"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Russia: Gli USA sono il principale ostacolo per la sconfitta definitiva dell’ISIS in Siria

Il Ministero della Difesa russo ha dichiarato che l’appoggio che gli USA offrono ai terroristi, costituisce il principale ostacolo nella lotta contro il Daesh in Siria.
“Abbiamo indicato ripetute volte che il principale ostacolo che stiamo affrontando in Siria per sconfiggere definitivamente il gruppo terrorista dell’ISIS (Daesh in arabo), non è la capacità di combattimento dei terroristi ma piuttosto l’appoggio che gli USA offrono alla banda estremista”, ha dichiarato questo mercoledì il portavoce del Ministero russo della Difesa, il generale Igor Konashenkov.

In questo senso, il generale ha indicato che la grande avanzata dell’Esercito sriano, appoggiato dall’aviazione russa,contro i gruppi takfiri nel paese arabo, confligge con gli obiettivi e gli interessi di Washington in Siria.
Sulla stessa linea, il generale ha assicurato che vari attacchi della banda estremista del Daesh contro le forze governative siriane sono stati lanciati da località che si trovano sotto il controllo dei militari statunitensi e dei loro alleati curdi; cosa che mette in evidenza la stretta comunicazione tra Washington ed i terroristi.

Inoltre Konashenkov ha sottolineato che i recenti attacchi della banda estremista del Daesh contro i posti di controllo segreti delle forze siriane, richiedevano  l’aiuto dell’Intelligence aerea.
Lo scorso 28 di Settembre circa 300 miliziani del Daesh si sono spostati con decine di automezzi fuoristrada fino alla città di Al-Qaryatein, nella provincia centrale di Homs, nel loro passaggio hanno evitato i posti di controllo segreti delle forze siriane “non per semplice fortuna”, ha ribadito il generale.
Questo gruppo disponeva di coordinate che si possono ottenere soltanto con l’intelligence aerea. Alcuni dati, che vengono processati dagli specialisti, sono consegnati per realizzare obiettivi di sabotaggio”, ha precisato Konashenkov.

Deir Ezzor avanzata forze siriane

Gli USA, da Settembre del 2014, con il pretesto di lottare contro il terrorismo, realizzano operazioni militari in Siria, senza alcuna autorizzazione del Governo di Damasco e senza mandato alcuno dell’ONU.

Tuttavia, i bombardamenti della denominata coalizione internazionale diretta dagli USA in Siria, più che essere una minaccia per i terroristi, sfortunatamente sono un pericolo tanto per i civili come per le forze governative siriane ed incluso hanno messo in difficoltà, con i loro attacchi contro le posizioni governative, in varie occasoni, l’avanzata dell’Esercito siriano nella sua lotta antiterrorista.

Vari analisti considerano che gli USA, nel coprire i gruppi terroristi in Siria, non cercano la pace nel paese ma piuttosto perseguono la politica del “divide et impera” e la strategia del caos.

Fonte: Hispan Tv

*

code