbiamo un programma di riforma dello stato, siamo decisi a cambiare lo stato e il suo clientelismo e farla finita con il potere incontrollato dei magnati e le loro evasioni fiscali con la copertura dei precedenti governi”. A questo punto Tsipras consegna  a Shultz un memorandum con le prove schiaccianti , in lingua inglese.

“E ‘ un documento che dimostra i rapporti dei magnati con i governi greci. il documento e’ stato preparato da un gruppo di miei deputati e avvocati di Syriza”, ha detto Tsipras.

Durante la conversazione con il premier greco , Shultz ha ripreso il discorso del programma di salvataggio della Grecia,  tuttavia Tsipras in nessun modo  ha voluto ascoltare discorsi che riguardassero il precedente memorandum . “Il memorandum è morto: Kaputt!!”

Tratto da Triklopodia.gr

30 Commenti

  • nessono
    30 gennaio 2015

    come me la godo…..ha ha ha ha !

  • Francesco Miglino
    31 gennaio 2015

    INVITIAMO TSIPRAS A FOTOGRAFARE LA SITUAZIONE IN CUI SONO STATI RIDOTTI I CITTADINI GRECI, ED UTILIZZARE QUESTE PROVE EVIDENTI PER PORTARE DINANZI AL TRIBUNALE INTERNAZIONALE LA MERKEL ED I CRIMINALI DELLA TROIKA PER CRIMINI CONTRO L’ UMANITA’ . ***INVITIANO LA TSIPRAS AD UTILIZZARE LA RELAZIONE DELL’ UNICEF SULLA DENUTRIZIONE IN CUI SADICAMENTE E’ STATA FATTA CRESCERE L’ INFANZIA GRECA, PER INCRIMINARE LA MERKEL E LA TROIKA PER LESA UMANITA’ ***LA DENUNCIA POTREBBE RISVEGLIARE LA COSCIENZA DEGLI EUROPEI CHE SUBISCONO IN SILENZIO QUESTA AGGRESSIONE FINANZIARIA CRIMINALE, VILE, DISUMANA, INUTILE I CUI RISVOLTI DEVASTANTI NON SI RIESCONO NEANCHE AD IMMAGINARE.

    • Ares
      31 gennaio 2015

      Speriamo non finisca a tarallucci e vino, porti a compimento tutto ciò…

      • Andrea
        31 gennaio 2015

        Finirà a tarallucci e vino vedrai… adesso alexis fa la voce grossa gli concederanno di allentare il cappio e poi gli strapperanno anche le ossa ai greci.

  • Gioacchino
    31 gennaio 2015

    Sarebbe ora che si facesse questo processo da parte di tutti i partecipanti all’Unione Europea,siamo arrivati ad un punto di non ritorno e vanno processati per i crimini che hanno commesso e che continuano a commettere.

  • Barbara
    31 gennaio 2015

    e per cosa?Per aver imposto quando imponeva già l’FMI?5sc

  • Jean
    31 gennaio 2015

    Aria fritta, la Grecia ha votato le sanzioni alla Russia lo stesso, come mai?

    • Alessandro
      31 gennaio 2015

      Ciao, Giovedì non sono state imposte sanzioni nuove, ma solo prolungate fino a Settembre quelle in vigore fino ad ora a causa della crisi in Ucraina (le prime dovevano scadere a Marzo, credo). Non si esclude la delibera di nuove sanzioni in seno al Consiglio Europea del 12 Febbraio. Dopo l’incontro di Giovedì sono provenute dichiarazioni secondo cui vi è stata una certa compattezza al suo interno nel condannare la Russia, persino paesi più moderati verso la Federazione Russa si sono poi agglomerati alla linea “dura”.
      Bè, forse i governanti greci sono stati ricattati, probabile che la caduta di un F-16 greco vicino ad un centro NATO sia stato un avvertimento, o semplicemente l’antipolitica di Tsipras è una messinscena

  • Giuseppe
    31 gennaio 2015

    Vorrei capire meglio dove ha trovato tali notizie? mi pare piuttosto improbabile che una cosa del genere non trovi spazio su nessun giornale europeo, nemmeno in islanda…

    • Luciano Lago
      31 gennaio 2015

      La notizia di quanto è emerso nella conversazione tra Tsipras e Shultz ci è stata fornita da una nostra corrispondente che vive ad Atene e che è ben introdotta negli ambienti politici greci. D’altra parte questa è stata pubblicata dal portale Triklopodia.gr solitamente ben informato su quanto avviene dietro le quinte della scena pubblica greca.

