"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Saltato il vertice tra Trump d il leader norcoreano Kim Jong-un – Le vere cause

Washington, 24 mag. (AdnKronos) – “Per il bene di entrambe le parti, il meeting di Singapore non si svolgerà”. E’ un passaggio della lettera con cui Donald Trump, presidente degli Stati Uniti, comunica al leader nordcoreano Kim Jong-un l’annullamento del summit previsto per il 12 giugno a Singapore.
“Il […]
“Il mondo, e in particolare la Corea del Nord, ha perso una grande opportunità per una pace duratura e una grande prosperità e benessere” scrive Trump. “Questa opportunità persa è un momento triste della storia”. (……..)

Annullato incontro Kim-Trump: segretario Onu preoccupato

GINEVRA (Pars Today Italian) – Il Segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha dichiarato di essere “profondamente preoccupato” per la decisione del presidente americano Donald Trump di cancellare lo storico vertice del prossimo mese con il leader nordcoreano Kim Jong Un.

“Sono profondamente preoccupato della cancellazione del programmato incontro a Singapore tra il presidente degli Stati Uniti e il leader della Repubblica popolare democratica di Corea”, ha detto Guterres, “Sollecito le parti a continuare il loro dialogo per trovare una strada verso una denuclearizzazione pacifica e verificabile della penisola coreana”. Il segretario generale ha presentato a Ginevra una nuova agenda Onu sul disarmo.

Nota: Dietro i comunicati formali, gli analisti suggeriscono che l’annullamento del vertice sia stato causato dal discorso fatto dal vice presidente USA, Pence, il quale, con la “delicatezza di un elefante”, aveva affermato che la Corea rischia di fare la fine della Libia se non accetta di siglare un accordo sulla denuclearizzazione e corre un grosso rischio se pensa di poter “prendere in giro” il presidente Trump.
Questa dichiarazione ha irritato Pyongyang ed ha fatto salire la tensione tra Washington e Pyongyang di recente dopo che la Corea del Nord ha minacciato di far saltare il vertice se gli Usa fossero restati legati ad “atti illegali e oltraggiosi”. Nel mirino poi il vicepresidente americano Mike Pence, accusato di commenti “ignoranti e stupidi”.

In realtà non sono in pochi a ritenere che gli USA non abbiano un reale volontà di arrivare ad un accordo con la Corea del Nord in quanto uno stato di tensione permanente con quel paese consente agli USA,
1) di mantenere grandi forze militari nella regione puntando il loro reale obiettivo sulla Cina;
2) di obbligare la Corea del Sud , il Giappone e gli altri alleati degli USA ad acquistare grandi forniture di armi USA con lo spauracchio della “minaccia nordcoreana”.

Questo spiega l’interesse di Washington a non consentire un accordo di pace con la Corea del Nord che come prima condizione porrebbe una smilitarizzazione delle forze USA in Sud Corea e al tempo stesso non accetterebbe mai un vero disarmo nucleare per non essere esposta ad un cambio di regime, modello libico, imposto dagli USA.

Nota di Luciano Lago

*

code

  1. Fabio franceschini 3 mesi fa

    Beh è coerente con un modus operandi . se non vuoi fare l’accordo o addirittura cerchi lo scontro detti condizioni inaccettabili o offendi ila tua controparte. È cosi dalla notte dei tempi e gli americani non sono neppure originali sono solo prepotenti.beh è chiaro che la cura boulton sta iniziando a dare i suoi frutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Citodacal 3 mesi fa

    Odio questo genere di sofismi ipocriti (peraltro condotti volgarmente), di cui va fiero il mondo moderno. Un tempo ci si sarebbe prodigati onorevolmente per un vero accordo, oppure si sarebbe scagliata una lancia nel campo avversario senza troppe pantomime.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mardunolbo 3 mesi fa

    Kim yiong Un forse ha salvato la pelle ! Come accadde anni fa al presidente Putin; fu salvato in extremis dai suoi servizi mentre era organizzato un incontro con il presidente americano. Era stato predisposto dalla Cia fornire un bel coktail al polonio per eliminare lo scomodo presidente russo…
    Cio’ fu raccontato da un agente e confermato in modo “leggero” da Putin stesso.
    Quindi che l’interesse Usa sia di non trovare alcun accordo , e’ chiaro, ma un bell’incontro con eliminazione postuma del “dittatore” era quel che auspicavano !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. La soluzione 3 mesi fa

    Questo dimostra che l’egemonia Americana e agli sgoccioli, con questa mossa vuol far credere di essere ancora al top. Ma sara ugualmente un fiasco PWR loro sia per la pace o per la guerra. Hanno da perdere moltissimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Max 3 mesi fa

    Corea Nord, è un vassallo degli usa.In questo stato si stampano dollari per conto di FBI Ciao ecc.Questi dollari servono per comprare armi,pagare Isis e mercenari vari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace