Saree: abbiamo bombardato obiettivi militari nel profondo dell’Arabia Saudita con 14 droni

Il portavoce delle forze armate yemenite, il generale di brigata Yahya Saree, annuncia l’attuazione di un’operazione militare su larga scala in Arabia Saudita, contro la base King Khalid a Riyadh, l’aeroporto King Abdullah a Jeddah e l’aeroporto Abha.

Il portavoce delle forze armate yemenite, il generale di brigata Yahya Saree, ha annunciato che “in risposta all’escalation dell’aggressione e dei suoi crimini e assedio, le nostre forze hanno effettuato l’ottava operazione Balance of Deterrence”.

Ha spiegato che le forze armate hanno effettuato “una serie di operazioni nelle profondità dell’Arabia Saudita contro obiettivi militari con un certo numero di droni”, osservando che 14 droni hanno preso di mira anche “la base King Khalid a Riyadh e l’aeroporto King Abdullah a Jeddah”. come “raffinerie di Aramco e aeroporto di Abha”.

Ha subito ribadito che le forze armate “affronteranno un’escalation con un’altra escalation fino a quando l’aggressione non si fermerà e l’assedio sarà revocato”.

Qesto avviene mentre continuano gli scontri tra l’esercito e i comitati da un lato, e le forze della coalizione saudita dall’altro, in molte direzioni della città di Ma’rib, dopo che l’esercito e i comitati popolari hanno completato il controllo dell’area di Rawdat Jahm , tra i distretti di Serwah e la città di Ma’rib, e su una serie di colline e siti che circondano Jabal I Balcani medi, che si affacciano sulla porta meridionale di Marib.

Inoltre, fonti sul campo hanno riportato notizie di decine di uccisioni e feriti nelle file dell’alleanza saudita, dopo il bombardamento di una offensiva missilistica e dei comitati nell’area mirata di Hanaya, nella direzione di Allowazeip nella campagna occidentale della provincia di Taiz, a sud – ovest dello Yemen.

Le forze della coalizione avevano inviato ingenti rinforzi militari nel distretto di Al-Wazi’iyah, per lanciare un’operazione militare nelle aree occidentali del governatorato di Taiz, a partire dai distretti di Mocha e Al-Wasiya, in concomitanza con l’escalation militare negli Hays davanti, a sud di Al-Hodeidah.

E il viceministro degli Esteri nel governo di Sana’a, Hussein Al-Ezzi, aveva in precedenza confermato che la recente escalation della coalizione saudita ” sarà confrontata con una contro-escalation “.

Al-Ezzi ha aggiunto che “questo è il diritto naturale del nostro esercito, dei comitati e del nostro popolo armato in generale”.

Ieri, i media yemeniti hanno riferito che un doppio attacco di droni aveva preso di mira le città di Najran, Jizan e Abha in Arabia Saudita, rilevando che il traffico aereo si era fermato in alcuni aeroporti sauditi.

Forze degli Houti nello Yemen

L’offensiva delle forze yemenite proseguirà senza tregua fino alla liberazione totale del paese dalle truppe di occupazione saudite e americane, ha assicurato il portavoce Saree.

Fonte: Al Mayadeen

Traduzione: Fadi Haddad

Nessun commento

Inserisci un Commento