"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

SALVINI SOTTO ATTACCO MA CONTINUA LA SUA MISSIONE: FERMARE LA TRATTA DI NUOVI SCHIAVI IN ITALIA

di  Elena Quidello

Siamo in guerra! Una guerra interna che vede come sempre la sinistra mondialista all’attacco dei sovranisti che ostacolano il piano mondialista di invasione e africanizzazione dell’Italia.
Questo avviene soprattutto adesso che la battaglia si è estesa a livelli europei quando il ministro Salvini, con determinazione e senso di responsabilità verso i milioni di italiani che gli hanno dato fiducia con il loro voto, (nell’incontro di Insbruck) ha saputo egregiamente affrontare con i rispettivi ministri di Germania e Austria e con la stessa Cancelliera Merkel il drammatico fenomeno migratorio che sta facendo collassare le società dell’Italia del sud , del Nord, Centro. A Innsbruck Salvini è riuscito a strappare alla grande Germania il consenso alla protezione dei confini esterni dell’Europa per fermare gli sbarchi irregolari di cui l’Italia si è dovuta far carico in tutti questi anni oltre la revisione del Trattato di Dublino.

Il patto tra Germania, Austria Italia ha messo nell’angolo Macron , il ‘pupazzo’ dei Rothschild che predica bene e razzola male ma nello stesso tempo ha sollevato le critiche del PD che, preoccupato di perdere consensi in ambito europeo, ha deplorato l’accordo a tre che minerebbe la stabilità dell’Unione Europea.

La verità è che la sinistra del PD non si arrende e il Ministro Martina, probabile futuro segretario del suo partito, approfittando della linea dura tenuta da Salvini nel caso delle aggressioni avvenute da parte di due migranti contro il personale di comando della nave, Diciotti, con inopportuna presunzione, invoca addirittura le dimissioni del Ministro Salvini. In questo modo si dimostra ancora una volta quanto pericolose ed incoscienti siano le dichiarazioni solitamente emesse dai ‘buonisti’ di sinistra e nel caso specifico, dal ministro Martina il quale, con la sua esternazione contro l’operato di Salvini, pone nelle mani dei migranti un’arma esplosiva che rappresenta un invito alla rivolta , all’odio e alla violenza. Maurizio Martina, con la sua folle dichiarazione ha offeso l’uomo Salvini prima che il Ministro disprezzando nel contempo il ruolo che l’elettorato gli ha affidato : Fermare l’Immigrazione già nei porti di partenza e impedire che il paese Italia diventi UN INFERNO SENZA FINE.

Sulla stessa linea di presunzione , la Cassazione ha voluto colpire Salvini a ciel sereno con l’ assurda pretesa di prelevare 49 milioni dalle tasche dei leghisti e ovviamente da Salvini. Un’azione che parla da sola visto che, in passato questo nostro paese di storie simili ne ha udite tante. Gli italiani sono testimoni delle manipolazioni che una certa Magistratura ha praticato contro ‘chi’ , da ordini superiori , doveva essere accusato, processato, condannato … quella stessa ‘Magistratura politicizzata’ appunto, come denunciava anni addietro una delle vittime più popolari della nostra politica italiana: Berlusconi.

Si sa bene che in Italia, ‘paese di mafia, ndrangheta e camorra, tutto può essere modificato per servire lo scopo di chi con il danaro può distruggere anche una mal ridotta democrazia e favorire la continuità di un progetto dittatoriale che nessun altro governo alternativo dovrebbe poter distruggere.

