APPELLO RACCOLTA FONDI! MANTIENI IN VITA UNA VOCE LIBERA!

Salvini sotto attacco da Magistratura e Poteri Forti

di  Luciano Lago

Come avevamo ampiamente previsto, la presa di posizione del Governo Conte/Salvini/Di Maio in aperto contrasto all’ondata migratoria pilotata dalle centrali transnazionali, ha fatto scatenare la reazione della magistratura che si è mossa parallelamente ad un forte attacco scatenato dai settori delle Istituzioni Europee, dalle Istituzioni Finanziarie e, non poteva mancare, dalla sinistra mondialista e dalla destra filo europeista berlusconiana.
Il pretesto è stato offerto dalla vicenda della unità navale della Guardia Costiera, la Diciotti, fatta bloccare in porto a Catania con il suo carico di migranti africani recuperati in mare dalla stessa nave.

Tale vicenda è consistita in un braccio di ferro fra il Ministero dell’Interno (Salvini) che ha rifiutato lo sbarco per diversi giorni (salvo i minori) e le decisioni del Consiglio Europeo che ha negato la possibilità di una ripartizione del carico di migranti. La UE, come al suo solito, ha lasciato la patata bollente della migrazione all’Italia lavandosi le mani da impegni precedentemente assunti, questo mentre la Francia mantiene chiusi i suoi porti, Malta rifiuta di assistere i barconi nelle sue acque territoriale e la Spagna rimanda indietro coattivamente i migranti che scavalcano la frontiera della enclave spagnola di Melilla.

Mentre ancora si stavano sviluppando le trattative per risolvere la situazione, è partita tempestivamente la Procura di Agrigento ad aprire un fascicolo per “sequestro di persona” a carico di ignoti e successivamente a mettere sotto accusa lo stesso Salvini, quale ministro dell’Interno ed il suo capo di Gabinetto al Ministero, dopo un interrogatorio condotto dal magistrato presso la sede del Ministero.
Si apre quindi un procedimento contro Salvini che sarà inoltrato al Tribunale dei Ministri e seguirà poi il suo iter processuale, questo mentre in varie parti d’italia si susseguono denunce contro il Ministro dell’interno per lo stesso reato e per incitazione all’odio, sulla base della legge Mancino. Presto altre Procure si prevede che possano aprire fascicoli di indagine contro Salvini per tale reato.

La questione potrebbe sconfinare nel ridicolo ma va invece presa sul serio per una serie di motivi.

Il primo motivo è che la stessa procura di Agrigento (-ed altre della Sicilia e Calabria dove le navi delle ONG hanno sbarcato migranti in quantità industriale-) avrebbero dovuto aprire da tempo procedimenti giudiziari per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, riduzione in schiavitù e associazione mafiosa.
Si tratta di reati previsti dal nostro Codice Penale che mai sono stati perseguiti dalle procure (con l’eccezione del PM di Catania) e che avrebbero dovuto essere contestati ai responsabili delle navi delle ONG che hanno sbarcato i migranti, a quanti hanno favorito questo traffico di carne umana ed ai vertici del Ministero dell’Interno dell’epoca di Alfano e Governo Renzi e Gentiloni.

Nave Diicotti sbarco migranti

Non lo hanno fatto per acquiescenza ad un fenomeno che era favorito ed incentivato dai poteri politici e dalle grandi Istituzioni transnazionali, a partire dalla Commissione Europea ed a seguire dall’ONU, dal Vaticano e da altri Organismi finanziari internazionali.
Di conseguenza appare chiaro che la magistratura (le procure in particolare) si muovono sulla base di una loro discrezionalità assoluta, tappandosi gli occhi per determinati reati (come il favoreggiamento migrazione clandestina) e manifestando una sensibilità ideologica per altri presunti reati.

Risulta che un ministro dell’Interno non può assolvere alla sua fondamentale funzione di difesa dei confini, blocco immigrazione clandestina e contrasto alle mafie che gestiscono il traffico di esseri umani senza incorrere nelle azioni giudiziarie promosse dai titolari delle Procure Giudiziarie.
Il secondo motivo è quello che tutti i poteri forti, gli stessi che dietro le quinte orientano le decisioni dei governi e delle Istituzioni europee, sono oggi in allarme per lo strappo rappresentato dal Governo italiano che si è frapposto al piano migratorio di invasione e sostituzione etnica che viene portato avanti con la complicità della classe politica che ha governato l’Italia negli ultimi anni.

