Sayyed Nasrallah: Ad ore, la prima nave petrolifera iraniana salpa verso il Libano e avvertiamo che non tollereremo un attacco israeliano



Il segretario generale di Hezbollah, Sayyed Hassan Nasrallah, ha rivelato in anticipo la partenza per il Libano della prima nave iraniana carica di derivati ​​del petrolio, e avverte di qualsiasi errore con questa, e ha detto: “Dal momento in cui la nave salpa, sarà considerata territorio libanese.

Il segretario generale di Hezbollah, Sayyed Hassan Nasrallah, ha confermato che la prima nave carica di derivati ​​del petrolio, che partirà dall’Iran, diretta in Libano, “ha completato tutto il suo lavoro, e salperà in poche ore”, aggiungendo: “Questa nave seguirà un’altra nave e poi altre navi, e il problema non è una singola nave.

Sayyed Nasrallah, nel suo discorso in occasione del decimo anniversario di Muharram, oggi, giovedì, ha ritenuto che colui che ha imposto a Hezbollah di prendere questa decisione sono stati gli stessi che hanno imposto la guerra economica al Libano, che è stata diretta dagli americani e dagli israeliani dicendo: “Dal momento in cui la nave salpa tra poche ore, diventerà terra libanese.”, mettendo in guardia contro un potenziale attacco alla nave dicendo: “Nessuno commetta una sfida con noi, perché la questione è diventata legata a l’orgoglio del nostro popolo, e ci rifiutiamo di umiliare questo popolo”.
Il Libano sta attraversando un profonda crisi anche a causa delle sanzioni di USA ed Unione Europoea e sta chiedendo aiuto per i rifornimenti ai paesi amici, quali Iran, Russia e Iraq.

Formazione di Hezbollah

Attenzione da Israele

I media israeliani affermano, commentando l’annuncio di Sayyed Hassan Nasrallah che la nave iraniana carica di derivati ​​del petrolio è salpata per il Libano, che “Israele dovrà decidere se l’intercettazione delle navi merita o giustifica l’attesa escalation sul confine settentrionale”.

I media israeliani hanno commentato il discorso del segretario generale di Hezbollah, Sayyed Hassan Nasrallah , in cui ha annunciato oggi che la prima nave carica di derivati ​​del petrolio, che partirà dall’Iran, “ha completato tutto il suo lavoro, e navigherà entro ore.” Ha aggiunto: “Questa nave seguirà un’altra nave e altre navi”.

“Nasrallah ha ampliato la famosa equazione di deterrenza tra Israele e Hezbollah per includere anche le navi che arriveranno in Libano”, ha affermato il ricercatore israeliano dell’ABA Eban Center e specialista in affari mediorientali e sicurezza nazionale.

Citronices ha aggiunto che “una cosa è chiara dal discorso di Nasrallah, ovvero che qualsiasi attività israeliana contro le navi dovrà affrontare una risposta molto forte da parte di Hezbollah, che la considererà una violazione dell’equazione di deterrenza”, osservando che “Israele dovrà decidere se l’obiezione è che le navi meritano o giustificano l’escalation prevista sul confine settentrionale”.

Missili di Hezbollah

Anche il corrispondente per gli affari arabi del canale israeliano “Kan”, Roi Case, ha dichiarato sul suo account Twitter: “Se Israele tocca la petroliera dall’Iran e le petroliere in arrivo, questa sarà considerata una violazione della sovranità libanese e il Libano avrà il diritto di rispondere a questo.”

Case ha aggiunto: “Non è esatto che questa sia la prima volta che Nasrallah ha ampliato l’equazione contro Israele oltre i confini del Libano, come ha risposto negli ultimi anni ai confini libanesi all’uccisione dei suoi membri durante gli attacchi israeliani in Siria. “,” notando che “la storia sta entrando nella fase della battaglia navale.

Fonte: Al-Mayadeen Net

Traduzione: Fadi Haddad

1 Commento
  • antonio
    Inserito alle 10:35h, 20 Agosto Rispondi

    i sionisti vorrebbero distruggere Libano ed Italia per sottometterli

Inserisci un Commento