Manifestanti pro migrazioni in magliettta rossa

Quanto felice sarebbe la sinistra italiana ed europea se il ‘matrimonio’ Lega-5Stelle si concludesse repentinamente con un divorzio definitivo! Esulterebbero Saviano, Boldrini, Bonino , Orlando, e tutti i politici che hanno perduto l’uso della ragione per essere stata quest’ultima ottenebrata dal fanatismo politico che non sa più distinguere il bene dal male. Lo stesso Presidente Mattarella , figura che non sembra essere affatto il garante di libertà, di verità e di giustizia poiché l’immigrazione l’ha sempre sostenuta, come un ‘mite agnello’ pronunciando quattro frasi inconcludenti e come ‘Ponzio Pilato’ si è lavato anche le mani prima ancora di ricevere Salvini intimandogli di rispettare la decisione della Cassazione.! Ma certo Mattarella non può che recitare questo ruolo dal momento che a candidarlo Presidente è stato un leader solitario di sinistra che in barba agli accordi presi con altri partiti , ha scelto da solo Mattarella quale capo dello Stato. E’ fin troppo chiaro che la vicenda dei rimborsi elettorali è una macchinazione fatta ad arte per distruggere Salvini e il nuovo Governo.

Ma Fortunatamente Di Maio , ‘con la testa ancora sulle spalle’ come si suole dire nel gergo comune, ha riconosciuto nella severità di Salvini quel rispetto che si deve esigere da chiunque tocchi il suolo italico perchè è nel riconoscimento delle regole e delle leggi italiane che si potrà evitare quella destabilizzazione sociale perseguita dalla sinistra mondialista e dai suoi complici.
Nessuno infatti, potrebbe negare che stiamo accogliendo i nostri nemici; islamisti pronti ad uccidere i cristiani e , nonostante questa verità possa sembrare folle agli occhi della sinistra, è un fatto comprovato dagli episodi verificatisi sui barconi, casi di intolleranza e di odio religioso nel corso dei quali alcuni migranti islamici senza scrupoli hanno buttato in mare migranti cristiani sostenendo ai carabinieri (che li arrestavano una volta a terra) di non tollerare a bordo la loro presenza.; un fatto emblematico che dimostra come il fuoco brucia sotto la cenere prima che diventi una fiamma gigantesca. Stiamo importando orrende culture tribali, dal cannibalismo allo stupro di gruppo; assistiamo a sparizioni di donne probabilmente rinnegate dai mariti islamici di cui si sospetta addirittura la macellazione nei macelli islamici; apprendiamo di ragazze uccise da padri e fratelli come da frequente cronaca nera, insomma ,eventi e pratiche di cui troppe donne e ragazze italiane sono ignare .

E’ questa ignoranza che le rende vulnerabili al punto da aderire a qualsiasi manifestazione che venga spacciata per difesa dei diritti umani .
Guidate dal falso pietismo di fondamentalisti cattolici sfilano nelle piazze con le magliette rosse per invocare ancora immigrazione non immaginando cosa e come potrebbe essere la loro vita in un futuro dove il controllo e la sicurezza diventano sempre più difficili da monitorare. Un esempio reale questo di come ragione e sentimento, realtà e idealità vengano pericolosamente confusi . Per rispondere a questa trovata delle magliette rosse da parte di don Ciotti , il prof. Alessandro Meluzzi intervistato da sputnik Italia dice: “ mi è parsa una pessima iniziativa, espressione di una pseudo sinistra italiana, che , avendo perduto molti appuntamenti con la storia, cerca di riappropriarsi in chiave globalista, migrazionista, obbediente più ai dettami di Soros che a quelli di Karl Marx……(L’Accoglienza) non è né solidarietà,né generosità, né bontà. E’ un falso buonismo ideologico…..non si capisce come la piccola Italia….possa reggere un’immigrazione di milioni di afro islamici, né dal punto di vista della sicurezza, nel dal punto di vista economico, sociale e sanitario …

Vertice Nato di Bruxelles

Trump in Europa

L’arrivo di Trump a Bruxelles per il vertice Nato è stata anche l’occasione perchè la lotta agli sbarchi irregolari e alla immigrazione incontrollata intrapresa dal nuovo Governo italiano ricevesse il plauso del presidente Usa che, fortunatamente per l’Europa, ha una visione opposta al ‘Deep State’, ovvero a quel Governo parallelo che governa illegalmente e senza alcun consenso popolare, gli Stati Uniti. Ma a Londra Trump è stato molto più esplicito contro l’immigrazione . Le sue parole : La migrazione di massa verso le nazioni dell’UE è “molto, molto triste”, ha detto il presidente Donald J Trump, avvertendo che l’Europa deve “agire rapidamente” per fermare il flusso migratorio, altrimenti i cambiamenti saranno peggiorativi.
“Amo molto i paesi europei”, ha affermato il presidente degli Stati Uniti, richiamando l’attenzione sulle sue radici scozzesi e tedesche mentre ha rivelato che il livello di migrazione visto nel continente negli ultimi anni lo addolora a livello personale. ..

