Russia: Gli Stati Uniti Aiutano Solo I Terroristi In Siria, Non Li Combattono


MOSCA, Russia – La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha detto giovedì che la presenza militare statunitense in Siria non aiuta ma ostacola la lotta al terrorismo nel paese.

Il 12 dicembre, il commissario speciale degli Stati Uniti nella coalizione internazionale contro Daesh (sedicente Stato islamico, ISIS), Brett McGurk, aveva dichiarato che oggi gli Stati Uniti e i loro alleati affrontano difficoltà nella lotta contro i terroristi in Siria.

Il rappresentante della cancelleria russa ha sottolineato che tali dichiarazioni cercano di giustificare la presenza armata illegale degli Stati Uniti.

“Secondo le stime della Russia, [la presenza americana] non solo non risponde agli interessi dell’eliminazione definitiva dei terroristi internazionali in Siria, ma diventa anche un vero ostacolo a tale obiettivo”, ha detto Maria Zakharova in una conferenza stampa.

La Siria ha sofferto dal marzo 2011 di un conflitto in cui le truppe governative stanno affrontando fazioni di opposizione armata e gruppi terroristi jihadisti, mercenari appoggiati dagli Stati Uniti.

Gli Stati Uniti sono intervenuti nel conflitto siriano nel settembre 2014, guidando una coalizione internazionale che ha iniziato a bombardare le posizioni dei gruppi terroristici senza il consenso di Damasco o delle Nazioni Unite, ma i suoi sforzi hanno fatto ben poco per sconfiggere l’ISIS.

In effetti, gli Stati Uniti sono stati costantemente accusati di assistere l’ISIS. Solo nel mese scorso, la coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti è stata accusata di aver effettuato il trasferimento di terroristi da Daesh nella provincia di Hasakah, in Siria. SANA ha affermato che gli Stati Uniti hanno deportato un certo numero di terroristi dell’ISIS con elicotteri in partenza dalla provincia di Hasakah e diretti verso una località sconosciuta, ha riferito l’agenzia di stampa SANA.

Forze USA in Siria

La coalizione non si è ancora dichiarata sulle informazioni divulgate dall’agenzia corredate da prove.

Il capo dello staff dell’esercito siriano Hassan Akhmad Hassan ha detto in precedenza che gli Stati Uniti e i loro alleati sostengono i terroristi in Siria piuttosto che combatterli, supervisionando e organizzando i miliziani. Per dimostrare la sua affermazione, il generale ha portato rapporti sulla leadership di Daesh affermando che sono stati evacuati in più di un’occasione in luoghi sicuri da aerei ed elicotteri americani.

Fonte: FRN

Inserisci un Commento

*

code