Scoperta la campagna di propaganda degli Stati Uniti contro Iran, Russia e Cina

Un’indagine indipendente ha scoperto una campagna di disinformazione segreta sponsorizzata dagli Stati Uniti che utilizza centinaia di account falsi contro Iran, Russia e Cina.

Un’indagine della società di analisi dei social media Graphika e della Stanford University ha rilevato che nell’ambito di un’operazione di campagna sponsorizzata dagli Stati Uniti sulle piattaforme dei social media, centinaia di account falsi stavano diffondendo narrazioni filo-occidentali contro Russia, Cina e Iran. Questa campagna di propaganda e manipolazione era destinta a influenzare l’opinione pubblica in Asia occidentale, Medio Oriente e Asia centrale da più di cinque anni, secondo la rivista americana Forbes .

In alcuni casi, quegli account hanno fatto eco ai messaggi di organi di informazione finanziati dal governo degli Stati Uniti, come Voice of America o Radio Free Europe , e hanno condiviso le notizie che contenevano collegamenti a siti Web sponsorizzati dall’esercito americano.

I resoconti promuovevano la politica estera degli Stati Uniti in almeno sette lingue, tra cui farsi, russo, arabo e urdu, criticando le politiche di paesi come Russia, Iran e Cina e formulando accuse piuttosto serie.

Ad esempio, in alcune occasioni la Russia è stata falsamente accusata di aver ucciso civili innocenti e sono state messe in evidenza le atrocità che i soldati russi avrebbero commesso sul territorio ucraino durante l’operazione militare russa lanciata dal 24 febbraio.

Manipolazione attraverso i media

In un altro esempio, numerosi post su Facebook e Instagram hanno anche messo in contrasto ingiustamente le possibilità per le donne iraniane rispetto a quelle disponibili per le donne all’estero.

E’ stato svelato inoltre il ruolo della lobby sionista nel fomentare la propaganda contro l’Iran.
Secondo il rapporto, Meta, la società madre proprietaria di Facebook e Instagram, e Twitter sono state costrette a bloccare questa campagna di propaganda. È la prima volta che Facebook e Twitter smantellano una campagna pubblicitaria promossa dagli Usa, considerando che ne viola le loro stesse regole.

Il paese di origine degli account, secondo Meta, sono gli Stati Uniti, mentre secondo Twitter i presunti paesi di origine di queste campagne di propaganda e disinformazione sono gli Stati Uniti e il Regno Unito.

La campagna statunitense è stata un’operazione fallita
Tuttavia, la ricerca mostra che nessuna delle tattiche di propaganda è riuscita a raggiungere un pubblico considerevole.

Solo il 19% degli account sotto copertura scoperti aveva più di 1.000 follower e la maggior parte dei post e dei tweet ha ricevuto solo una manciata di Mi piace o retweet.

Nota: Questo conferma quanto si sapeva da tempo, ovvero che le centrali anglo USA finanziano e gestiscono le campagne di manipolazione e propaganda destinate ad influenzare il pubblico e sobillare le persone contro i governi ostili alla egemonia USA nel mondo. Si tratta di una operazione di psicologia di massa condotta attraverso la consulenza di alcuni specialisti della comunicazione (spin doctor) che pianificano il tipo di messaggi da veicolare per il pubblico attraverso i media, adattandoli agli usi e costumi dei paesi in cui si svolge.
Queste campagne sono molto attive anche in Europa per sostenere le guerre istigate dagli USA e le “rivoluzioni colorate” fomentate da Washington per il cambio di regime.