“Penso che quello che sta succedendo in Europa sia una vergogna”, State perdendo la vostra cultura… “ha detto, parlando in un’intervista al popolare tabloid britannico The Sun. Trump si è soffermato sugli effetti deleteri dell’immigrazione in altre citta pacifiche come la Svezia e la Scandinavia diventate problematiche per la crescita di criminalità e disordini mai vissuti prima che l’immigrazione facesse la sua avanzata in questi paesi.
Nel frattempo, altre pratiche culturalmente estranee si sono stabilite in molte nazioni europee, tra cui la mutilazione genitale femminile (MGF), la rimozione di parti della vagina di una ragazza per motivi religiosi o culturali. Il Breitbart di Londra la scorsa settimana ha riferito che nuovi casi di MGF vengono rilevati in Inghilterra ogni due ore. L’abuso è illegale dal 1985, ma il consiglio dei capi della Polizia nazionale la polizia e i pubblici ministeri non hanno mai emesso una sola condanna , descrivendo questi crimini come ‘ Nuances”(sfumati)” ovvero leggeri.

Strano che in Italia la Bonino che un tempo sembrava occuparsi di questi strazianti pratiche in inflitte a bambine innocenti , si sia defilata dalla missione e abbia sposato al causa della immigrazione di massa illimitata in Europa . Vergogna per una donna che nella politica sta facendo il gioco degli arabi andando anche contro la salute di migliaia di bambine che soffocate da un dolore fisico e psicologico non possono gridare la loro richiesta di aiuto neanche in un paese detto civile perchè gli uomini primitivi che hanno preso il controllo sulle loro vite continuano indisturbati a compiere tali crimini nella nostra decaduta Europa .

Un mezzo a tanto orrore, c’è da augurarsi che l’incontro di Trump con Putin a Helsinki sia l’inizio di una nuova ‘ Era’ e di una nuova promessa di pace. Un incontro osteggiato dal ‘Deep State’ che da sempre ha demonizzato Putin al punto che la stessa Hillary Clinton lo aveva paragonato a Hitler. Ma Trump ha tutt’altra idea di Putin e ritiene che la Russia non sia affatto una minaccia per l’Europa tanto che anche la Nato non avrebbe motivo di esistere. Una riconciliazione con la Russia servirebbe ad eliminare le spese miliardarie per contrastare una minaccia come suddetto, inesistente.

Quando Trump durante la campagna elettorale lanciava i suoi segnali di distensione alla Russia per prevenire una seconda guerra fredda, i neocon e tutti gli affiliati al ‘Deep State’ si prodigarono per far apparire Trump come un traditore della patria . Il Russiagate è stato il solito complotto ordito dalla Elite finanziaria per impedirgli di espletare la sua funzione di presidente. Ma Trump è riuscito a resistere alle accuse ed ha agito per il bene degli americani a cui aveva promesso di rendere l’America nuovamente grande. Al contrario, sono gli alleati europei , in primis la Gran Bretagna, ad essere preoccupati per un eventuale accordo di pace tra Putin e Trump.

Di vero c’è che ad essere preoccupato dovrebbe esser proprio Putin che dopo il tradimento di Bush che aveva promesso la fine di ogni ostilità e una pace duratura , ingannando l’ingenuo  Gorbaciov che apri la strada alla unificazione delle due Germanie, nessuna promessa fu mantenuta . Al contrario, la Russia , dopo lo sgretolamento della Unione Sovietica, è stata testimone di altre guerre nei paesi un tempo sotto la sua influenza , fino alla ultima inopportuna interferenza della Nato in Ucraina, senza parlare della grande base americana costruita a ridosso del confine russo con la Polonia. Ma c’è ancora tempo per la riparazione e per una nuova alleanza paneuropea nel segno della pace.