Inoltre la minaccia ventilata (da Di Maio) di tagliare il contributo finanziario italiano alla UE ha ulteriormente allarmato questi poteri in quanto sarebbe un precedente molto pericoloso che potrebbe spingere altri paesi, con governi dissidenti, come l’Ungheria, la Polonia, l’Austria o la Slovacchia, a prendere decisioni similari.
I Poteri Forti non possono tollerare questo affronto che mette a rischio la stessa stabilità della UE, già fortemente contestata, e farebbe aprire il Vaso di Pandora con tutte le conseguenze in termini di disgregazione della UE e tanto meno possono accettare uno stop al piano migratorio che ha richiesto forti investimenti, mobilitazione di ONG e di apparati di supporto che sospingono le migrazioni dall’Africa e dal Medio Oriente verso l’Europa.
Questi poteri sono già al lavoro per neutralizzare l’azione di questo governo che già appare diviso e in preda a forti contrasti nel suo interno.

La situazione diventa molto seria e lo stesso Salvini, Di Maio e Conte non hanno del tutto chiaro contro quali forze si andranno a scontrare.

*

code

  1. Man 3 settimane fa

    Comunque sia se le “belle anime” contro Salvini-Di Maio-Conte pensa di riesumare con l’aiuto di un Mattarella-Napolitano via il Monti della situazione il giochino caput Berlusconi, stavolta mancano di contatto con la realtà fattuale. Infatti I Martina-Renzi-Berlusconi durerebbero lo spazio di un mattino, non foss’altro che tra alcuni mesi si “vota” e i “sovranità” visto il clima che spira ben difficilmente avran problemi: al netto della Deutsche Bank (cui Stampa&Regime non parla) solo a ricordare ai “camerati” del Quarto Reich Merkel & Co, che la parità è persa (la terza volta!). Strano a dirsi, guarda caso, anche Trump è sul “registro” degli indagati, e come se per il 2019 gli analisti già dicono peggio del 2008 e ancor più del 1929, cui uscita fu il II° Conflitto mondiale via Benito-Adolfo e “ordinanze” inglesi. Un po’ come “arrestare” i BRICS+Turchia prossima aggregata: ma in che mondo vivono gli angloamericani (kappa home killer) luciferini? E’ finta, certo se poi sei signori dicono:”Muore Sansone con tutti i Filistei…” allora per dispetto della moglie si taglieranno i c…? E’ finita per loro. E, poi via, l’ora della storia batte nei cieli…

    Ps. E i sinistri dove sono per le trucidate anime dei bambini Yemeniti? E di quelle dei Palestinesi cecchinati da un governo Sionista israeliano (un conto i governi altro i governati che non sono mica la stessa cosa). Dove sono le maitresse Viola-Rosso-Arcobaleno? E Landini-Camusso Cgil dove navigano, al netto del silenzio di tomba, ecco, dell’omicidio rituale di Genova?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Animaligebbia 3 settimane fa

      Secondo me i nostri governanti sanno bene cosa stanno facendo e i rischi connessi:la ue e’ alla frutta,i popolo italiano e’ al 60% col governo e la misura e’ ormai colma.Il premier Conte ha avuto assicurazioni da Trump ,gli americani comprano il nostro debito pubblico,il ministro Tria e’ andato in Cina per avere le stesse garanzie.I loro giochetti con lo spread non funzioneranno piu’.per quanto riguarda la casta privilegiata,corrotta che usa due pesi e due misure,gli italiani dopo tangentopoli sono vaccinati e non credono piu’ a quella cricca di massoni corrotti.Salvini non corre rischi,gli psicopatici di Bruxelles hanno finito e lo sanno,ecco perche’ fanno tanto baccano,ma contrariamente al 92 non hanno il furor di popolo con loro,semmai il contrario.Qualcuno avvisi la culona che il quarto reich ha gia’ perso;se scoppia il bubbone DB torneranno a guidare le Trabant.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. amadeus 3 settimane fa

    Che leggi abbiamo, la magistratura dove interviene e dove no, dove c’era il reato con le ONG non é intervenuta, ma é intervenuta dove un Ministro della Repubblica si adopera per proteggere il proprio paese dall’invasione organizzata da poteri mafiosi internazionali sul traffico degli schiavi. Quì ce roba da guerra civile !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Nicola 3 settimane fa

      La Magistratura è l’unico dei tre “poteri dello Stato” rimasto in mano alla Sinistra… hanno superato il limite: una Sinistra che ha ricevuto solo il 20%(in diminuizione!) del consenso elettorale si permette di indagare un Ministro mentre svolge il suo mandato ricevuto dal 69% (37%Destra+32%M5S: in aumento!) del consenso elettorale! Bene, allora ditelo apertamente che il voto non conta nulla… ma se il popolo non è sovrano, ebbene, senza la sovranità popolare la Costituzione decade insieme ai tre poteri dello Stato e dunque la Magistratura non ha alcun diritto di processare i cittadini ! ! ! PERTANTO la Magistratura non si azzardi ad intentare processi a sfondo meramente politico ! ! !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Idea3online 3 settimane fa

    C’è uno scontro tra Muratori millenari o monarchici, che hanno guidato il “Mondo” per millenni, la Chiesa ha esercitato questo potere da Costantino sino al 1870, dopo presero il Potere i Muratori illuministi, che fecero Rinascere l’Occidente, ma la resa dei conti sta arrivando, Salvini probabilmente è sostenuto dall’ala secolare, ecco perchè l’Italia e la Grecia sono le colonie americane più imprevedibili, se la Chiesa dovesse sostenere una virata ad Oriente per incontrare la sorella Ortodossa, e superare il Grande Scisma, i Muratori illuministi poco possono fare contro i poteri monarchici dell’Oriente, e la Chiesa è potere monarchico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Brancaleone 3 settimane fa

    A mio avviso Salvini deve tornare alle elezioni, prenderera’ la maggioranza assoluta, si togliera’ dalle palle gente come fico & co, e tutti quei ruffiani dei mass-media che continuano la litania globalista. L’ue dovra’ fare i conti con un univoco e preciso volere popolare ( anche se per loro non conterà un cazzo) che mitigherà anche le genialate dei magistrati. Salvini se vuole fare ,deve liberarsi da sti sinistri camuffati da ” quelli del cambiamento” e fanno il saluto a pugno chiuso. Fanculo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Mardunolbo 3 settimane fa

    Secondo me Salvini sa bene cosa va incontro ma non sa fino a che punto possono giungere i nemici.
    Craxi fu eliminato dalla scena politica quando gli minacciarono i figli. Ma questo lo rivelò solo molti anni dopo quando era esiliato ad Hammamet.
    Non vorrei che Salvini improvvisamente dia le dimissioni senza un perchè…Lo si saprebbe solo dopo anni.
    Per questo non ho fiducia nella piena conoscenza di questi giovani governanti, sui nemici che hanno intorno.
    Anche Conte non pare perfettamente conscio della battaglia da svolgere per il popolo italiano. Belle speranze e coraggio ma scarsa conoscenza dei meccanismi profondi dei “giochi” politico-economici mondiali.
    Infatti Blondet da tempo lancia appelli perchè Salvini si svegli e si muova con precise direttive…Ma si vede solo ostinazione nel proseguire la linea abbastanza giusta ma che aggira “politicamente” la direzione più chiara e determinata.
    Non solo, ma a questo punto se si avesse almeno una tv in favore (sempre come suggerisce Blondet) si potrebbe fare appello al popolo. Ma la cecità sembra proseguire…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Animaligebbia 3 settimane fa

      Salvini ha la protezione degli americani(la parte avversa ai clintoniani)senno’ ci sarebbe stato un attentato al giorno da parte delle nostre gentili “risorse”.Dopo le europee forse ci saranno sorprese.Se il nostro paese getta sabbia negli ingranaggi ue il catorcio si ferma.L’Italia non e’ la Grecia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bramcaleone 3 settimane fa

      Se Salvini va in galera lascio immaginare le conseguenze, non siamo mica più ai tempi di Craxi. La situazione è tesa anche per i venduti,

      stanno giocando con il fuoco.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Silvia 3 settimane fa

      Speriamo. (Gli Americani non sempre mntengono le promesse)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Horus 3 settimane fa

    Credo che Salvini diMaio e Conte sanno benissimo con quali poteri si stanno scontrando. I servizi le informative giornaliere le danno a loro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Mardunolbo 3 settimane fa

    Intanto, altra notizia-bomba sul Bergoglio pseudo-papa, amico di Pannella-Scalfari-Bonino e complice di Soros, che ,speriamo, venga cacciato a pedate ! Riporto qui un pezzo tratto dal sito cattolico Life Site News..
    Il cardinale Burke risponde alla lettera esplosiva dell’ex nunzio statunitense su Papa Francesco
    Carlo Vigano , Cattolico , Papa Francesco , Raymond Burke , Crisi Dell’abuso Sessuale , Theodore Mccarrick

    ROMA, 26 agosto 2018 ( LifeSiteNews ) – “La corruzione e il sudiciume che sono entrati nella vita della Chiesa devono essere purificati alle loro radici”, ha affermato il Cardinale Vaticano Raymond Burke in risposta a una richiesta di LifeSite di commentare il rilascio di La testimonianza dell’arcivescovo Carlo Viganò. La lettera di 11 pagine rilasciata dall’ex rappresentante papale negli Stati Uniti rilasciata a LifeSiteNews e ad altri punti vendita è piena di rivelazioni di scandali all’interno della gerarchia.

    “Le dichiarazioni fatte da un prelato dell’autorità dell’Arcivescovo Carlo Maria Viganò devono essere totalmente prese a cuore dai responsabili della Chiesa”, ha detto Burke. “Ogni dichiarazione deve essere soggetta ad indagine, secondo la legge procedurale della Chiesa, che è stata sperimentata nel tempo.”

    Leggi il testo completo della lettera esplosiva dell’Arcivescovo Viganò qui.

    Oltre alle accuse principali che papa Francesco conosceva degli abusi del cardinale Theodore McCarrick e tuttavia revocato le sanzioni che papa Benedetto aveva segretamente imposto a McCarrick, alcune delle altre dichiarazioni esplosive includono:

    Il cardinale Tarcisio Bertone, segretario di Stato sotto Papa Benedetto XVI, “ha favorevolmente favorito la promozione degli omosessuali in posizioni di responsabilità”.
    Il cardinale Pietro Parolin, l’attuale Segretario di Stato e ritenuto il miglior contendente in sostituzione di Francis, “fu anche complice nel nascondere i misfatti di McCarrick”.
    Il cardinale Parolin ha ordinato la prenotazione della diocesi di San Diego per il notoriamente vescovo di sinistra Robert McElroy
    Papa Francesco ha avvertito Viganò come nunzio che non voleva vescovi negli Stati Uniti come l’arcivescovo di Philadelphia Charles Chaput: “Non devono essere di destra come l’arcivescovo di Filadelfia”, cita il Papa come a dirglielo.
    “Dopo che la verità di ogni dichiarazione è stata stabilita, allora le sanzioni appropriate devono essere applicate sia per la guarigione delle ferite orribili inflitte alla Chiesa e ai suoi membri, sia per la riparazione del grave scandalo causato”, dice il cardinale Burke.

    Il cardinale Burke ha chiesto a “tutti i buoni cattolici” di “insistere nel conoscere la verità” e ha aggiunto che “devono pregare e sacrificarsi per la Chiesa in questo momento tumultuoso”.

    Una purificazione, ha detto, “Tale purificazione può avvenire solo con il pieno e senza compromessi rispetto per la verità”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Mario Rossi 3 settimane fa

    L’ho detto più di una volta che la guerra che ha intrapreso salvini sarà durissima. Nessuno gli lascerà fare anzi di sicuro verrà messo nel mirino per essere neutralizato. Si sa benissimo che la mafia in sicilia coltiva moltissimi sicari come li coltivano la cia e l’mi6 . Salvini deve pensare a difendersi e attaccare. Picchiare duro prima degli altri. Caro matteo, uccidi, uccidi non aver paura di eliminare dal modo una feccia schifosa che ha massacrato per il solo obiettivo di convincere una pletora di politici corrotti migliaia di italiani innocenti. Pensi che qualcuno verrà a reclamare giustizia per un pezzo di merda che manovra con la complicità dei servizi e crea casini e morte tra la popolazione civile? Nessuno ti biasimerà, anzi tutti saranno felici e contenti e anche se certe cose non si possono dire tutti ti dicono che devi farle.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Idea3online 3 settimane fa

      Si sa benissimo che la mafia in sicilia coltiva moltissimi sicari come li coltivano la cia e l’mi6 . E tutti fratellini e sorelline(mafie e cia e l’mi6) ubbidiscono alla Mamma Americana. Le Mafie non è un caso che esistano, sono il soldati in nero dell’Impero. Solo la Chiesa che è Potere può tenere testa agli illuministi, dentro la Chiesa ci sono devoti militari con atteggiamenti simili agli ebrei fanatici ed ai musulmani. Putin questo desidera una collaborazione tra Chiesa Ortodossa e Cattolica. Salvini vicino al Potere della Chiesa è un sassolino. Se si muove questa struttura di Potere farà ballare l’Italia e l’Europa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. atlas 3 settimane fa

    questo sistema suinocratico garantisce un certo equilibrio di poteri (per ora). Questo non dovrebbe voler dire che gli appartenenti alla milizia (divise varie, magistrati) possano impunemente sprecare risorse dei cittadini strumentalizzando azioni giudiziarie per motivi politici

    la ‘riforma della giustizia’ oltre che all’introduzione del ‘occhio per occhio e dente per dente’ e a pene corporali e di morte dovrebbe per prima cosa sostituire le scritte dietro ai collegi giudicanti in ogni aula di tribunale : ‘la legge è uguale per tutti’ (cretinata) con LA LEGGE SI APPLICA A TUTTI

    Rispondi Mi piace Non mi piace