Fonte: Hispantv

Traduzione e nota: Luciano Lago

4 Commenti
  • Andrea1964
    Inserito alle 01:56h, 28 Agosto Rispondi

    Da sempre gli USA e tutti i paesi UK-UE-NATO tramite falsi nomi o tramite falsi siti di informazione ON-LINE diffondono dalla rete internet migliaia di false notizie contro Iran-Russia-Cina-Cuba-Venezuela-Siria e altre nazioni libere !
    Qui in Italia è iniziata da parte degli USA e della UE di merda una CRIMINALE PROPAGANDA PRESSANTE DI INGERENZA POLITICA per mettere fuori gioco quei partiti italiani sospettati di essere NAZIONALISTI-RAZIONALI E PRATICI che non vogliono che gli italiani si ritrovino tutti disoccupati e alla fame per colpa del criminale assassino del dittatore USA BIDEN e della EURUOPA DI MERDA CHE VOGLIONO FARE LA GUERRA MILITARE ED ECONOMICA ALLA RUSSIA !
    In Italia se NON sei un criminale partito BINDENIANO FILO-USA E FILO-UE ti vietano di salire al governo !
    Questa dittatura USA-UE con ingerenze negli affari interni italiani la chiamano “democrazia” !

  • Giovanni
    Inserito alle 08:37h, 28 Agosto Rispondi

    Sono i migliori professionisti nel campo, ormai tramite gli adepti distribuiti in tutto l’occidente e non solo, distorcono sistematicamente la realtà producendone una , menzognera, ompletamente diversa. Insomma la fabbrica delle balle funziona a ciclo continuo, sette giorni su sette, H24. Si arriva al punto che nemmeno più gli addetti distinguono il vero dal falso. Una immensa fitta nebbia calata sulla verità.

  • giuseppe peluso
    Inserito alle 12:15h, 28 Agosto Rispondi

    L’impero americano è fondato anche sulla propaganda oltre che sul dollaro e le armi nucleari ; hanno formato legioni di trombettieri strapagati, impegnati nel lavaggio dei cervelli degli italiani da ultimo riguardo all’Ucraina .A volte incorrono in particolari alquanto esilaranti ; per esempio quando riferiscono che la cricca del pagliaccio ucraino vuole combattere al caldo, magari dentro trincee riscaldate con gas russo ,cioè nemico, e illuminate bene con elettricità sempre fornita dai russi. Ma questi buffoni prezzolati sanno cosa è una guerra ? glielo spieghino gli americani cos’è una guerra.

  • Sarabanda82
    Inserito alle 14:03h, 28 Agosto Rispondi

    Perché la Cina Comunista -Capitalista fin dal suo ingresso ufficiale nella rete internet mondiale nel 1990 circa ha posto dei limiti o paletti alle multinazionali USA che controllano-spiano e diffondono false notizie in rete ?
    La Cina Comunista-Capitalista ben sapendo che chi controlla e gestisce la rete internet può usarla per fare propaganda schifosa a favore degli USA ha subito bloccato ed isolato buona parte della INFEZIONE DA VIRUS USA .
    Per ragioni commerciali-industriali -economiche e tecnologiche la Cina NON disponeva del necessario per creare una rete internet PROPIA perciò la Cina è stata obbligata a beccarsi in forma lieve e curabile la malattia provocata dal VIRUS USA diffuso ON-LINE .
    Nel 2001 la Cina Comunista-Capitalista dispone delle capacità tecnologiche ed informatiche per debellare quasi del tutto la PESTE USA DIFFUSA ON-LINE .
    Le multinazionali informatiche USA che fanno miliardi di dollari ON-LINE se vogliono continuare a far soldi in CINA devono sottostare a controlli -leggi e regole CINESI perciò niente più spionaggio informatico USA in CINA e niente più DIFFUSIONE DI FALSE NOTIZIE MADE IN USA PER CREARE PROBLEMI ALLA CINA !
    Nel 2020 dopo le pressanti e criminali false notizie e ingerenze e rivolte armate provocate e create dagli USA -UK-UE-NATO tramite le multinazionali USA del settore informatico la Cina si è creata un suo sistema informatico ON-LINE che non è più controllato dagli USA !
    Da quando la Cina INFORMATIZZATA SEMPRE ON -LINE non ha più a che fare con le multinazionali informatiche e con i social USA le rivolte popolari in CINA provocate, organizzate e gestite tramite la rete internet MADE IN USA SONO FINITE !

Inserisci un Commento