Russia: gli Stati Uniti non potranno mai più presentarsi come un modello di democrazia

Le autorità russe sottolineano che gli Stati Uniti non possono insegnare agli altri lezioni di democrazia, specialmente dopo l’assalto dei sostenitori di Trump a Capitol Hill.

La portavoce del ministero degli Esteri russo, María Zajarova, ha condiviso giovedì su Facebook un tweet di una giornalista nordamericana in cui sostiene che “gli Stati Uniti non potranno mai più dire al mondo che siamo il modello di democrazia”.

Il ministero degli Esteri russo ha reagito a questo evento violento, criticando il sistema elettorale statunitense per essere “soggetto a violazioni”.

“Gli eventi a Washington mostrano che il processo elettorale statunitense è arcaico, non soddisfa gli standard moderni ed è soggetto a violazioni”, ha detto in un comunicato pubblicato dall’agenzia di stampa statale RIA Novosti .

L’UE ha denunciato mercoledì “l’assalto alla democrazia” a Washington DC e ha chiesto al popolo di rispettare i risultati delle elezioni del 3 novembre.

Il ministero degli Esteri russo si è rammaricato che il popolo americano stia vivendo un “momento così drammatico nella propria storia” e ha auspicato che questa nazione “sopravviva con dignità” a questa fase.

Nel suo account Twitter , il vice rappresentante permanente della Russia presso le Nazioni Unite, Dmitry Polyanskiy, ha messo in dubbio che alcuni leader statunitensi hanno concettualizzato l’assalto al Campidoglio come “terrorismo interno” e allo stesso tempo lo classificano come una “rivoluzione della dignità. Gli eventi simili e molto più sanguinosi a Kiev non sono stati criticati ugualmente nel 2014, alludendo al colpo di stato appoggiato dagli Stati Uniti che ha estromesso dal potere il presidente ucraino Viktor Yanukovich.

Rivolte a Washington

Clinton chiama i sostenitori di Donald Trump “terroristi”.
La violenza, attribuita sia dai democratici che dai repubblicani al presidente uscente degli Stati Uniti Donald Trump, ha avuto luogo dopo che un gran numero di sostenitori del magnate ha rotto il cordone di polizia di fronte al Campidoglio per entrare nell’edificio, situato a Washington DC (la capitale). La situazione è stata considerata da molti critici di Trump come un “tentativo di colpo di stato” .

Quattro persone hanno perso la vita nel mezzo della rivolta e molte altre persone sono state arrestate.

Dopo il tumultuoso mercoledì, il presidente uscente è stato costretto a riconoscere questo giovedì che il suo mandato sta terminando e ha promesso una “transizione in ordine”, dopo che il Congresso ha certificato la vittoria del democratico Joe Biden alle elezioni di novembre, durante una sessione congiunta delle due camere legislative, dopo aver contato i voti elettorali di tutti gli stati.

Fonte: Ria Fan.ru

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus