"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Schiaffo alla Merkel nelle elezioni in Meclemburgo-Pomerania

Roma, 4 set. (askanews) – Schiaffo ad Angela Merkel nelle elezioni regionali in Meclemburgo Pomerania. Il partito della cancelliera tedesca, la Cdu, è stato scavalcato infatti dal partito di estrema destra Afd (Alternativa fuer Deutschland), che si sarebbe piazzato al secondo posto con il 21% dei voti, secondo gli exit poll. Al primo posto i socialdemocratici della Spd con il 30,5%, al terzo la Cdu con il 19%.

Il voto odierno è considerato un test chiave per le elezioni parlamentari in programma in Germania nel 2017. La campagna elettorale era stata dominata dalla crisi dei migranti e dalla paura generata dalla recente serie di violenze e attentati in Germania.

Il risultato di oggi potrebbe quindi segnare un momento di svolta nel futuro politico della cancelliera, che potrà iniziare a tirare le somme della sua politica sui migranti e dell’effetto sulle preferenze degli elettori in vista del prossimo appuntamento elettorale.
Fonte: Aska News

Nota: Affiora il malcontento dei cittadini tedeschi che non condividono le politiche attuate dalla cancelliera Merkel, prima fra tutti l’apertura indiscriminata ai migranti che sta procurando enormi problemi all’interno del sistema sociale tedesco con una massa di nuovi immigrati che, per loro culture e provenienze, sono poco disponibili ad integrarsi nella società tedesca. Questo ha provocato fra l’altro un aumento dei reati di aggressione contro le donne che vengono coperti e sottaciuti dai media ed episodi di attacchi di fanatici islamisti in luoghi pubblici.

Altrettanto risulta incomprensibile a buona parte dell’opinione pubblica tedesca l’ostinazione della Merkel a voler mantenere le sanzioni alla Russia ed ad accodarsi completamente alle posizioni antirusse degli USA, a cui è seguito ultimamente anche un invio di truppe tedesche nel Baltico. Molti cittadini tedeschi oggi si chiedono per quali interessi lavori realmente la cancelliera.

*

code

  1. Brasile domenico 1 anno fa

    Come donna anche lei ha il suo fascino, pura imbecillita accecata dal potere datogli dai suoi elettori. Pare che faccia solo gli interessi dei USA.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Paolo 1 anno fa

    I tedeschi evidentemente non capiscono un fico secco. La Merkel è ebrea e scelta per questo programma autodistruttivo per la Germania e l’Europa intera. Quindi? E’ tedesca per modo di dire, ma lavora per uno stato straniero, come Renzi per esempio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Eugenio Orso 1 anno fa

    Il 21% di AfD non è sufficiente, anche se fosse a livello nazionale, perché rispunterebbe una grande coalizione cdu/ csu con socialdemocratici, con o senza la Merkel.
    Un vero partito d’opposizione, in Europa occidentale, dovrebbe arrivare al 50%, seguendo la via delle elezioni. Difficilmente accadrà, nel caso di AfD in Germania e del FN in Francia. Inoltre, ovunque i partiti euroservi di “destra” e di “sinistra” sono sempre disposti a coalizzarsi per servire il padrone neocapitalista, rivelando la loro natura collaborazionista.
    Ci sono strade molto diverse da quella elettorale, per liberare l’Europa.

    Cari saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace