Salvate l’uomo, non solo la Terra


di Marcello Veneziani –

Greta e i gretini. Ma credete davvero che una ragazzina paffuta di sedici anni abbia mosso il mondo, l’Onu, i governi, i media in questa “storica” giornata di mobilitazione planetaria per salvare la Terra? Ci voleva lei, coi suoi cartelli e slogan, per scoprire quelle emergenze planetarie? Dai su, non ci vuole molto per capire il marketing politico-mediatico che si è mosso usando l’icona minorenne di Greta, trasformandola in una specie di Bernadette della religione ecologista, con relativo pellegrinaggio alla Lourdes miracolosa di piazza, e il racconto, lo storytelling, ad usum gretini.

Il mondo salvato dai ragazzini era un testo poetico di Elsa Morante, uscito – guarda caso – nel ’68; è il titolo più adatto per la manifestazione planetaria che si è svolta ieri in migliaia di piazze di tutto il mondo, da Oriente a Occidente, dal nord Europa al sud Africa.
Una sinistra spompata e smarrita, che non sa più che pesci pigliare, si è tuffata a pesce sul fenomeno Greta e i suoi milioni di sodali, cercando di trarre un populismo buono e giovanile in un rigurgito miracoloso di sessantotto e di appropriarsene. Se leggete i giornali di sinistra, non solo italiani, coi loro titoloni entusiastici, le paginate euforiche, è stata una flebo di vitalità in un corpo smorto, un soccorso da respirazione bocca a bocca. Perché permette di cavalcare un tema santo e corretto, che permette ancora di spartire il mondo in buoni e cattivi, che poi sarebbero tutti i governi in carica che oggi guarda caso non sono di sinistra, né qui né altrove; un modo per attaccare l’America trumpista e paraggi.
Mi è capitato ieri mattina di passare a mezzogiorno per Piazza Venezia (non andavo dal Duce, vi assicuro) e mi sono trovato nel sole trionfale di Roma, nel pieno di queste fiumane di ragazzi che sembravano felici di essere al mondo, lì, proprio lì, felici di aver “giobbato” la scuola, e di essere in tanti, a far la storia e anche un po’ di goliardia, un po’ di politica e di socialità dal vero, finalmente, e non tramite social e smartphone. Li ho invidiati, lo confesso, era bello sentirsi ragazzi in quell’atmosfera di luce. Oltre il piacere di trovarsi, riconosco che il tema agitato è verace: avere a cuore le sorti del pianeta, mobilitarsi per salvarlo, o perlomeno suscitare attenzione sui temi sensibili, è cosa davvero buona e giusta. Anzi, aggiungo, che la salvaguardia dell’ambiente, l’amore per la natura, la denuncia del degrado ecologico, non dovrebbero essere lasciati ai verdi e tantomeno agli speculatori politici, reduci dai fallimenti del progressismo. Anzi, mi spingo oltre: chi si definisce conservatore, chi ama e difende la terra dei padri, dovrebbe sentirsi particolarmente sensibile al tema di salvare il pianeta, conservare la natura e criticare lo sviluppo illimitato, la crescita abnorme dell’inquinamento. Quindi sacrosanta la battaglia contro la morte della terra, e decisamente positivo che i ragazzi si mobilitino per questi temi anziché per altri, o peggio per nulla, se non i propri appetiti.
Vorrei solo che gli slogan principali di questa mobilitazione non fossero limitati all’orizzonte ambientalista. Salvare la terra è un nobilissimo proposito, anche se suona velleitario declamarlo nelle piazze, o pretendere di farlo con una mattinata da passeggio in corteo. Ma si può davvero pensare che il pericolo per l’umanità siano la plastica, l’aumento della temperatura o i gas di scarico, e poi basta? Non pensate che altre tragedie planetarie si abbattano nel mondo, come lo sradicamento dei popoli, l’inebetimento dei giovani tramite i media, la diffusione della droga e dell’alcol, il collasso delle famiglie, degli stati e la decadenza delle società? Non pensate che il tema di salvare la terra debba inserirsi all’interno del più grande proposito di salvare l’uomo e l’umanità che è in lui? Così rivendicare il diritto al futuro, sacrosanta istanza, ha valore e coerenza se non si limita a salvare il futuro delle piante e delle piste ciclabili.

