SAA e la Popolazione Siriana Nella Siria Nord-Orientale Espellono Le Forze Statunitensi


Di Drago Bosnic

Qamishli, Siria – Gli abitanti di un villaggio vicino alla città di Qamishli nella Siria nord-orientale hanno costretto il convoglio militare americano a lasciare la regione. Il servizio in lingua araba dell’agenzia di stampa SANA ha riferito martedì che un convoglio militare USA di 11 veicoli corazzati intendeva entrare nel villaggio di Hamou ma la gente li ha affrontati con il sostegno dell’esercito arabo siriano.

Ha aggiunto che le persone hanno attaccato i veicoli militari statunitensi con pietre, impedendo loro di entrare nel villaggio e costringendoli a ritirarsi. In uno sviluppo rilevante il mese scorso, i residenti di due villaggi di Kharbat Amou e Boyar al-Assi nella Siria nord-orientale hanno organizzato una protesta contro la presenza delle truppe statunitensi nella regione e hanno lanciato pietre contro i soldati americani, facendoli ritirare dalla regione.

I residenti del villaggio di Kharbat Amou vicino a Qamishli si erano radunati a sostegno dell’esercito siriano regolare che impediva il traffico di quattro veicoli militari statunitensi e hanno lanciato pietre contro le forze americane. Le forze statunitensi hanno sparato contro i manifestanti, uccidendo uno dei residenti di Kharbat Amou e ferendone un altro dal villaggio di Hamou.

Secondo il rapporto, la gente dei due villaggi era arrabbiata per la violenta reazione delle forze americane, così ha attaccato e danneggiato i veicoli. I militari statunitensi hanno quindi richiesto il sostegno dei loro compagni nelle aree vicine e sono stati in grado di fuggire dalla scena con la loro assistenza, ma alcuni residenti di Kharbat Amou hanno detto che tre aerei da combattimento statunitensi hanno lanciato attacchi aerei sul villaggio dopo l’incidente.

Nel frattempo, i residenti di Boyar al-Assi hanno anche attaccato i veicoli militari statunitensi con pietre e abbattuto la bandiera degli Stati Uniti. Le persone residenti nella Siria nord-orientale hanno da tempo organizzato manifestazioni di protesta contro la presenza degli occupanti americani in Siria, chiedendo il loro ritiro e restituendo il pieno controllo della regione all’esercito siriano.

Fonte: Fort Russ https://www.fort-russ.com/2020/03/resistance-not-futile-saa-and-the-syrian-people-in-northeastern-syria-expel-us-forces/

Traduzione: Luciano Lago

3 Commenti

  • Hannibal7
    25 Marzo 2020

    Grandi!!!
    Ben fatto
    E noi??? Quando avremo il coraggio e la forza di cacciare le forze statunitensi dal nostro paese???

    • ouralphe
      25 Marzo 2020

      …non dimenticare gli immondi Traditori della Patria.

    • atlas
      26 Marzo 2020

      insomma non ci sono solo cattive notizie in giro …

      l’italia è come israele, un paese inventato che occupa un’altra Nazione e pretende di annullare un Popolo

Inserisci un Commento

*

code