Elena Quidello

P.S. L’opinione dell’autore può non coincidere con la posizione della redazione.

*

code

  1. MONDO FALSO 5 giorni fa

    Il fatto è che la sinistra mondialista che vuole l’immigrazione fa parte del potere sionista che comanda l’ occidente, che sono quelli che hanno in mano tutte le banche occidentali ,sono quelli che creano i soldi, quindi Siccome siamo un’umanità venduta ai soldi non vedo soluzione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Luca 5 giorni fa

    Il sistema dei commenti non fAcilita la discussione
    , vi prego cambiatelo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. redfifer 5 giorni fa

      Impossibile la sua richiesta, essendo tale sistema parte del template su cui si basa l’intero sito, non essendo le due cose scomposte e quindi di per se rimovibili.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. robyt 5 giorni fa

        con disqus le cose sarebbero molto meglio. però se sia fattibile o meno non ne ho idea.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Luca 4 giorni fa

        Lavorateci su, ne gioverebbe la qualità dei contenuti
        Più la quantita delle presenze.
        I vostri articoli non dovrebbere avere meno di
        100 comnenti ciascuno.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Idea3online 5 giorni fa

    Il fatto è che la sinistra mondialista che vuole l’immigrazione fa parte del potere sionista che comanda l’ occidente, che sono quelli che hanno in mano tutte le banche occidentali ,sono quelli che creano i soldi, quindi Siccome siamo un’umanità venduta ai soldi non vedo soluzione…

    Ogni tanto un commento da Apocalisse, ecco perchè l’Apocalisse ci sarà……con tutte le sequenze 7 Sigilli, 7 Squilli e 7 Coppe prima della caduta della Grande Babilonia. Ancora decenni e decenni prima della Vera soluzione.

    Certo che ci sono uomini spinti da ideali sinceri, ma contro la carta moneta e dopo contro la moneta digitale poche soluzioni…..se non quella apocalittica di:

    Portafoglio nel dito: svedesi in fila per farsi mettere un chip:

    https://it.sputniknews.com/mondo/201806276172380-Svezia-chip-futuro-controllo/

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. redfifer 5 giorni fa

    Ora e sempre uomini come Salvini e mai come Martina che ne vuole le dimissioni, peraltro senza avere neanche i numeri per prenderne il posto.

    Sono invece favorevole a nuove elezioni, anche perché essendoci un evidente contrasto tra il dire e il fare, questo è rappresentato dalle truppe camellate guidate da quel di Di Maio alla guida di un “movimento intestinale” probabilmente, visto che in seno al M5s ci sono due idee per ogni idea e una testa che non sa che fare, meglio riporla che dargli l’opportunità di comandare.

    W l’Italia LIBERA da nemici interni quanto quelli esterni!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Paolo Calvo 5 giorni fa

    Peccato che Salvini tra i tanti difetti sia anche filo sionista… qualcosa non torna!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Animaligebbia 5 giorni fa

      Intanto la cassazione in Italia ha stabiliti che dire “Vai via” e’ razzista e una corte in Francia ha deciso di cancellare la parola “razza” dalla costituzione,ci fa capire che l’elite illuminata e’ composta da vecchi tromboni che non hanno un cazzo da fare tutti i giorni.E questi sarebbero un pericolo?.Si e’ alzato un vento che questi consumatori di pannoloni e adesivi per dentiere non potranno fermare; se ne facciano una ragione e tornino nei loro loculi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. robyt 5 giorni fa

      non diciamo fesserie. salvini ha apprezato il sistema dcon cui gli israeliani fanno rispettare i propri confini. questo non vuol dire essere sionista, ma solo che gli antisionisti forse hanno il cervello annebbiato dalla retorica a non vedere che da israele c è solo da imparare, se si vorrà esistere ancora tra 50 anni intendo, perché israele ci sarà ancora, ma l italietta con le sue istituzioni non so come si chiamerà anche solo dopo 10 anni di autoinvasione militare. con tutto il rispetto gli israeliani sono governati da gente che non svende la propria patria. lo dico senza essere sionista, la mia è solo una constatazione pratica.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Paolo Calvo 4 giorni fa