      • liliana rossi
        1 febbraio 2015

        Chiacchiere di corridoio ! niente prove , niente fonte (rigorosamente ANONIMA ) .Ma per piacere !

        • Luciano Lago
          1 febbraio 2015

          Saranno i fatti a breve scadenza che daranno la dimostrazione se quanto riferito del colloquio Tsipras-Schultz corrisponde al vero oppure no. Intanto ci sono da registrare le prime dichiarazioni di Shultz dopo il colloquio che sono state piuttosto dure in proposito, anche in relazione alla possibile ripresa di cooperazione tra la Grecia e la Russia che, secondo Shultz,” rappresenterebbe una violazione della solidarietà europea sulle sanzioni alla Russia”.

      • Ross
        1 febbraio 2015

        D’accordo, però qui viene riportata una conversazione con tanto di virgolettato, allora mi chiedo la vostra fonte, che non rivelate per questioni di sicurezza (per voi, per la fonte o per chi? Mah), ha registrato la conversazione oppure questa è una ricostruzione indiretra di quanto detto? Direi che il come viene riportata una notizia sia dirimente sulla sua veridicità quanto il poterla verificare.
        Intendiamoci mi piacerebbe fosse vero, ma senza poter verificare temo di dover dubitare e attendere altre conferme.
        Ross

        • Luciano Lago
          1 febbraio 2015

          La fonte ci ha espressamente chiesto di rimanere riservata causa problemi alla sua sicurezza. In Grecia non esistono più la libertà e la democrazia come viene intesa in astratto, tutti i settori dell’opposizione antagonista sono strettamente controllati e sorvegliati. Non dimentichiamo che Alba Dorata è stata sottoposta a persecuzione dietro un pretesto ed i suoi dirigenti sono ancora attualmente in carcere, nonostante sia il terzo partito nazionale. Dittatura del Troika e democrazia non sono sinonimi, lo impareremo presto anche in Italia.

          • Union
            5 febbraio 2015

            Beh..
            Troppo facile dire di restare nell’ anonimato, venendo a sbandierare per filo e per segno un presunto dialogo che c’è stato tra Schulz e Tsipras, nonché discutibile visto che la fantomatica spia di corte non risponde delle sue rivelazioni.
            Una bufala con i controfiocchi, lasciatemelo dire…questo articolo potevate risparmiarlo..avete fatto una figura di m…!

          • Luciano Lago
            6 febbraio 2015

            Egregio amico, la figura di m…. obiettivamente l’hanno fatta tutti coloro i quali in questi anni hanno leccato il c…. alla Merckel ed alla Troika convinti che ci portasse verso “nuovi traguardi economici” di sviluppo, parlo dei fans dell’euro e dell’oligarchia di Bruxelles, i galoppini di Mario Monti, di Letta, di Renzi e di tutti i pupazzi collocati dai potentati finanziari nel governo italiano ad eseguire le direttive che gli venivano date dall’esterno. L’hanno fatta le grandi firme del giornalismo ed i commentatori economici che hanno esaltato i trattati capestro della UE e le “scelte irreversibili” fatte dalla UE. Se la notizia che abbiamo pubblicato fosse stata una bufala, non sarebbe stata poi riportata da una quantità di portali informativi e di agenzie di stampa che l’hanno pubblicata con provenienza anche da altre fonti. In definitiva a noi, delle critiche di chi ci suggerisce quello che dovremmo o non dovremmo pubblicare, mi creda, non ce ne può “fregà di meno”.