Greta Thunberg

Stiamo perdendo il futuro in ogni senso e direzione, non solo a livello d’ambiente: perdiamo il futuro perché noi italiani ed europei non facciamo più figli. Rischiamo di estinguerci per questo, prima che per le emissioni di anidride carbonica. Perdiamo il futuro perché abbiamo spezzato i ponti tra le generazioni, non facciamo più lunghi progetti, non abbiamo più un’idea del futuro e un orizzonte di aspettative, stiamo perdendo le identità. Avere una visione del mondo vuol dire non preoccuparsi solo di salvare l’aria, l’acqua e la terra, ma anche quegli altri elementi che sono importanti come l’aria, l’acqua e la terra, ossia le nostre radici, le nostre tradizioni, la nostra civiltà.
E poi, quando chiediamo di salvare la natura, cerchiamo di capirci: ritenete raccapricciante una carota ogm, geneticamente modificata, ma ritenete sacrosanto il diritto all’umanità ogm, geneticamente modificata e transgenica. Non è una contraddizione, difendere la natura relativamente agli ortaggi e stravolgere la natura relativamente agli umani? Pensate che sia fruttuoso e coerente auspicare fecondazioni artificiali per gli umani ma denunciare sdegnati le sofisticazioni alimentari di carni, frutta e verdura?
Salvare la natura, la terra, il futuro è un progetto più grande che comprende anche l’uomo, la sua natura e la sua cultura, il suo corpo, la sua mente.
Ci pensate ragazzi? Ripetete spiritosamente “non rompeteci i polmoni” ma all’inquinamento mentale e ideologico, all’espianto degli organi vitali, mentali e spirituali dell’umanità ci pensate alle volte? Aprite gli occhi e le menti, ci sono più cose in cielo e in terra, e nella vostra anima, che non riguardano solo la salute del pianeta.


Fonte: Marcello Veneziani

10 Commenti

  • tatiana billi
    18 Marzo 2019

    La prima domanda che mi è nata è stata : ma chi governa ora il mondo è lo stesso di sempre o in alto le cose sono cambiate? Mi spiego, ai tempi dei comunisti e dei fascisti chi governava il mondo era l’ebreo fascista, capitalista, “la destra”. Questo di adesso è lo stesso di allora e ora comanda anche i comunisti, cioè ormai comanda tutti, o è un padrone diverso da quello? Penso convintamente che sia sempre lo stesso, e quindi questa ragazzina vale le femen e le “primavere arabe” e roba simile…cioè la cicca ebrea domina incontrastata…

    • Max Dewa
      18 Marzo 2019

      Vi spiego un trucco : tutti I film tutti video tutte le immagini che vi arrivano dal mondo cercano sempre di colpire LA sfera emotiva dello spettatore ,mai LA sfera riflessiva, non saranno mai un pericolo questi video per I padroni di Tutto gli ebrei e I massoni che insieme guidano I’ll mondo alla perdinzione ,esempio si e’ mai sentito dire quel coglione di Salvini dire qualcosa control LA pornografia che dilaga su internet una bomba mentale per I bambini ,No! Quel coglione Osannato pero’ parla di 1 ora di educazione civica da reintrodurre nelle scuole nel 2020 quando Basta alzare lo sguardo e vedere Negri e musulmani che pisciano e cagano dappertutto ,gliela faccia fare a loro l’ora civica

  • Bruno Rossi
    18 Marzo 2019

    Mah, Credo che stiamo vivendo in un caos e follia planetaria, abbiamo perso tutti il lume della ragione. Nessuno (credo) si raccapezza più di cio che sta succedendo in particolare qui nella nostra Europa. Di questo passo (Dio non voglia) avverrà qualcosa di apocalittico. Altro che gretini.

  • Mariagrazia
    18 Marzo 2019

    Il vero motivo delle anomalie metereologiche è la geoingegneria (manipolazione intenzionale del clima coperta da segreto militare e da una capillare azione di disinformazione). Stanno avvelenando l’aria da anni e non ce lo dicono. Le emissioni di CO2 non c’entrano, la CO2 è solo un capro espiatorio per nascondere la vera causa, cioè la geoingegneria.

  • tatiana billi
    18 Marzo 2019

    Mariagrazia, vero! verissimo! E come per tutte le questioni gravissime, l’omertà è totale…

  • eusebio
    18 Marzo 2019

    Chissà perchè i banchieri usano persone con qualche problema comportamentale per le loro operazioni politico-mediatiche, forse perchè vogliono far vedere alle masse che sono onnipotenti.
    Attali e Rothshild hanno messo l’abusato Macron all’Eliseo, Soros si inventa per le sue campagne di mobilitazione attorno ad argomenti “progressisti” o le femministe Femen o l’ambientalista Greta (c’è sempre una motivazione politico-economico-speculativa dietro).
    Quello che dimenticano i banchieri è che in contesti storico-politici dinamici, e non stagnanti come la UE dependance politica, economica e militare degli USA, i banchieri possono contare fino ad un certo punto, ma poi la politica la fanno i politici e i militari.
    I banchieri di Wall Street hanno imposto a Clinton l’abolizione dello Steagall-Glass Act e la delocalizzazione delle industrie in estremo oriente per abbattere i costi di produzione e aumentare i dividendi (nonchè i compensi dei CEO) ma adesso si ritrovano con il complesso militare-industriale che dipende dalle forniture industriali cinesi, devono sperare che i cinesi continuino a investire sui bonds americani e che non accellerino nella sostituzione del dollaro con lo yuan come valuta di riserva globale.
    Se l’Europa dovesse uscire dalla copertura politico-militare USA e dovesse finire sotto quella russa per i banchieri “progressisti” antirussi ci sarebbe solo la fine del sorcio.

  • Idea3online
    19 Marzo 2019

    Inoltre la plastica deriva dal petrolio, e i Padroni del Mondo hanno tutto l’interesse di estrarre sempre più petrolio e riciclare pochissima plastica. Però adesso in un mondo Multipolare, l’Elite Occidentale desidera indebolire l’Oriente soprattutto la Russia, ed inizia a sensibilizzare i popoli. Gli USA sono la nazione che ricicla meno plastica, secondo il servizio delle iene. Le stanno provando tutte per poter indebolire la Russia e la Cina. Certo l’aspetto positivo della propaganda c’è, riciclare più plastica, L’Occidente si sta preparando alla Grande Guerra, quando nel Pianeta circolerà poco petrolio e costerà tanto. Per i prossimi anni auto elettriche, bici elettriche…tutto elettrico……e poco dopo la Grande Guerra, l’attacco dell’Occidente, degli USA al Pianeta, ed la Russia servirà come katéchon.

  • Sed Vaste
    19 Marzo 2019

    L’abusato macron? Mi pare I’ll contrario se mai e’ macron che si puo accusarlo di necrofilia! E poi eusebio mi tira fuori I cinesi ! Le dico solo che con Mao the tung I’ll minister delle finanze si chiamava ISRAEL EPSTEIN minister Della propaganda SIDNEY SHAPIRO e qui mi fetmo se no vi risvegliate di botto e non va bene

  • Mardunolbo
    19 Marzo 2019

    Allucinante film di + di un’ora ! Già l’inizio con il simbolo Yin/Yang di manicheo dualismo, mi urta i neuroni attivi e mi risveglia i dormienti nel riposo notturno….Solite menate ameri-cagne per istigare l’orrore proprio sulle merdate fatte da loro stessi manipolando di tutto per il gusto di controllare tutto. L’agricoltura Usa è quanto di più artificiale e manipolato possa essere al mondo. Il commercio è fatto per superguadagnare e la politica per dominare gli altri. Poi vengono a propinare i loro filmetti ecologisti per dire agli altri di stare attenti e non inquinare ! Hanno introdotto da poco l’aborto al 9 mese con il succhiamento dell’encefalo mentre il bimbo ha ancora la testa in vagina, per non doverlo dichiarare neonato e cittadino….E poi osano parlarci di morale, di etica e di sensibilità ecologica ? Arrivano in Italia “missionari” mormoni alti e giovani a farsi le povere giovani italiane convinte di conquistare il giovanotti Usa senza sapere di essere solo punto di sfogo di essi,”supermen” e supereroi che vengono ad indottrinare barbari incivili italiani ed europei….Non sanno le merdoline alte e cravattete che l’Italia ha avuto grandi padri della Chiesa che hanno chiarito teologia,, angelologia, misteri trinitari, vizi e virtù facendone classificazione che purtroppo si è dimenticata….Cosa arriva di buono dagli Usa ? La Coca-Cola ?
    Forse soltanto quella per chi la gusta… Il resto è pacottiglia spirituale, commerciale e politica !
    Con Mussolini la mafia era sedata; con l’arrivo degli Ammerigani in Sicilia è ritornata alla grande ed hanno lasciato questa e 110 basi sparse nella penisola con la scusa dell’Unione Sovietica.Hanno massacrato i politici italiani che cercavano di rendere l’Italia autonoma. E vengono a parlarci di ecologia ?
    Mandateli in malora !

  • Max Dewa
    19 Marzo 2019

    Lei Tania segue LA vulgata che descrive Hitler e i Nazi come Satana ,l’unica colpa e’ stata quella di aver perso la guerra contro quei delinquenti americani e russi guidati dagli Ebrei tutta la propaganda calunniosa arriva come naturale da fonti giudeo americane provi piuttosto a digitare:” Hitler voleva LA pace” I vincitori hanno hanno riscritto LA storia e gli sconfitti Nazi si sono presi tutte le colpe

Inserisci un Commento

*

code