        Salvini è l’ennesimo servo di Sion, questo è inoppugnabile!
        Se Salvini difende Israele, allora difende il terrorismo sionista e lo stato canaglia più disgustoso al mondo. terzium non datur…..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. robyt 2 giorni fa

          anche se il tuo discorso è pura retorica da dimostrare, (del tipo, quando mai salvini si è speso a difendere israele), voglio dire quello che credo io. Salvini non difende israele, anche perché israele non ha proprio nessun bisogno di essere difesa da salvini (al massimo potrebbe essere il contrario): quello è uno stato che ci sarà ancora probabilmente tra 50 anni. La stessa cosa non si può dire dell’italia purtroppo (mia opinione personale). Salvini, che ci tiene all’italia, ha trovato come le contromisure prese da israele, per evitare che I fanatici (se ti piace aggiungere questo vezzeggiativo) islamici, facciano stragi dei suoi cittadini, siano molto efficaci. Questa constatazione, sull’efficacia delle misure israeliane prese a difendere I propri confini nonché i propri cittadini (e in israele non è in vigore la religione massonica, del nuovo ordine mondiale finanziario, dei diritti umani, per la quale ogni scappato di galera (come quelli che arrivano da noi sui barconi) merita gli stessi identici diritti di chi nel paese ha già la cittadinanza)), sono riconosciute anche da diversi strateghi militari. In questo non c’è proprio nulla di sionista, pura constatazione di quale siano gli esempio di sopravvivenza di successo, in un mondo spietato e selvaggio in cui la legge di Darwin è difficile da confutare nella pratica. Intanto puoi goderti la prima nazionale africana a vincere un mondiale: questo è il futuro anche dell’italietta, perché non so se lo hai visto quanti ne sono arrivati di stranieri, e sappiamo tutti che non sono arrivati per andarsene, e stiamo anche vedendo come il governo non riesca non dico a rimandare indietro quelli che sono già arrivati, ma anche solo ad evitare che ne arrivino di nuovi. Sì, Israele, probabilmente tra 50 anni, sarà il rifugio dei pochi europei che sarano rimasti ancora. Buona settimana e continuiamo pure a raccontarcele di come le misure di questo governo stiano evitando il peggio salvando donne e bambini e redistribuendo gli stranieri in altri paesi europei…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Brancaleone 5 giorni fa

    Sarebbe bello risolvere i problemi in maniera indolore ma non non lo e’ mai stato e mai lo sara’. Dobbiamo metterci nella zucca che per uscire da questa agonia, dovremo pagare caro il danno fatto da altri, iniquo quuanto si vuole ma e’ cosi. Come tutto cio’ che e’ estremo, richiede estremi rimedi, capacita’ e grande coraggio. L’unico modo per sciogliere il nodo gordiano fu reciderlo con la spada.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. amadeus 5 giorni fa

    Se ci fermiamo per noi é finita, le ns. sorelle, figlie, mogli, per quel popolo di barbari saranno carne da macello, basta bisogna fermarli a ogni costo, anche a costo di una guerra, ora o mai più, se lasciamo correre per noi sarà la ns, fine il ns destino sarà segnato, ci decapiteranno tutti in nome di Allah. Forza Salvini sei la ns. speranza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. robyt 5 giorni fa

      sono d accordo. io spero anche che i napolitano nascosti perché emeriti, ed i mattarella, facciano la fine che meritano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Paolo Calvo 4 giorni fa

    https://m.youtube.com/watch?v=uV2hSf8oixw
    Salvini,servo fedele di Israele, stato razzista e terrorista

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mardunolbo 4 giorni fa

      ….e Di Maio…
      https://www.youtube.com/watch?v=K7zV9etSmGQ

      a parlare i politici son sempre pronti ! Ad agire ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. fate tutti (tranne Paolo Calvo) finta che salviiiniii sia contro l’immigrazione quando in realtà è FAVOREVOLISSIMO esattamente quanto gli altri, infatti a lui stanno benissimo gli immigrati che vengono qui per lavorare.
    L’articolista che dimostra un’enorme miopia, dimentica che la presenza maggiore di stranieri proviene dall’est e nessuno osa dirlo, ciò dimostra che non vi è alcuna forza politica davvero contro l’immigrazione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. giannetto 4 giorni fa

    Può darsi che nel suo “foro interiore” Salvini sia “favorevolissimo” all’immigrazione, ma per il momento non vedo quali indizi lo confermino, né depongano a favore dell’ipotesi di un suo doppiogiochismo. Diverso il discorso sul suo filo-sionismo, che è dichiarato, anche se non mi risulta che per questo Salvini inciti o approvi i massacri dei palestinesi. Perciò non getterei la croce addosso a questo politico che stringi stringi ha poco potere (come molti fatti dimostrano) nella zuppa di pesce interministeriale e nel marchingegno burocratico di sto bel paese (sempre in mano ai piddini). Mi dà l’idea di un Savonarola in sedicesimo. Trovo anzi che mai come in questo momento avrebbe bisogno di un visibile SOSTEGNO POPOLARE, che questo poppolo infingardo potrebbe manifestargli in molti modi (anche attraverso il web), se, oltre a sfrignacchiare e cicalare, avesse un minimo di dignità, di coscienza nazionale…. e di cogl… Invece mi sembra che Salvini sia lasciato solo a combattere una guerra non solo contro i migranti-cicogna, ma contro le troppe quinte colonne di cui il suo stesso governo è farcito. …. Chissà fino a quando starà in piedi la favola delle grandi elezioni liberatorie del 4 Marzo che finalmente avrebbero messo in sella un governo “populista”. Tutte balle di Fra Giulio – diceva mia nonna…. Ma le intenzioni, parlo di quelle dichiarate apertamente, di Salvini, vanno sostenute. E da chi, se il governo è pieno di Quisling? Ovviamente dal fantomatico popppolo, che adesso è pure poppulista !!! … Che fra poco andrà in vacanza a Gabicce Mare, senza pensare né alle navi cariche cariche di… né a lui che vuole stopparle. Anche il poppolo merita quindici giorni di relax e spensieratezza, poareto!!…-
    Vi prego di non fraintendermi: non è che di per sé io abbia un’enorme stima di Salvini. Mi par però indubitabile che finora, in faccende che dovrebbero coinvolgere le nostrane “masse” in maniera un po’ più attiva, sia lui ad aver “messo la faccia” , e non loro. E lo dite poco, in un paese come questo?- Dategli almeno un buffetto sulla spalla. – Ditegli almeno, dagli spalti: “Forza, Salvini… sei tutti noi!”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. @giannetto
      salviiiniii e il suo partito (il quale ha come logo una stella a sei punte) è DA SEMPRE di stampo liberale, nonché portavoce del mondo imprenditoriale e industriale. Tale ambiente richiede l’abbassamento dei salari e l’apertura dei mercati su scala globale, quindi salviiiniii non può andare contro il volere di chi lo sostiene. Non è una cosa difficile da capire, il problema è che quasi tutti vogliono illudersi pensando che codesto fenomeno da baraccone sia dalla parte dei Lavoratori e della gente che ha pochi soldi in tasca.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. lister 4 giorni fa

        Menomale che ci sei tu che hai capito tutto…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. @lister

          non occorre essere tuttologi per capire che NON ci sono forze politiche contrarie all’immigrazione.
          Se poi a te piace crogiolarti nelle vane speranze, non sarò certo io a dissuaderti dal farlo

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. lister 3 giorni fa

            Ma piantala di fare affermazioni apodittiche che sono, invece, tue convinzioni personali e, come tali, discutibilissime.
            “logo con stella a sei punte”!!… Ma taci, risparmiaci queste tue fesserie!!!
            Visto che non sei (siamo) nessuno, abbi la compiacenza di anticipare le tue dabbenaggini con un umile “secondo me”…

            Mi piace Non mi piace
      2. giannetto 3 giorni fa

        Mi sembra un ragionamento per assiomi aristotelici. Cioè un ragionamento astratto. Forse la realtà è più complessa e forse nel partito di Salvini non si riflettono solo i desiderata degli imprenditori. Così come non vi si riflettono più le voglie indipendentiste o autonomista. In ogni modo, per tagliare la testa al toro, non si dovrebbero trarre certe conclusioni da assiomi teorici, dai “massimi sistemi”, senza anche fornire PROVE DI FATTO o almeno INDIZI che le scelte di Salvini stiano confermando quel che tu dici. Ma tali prove PER ORA non vedo, né in quel che fa Salvini, né nella tua denuncia delle sue cripto-intenzioni. Vedo che si sta arrabattando per stoppare le navi ONG. Sarà un gioco delle parti? Se è così, anche questo bisogna dimostrarlo, con PROVE o almeno INDIZI – . E poi che gusto ci sarebbe a mettersi nel ruolo di un capro espiatorio, e far trionfare la tua causa mentre al tempo stesso ti tagli da solo i cgl?? Pensi che Salvini sia un masochista?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. @lister
          prima di offendere potresti quantomeno argomentare. Vuoi forse negare che la lega abbia una stella a sei punte? Ammesso (e non concesso) che sia solo una banale coincidenza, neghi anche le leccate di culo che fanno un giorno si e l’altro pure a quelli con il taglietto?
          @Giannetto
          quello che dovrebbe fornire delle prove sei proprio tu. La lega e lo stesso salviiiniii hanno un’impostazione liberale da SEMPRE e quindi PRIMA vengono i diritti dell’imprenditore poi tutto il resto (ammesso che sia rimasto qualcosa). salviiiniii ha detto in più occasioni di essere favorevole agli immigrati che vengono qui per lavorare (i quali fanno comodo all’imprenditoria e non di certo al lavoratore Italiano che per competere deve necessariamente chinare la testa) e, se permetti, io sono totalmente in disaccordo con lui in quanto i primi immigrati da mandar via sono proprio quelli che lavorano. I masochisti sono quelli che, nonostante abbiano problemi economici, vanno a votare

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. lister 2 giorni fa

            Intanto, non ho offeso nessuno: sono fesserie e dabbenaggini le affermazioni pronunciate, non chi le pronuncia.
            Il Logo della Lega rappresenta un fiore a sei petali -detto Fiore delle Alpi- e non c’entra assolutamente nulla con la Stella ebraica:
            è un simbolo appartenente alla cultura celtica di cui i leghisti si dichiarano eredi.
            Ma già gli Etruschi lo utilizzarono come elemento decorativo sui propri scudi e persino sulle urne cinerarie.
            I Templari lo usarono nelle loro Chiese; gli Egizi, i Copti e ancora in Italia i Dauni avevano usato quel disegno come simbolo del Sole.
            Più tardi, questo disegno, probabilmente con significati esoterici, venne utilizzato anche dalla Cultura Classica, in quanto risultato di incroci geometrici.

            “Argomentato” abbastanza?

            Mi piace Non mi piace
          2. @lister
            ti ringrazio per la cortese risposta ma devo dirti che non hai argomentato abbastanza.
            Mettiamo che sia come tu dici e che quindi non ci siano correlazioni con il ben più famoso Magen Dawidh, resta il fatto che la lega è, come qualsiasi altro partito, asservita a tale “ditta”.
            Non mi hai detto nulla circa l’indole liberale della lega che mette sopra ogni cosa, l’approvazione del mondo (im)prenditoriale e finanziario, non a caso non si sono mai pronunciati contro un taiani o draghi premier, anzi.

            Mi piace Non mi piace
  11. VINCENZO RUSSO 4 giorni fa

    Ma dov’è la sinistra mondialista di cui parla la Quidello se il mondo attuale è governato dalla destra?

    Rispondi Mi piace Non mi piace