          • Union
            6 febbraio 2015

            signor Luciano..
            quali siti hanno riportato la notizia? quali altre fonti?
            come mai siete così astratti e poco chiari nello spiegare le “chiacchere” così private, ma dettagliatamente riportate per filo e per segno (con tanto di punteggiature, come se la spia fosse nella stanza ad ascoltare il dialogo in questione..), in questo caso per togliervi dalla figuraccia non serve tornare a parlare dei Renzi, Monti, Letta, roba vecchia e scontata aggrapparsi a chi sostiene questi personaggi…
            siete un blog che urla e scalpita Trasparenza Mediatica…bene..riportare notizie per conto di anonimi è quello che succede anche negli asili nido, materne, elementari e scuole medie…
            sono rammaricato nel vedere con quale atteggiamento cerca di sviare le domande dei vari lettori che, come me, chiedono verità e trasparenza su chi ha prodotto questa “FONTE”

            Giocare a fare i partigiani in un’ era informatica e super controllata come oggi in cui, mi creda, fareste meglio a giocare con i soldatini a costruire i fortini della LEGO.

          • Luciano Lago
            6 febbraio 2015

            Egregio amico, a giocare con i soldatini ci possiamo mandare tutti quelli che si bevono le menzogne della propaganda dei grandi “giornaloni” e delle TV. Noi pubblichiamo notizie da fonti affidabili, anche se riservate (come nel caso dell’informatrice greca) per motivi relativi alla propria sicurezza. Le confermo che diversi altri giornali on line e siti di informazione hanno pubblicato la stessa notizia (si vede che le è sfuggito) ed inoltre c’è la reazione di Shultz che indirettamente conferma la questione. Di seguito alcuni giornali che hanno pubblicato la notizia: http://www.imolaoggi.it/2015/02/01/schulz-contro-tsipras-la-smetta-di-attaccare-la-merkel/…….http://www.articolotre.com/2015/02/tsipras-gela-schulz-porteremo-merkel-davanti-al-tribunale-dellaja/

  • corrado
    31 gennaio 2015

    Forse la crisi economica in atto …ci da una mano alche vengano a galla tutte le porcherie .?

  • kate
    31 gennaio 2015

    come sopra dove avete preso queste notizie, perchè cmq sul sito greco non vi è il nome della giornalista.

  • francesco
    31 gennaio 2015

    Chi ha detto che sarebbe stato il Renzo greco ecxovi la risposta forza Grecia w il presidente grecoe la sua ppersonalità mentre in Italia sono tutti dei leccaculo

  • anonimo
    31 gennaio 2015

    Riferito a chi ritiene non veritieri questi documenti presentati al presidente dell unione europea. Se fossero stati falsi i documenti il presidente dell unione europea non sarebbe stato zitto, invece davanti ad essi non sapeva cosa dire.

  • fv
    1 febbraio 2015

    Martin Schulz (nn Shultz) è il presidente del parlamento europeo ( e nn della Commissione)

  • Sandra
    1 febbraio 2015

    Non è solo la connivenza tedesco-greca che è sbagliata, sono le regole economico-finanziarie che sono sbagliate, e la prova schiacciante è che i ricchi si sono arricchiti fastosamente durante la crisi, sbattendosene le palle dei bambini greci, italiani, spagnoli o portoghesi e di tutto il mondo che non fanno né un pasto al giorno.
    Taipras, portali tutti in galera, ‘sti schifosi.

  • Anonimo
    2 febbraio 2015

    Al di là delle opinioni personali, questa notizia risale a un anno fa. O almeno così dimostra questo video https://www.youtube.com/watch?v=WpdMHcEE1MY .

    • max
      3 febbraio 2015

      ma che cazzo dici? il video nn c entra nulla…

  • Vince
    2 febbraio 2015

    C’è relazione tra colloquio cn Junkers e la lista degli evasori greci andata distrutta? (Notizia che è stata pubblicata su tutti i giornali)

  • curiosità
    2 febbraio 2015

    controinformazione da stampa estera

    http://www.wsws.org/en/articles/2015/01/30/pers-j30.html
    The class character of Syriza revealed

    http://sputniknews.com/europe/20150202/1017658298.html
    Greek politicians tour Europe seeking support for new debt deal

    http://sputniknews.com/europe/20150202/1017658298.html
    Trojan Hearse:Greek Elections and the Euro Leper Colony

  • Marco Saba (@marcosabait)
    31 gennaio 2017

    L’autore si è dimenticato di dire che Tsipras sta valutando anche di tassare la creazione di danaro che oggi le banche fanno fuori bilancio. Come già proposto in Svizzera ed in Italia.

Inserisci un Commento

*

code