Russia e Cina stanno preparando una risposta multipolare all’Occidente

di Sergei Leonov

Le fonti di Mosca riferiscono che il capo della Federazione Russa, Vladimir Putin, sarà l’ospite chiave del “One Belt, One Way Forum”, che si terrà in Cina nell’aprile 2019. Sergey Sanakoev, capo del Centro di analisi russo-cinese, afferma che non c’è nulla di sorprendente in questo fatto – dopo tutto, tre delle cinque rotte terrestri di questo grandioso progetto attraversano anche il territorio russo.

Oltre a Putin, i membri di circa quattro dozzine di paesi prenderanno parte al forum, ma il leader russo, secondo l’ambasciatore russo nella Repubblica popolare cinese Andrei Denisov, sarà sicuramente l’ospite principale dell’evento.

Dopo che Putin ha visitato la Russia in aprile, il leader dell’Impero Celeste, Xi Jinping, farà una visita di ritorno – il presidente cinese visiterà il Forum economico di San Pietroburgo, che si terrà nel giugno 2019.

“È necessario comprendere che nell’ambito del progetto” One Belt and One Road “non sono solo in discussione le rotte di trasporto, ma anche alcune questioni relative ai trasporti, ai legami culturali tra la gente russa e quella cinese ” , – come cita l’ agenzia di affari federale Sanakoyev” Economia oggi “.
In definitiva, l’obiettivo regionale della Russia è quello di collegare le province settentrionali della Cina con l’Eurasia attraverso la Transiberiana e la Ferrovia orientale cinese – con Chita, nell’est russo, Khabarovsk in Russia e la Cina totalmente interconnesse.
E in tutto questo progetto, Mosca punta a massimizzare il ritorno sulle sue principali risorse dell’Estremo Oriente russo; agricoltura, risorse idriche, minerali, legname, petrolio e gas. La costruzione di impianti di gas naturale liquefatto (GNL) a Yamal avvantaggierà notevolmente non solo la Cina, ma anche il Giappone e la Corea del Sud.

L’orientamento verso l’Asia della Russia non deve meravigliare più di tanto. Gli esperti dell’Estremo Oriente russo sono molto consapevoli dell ‘”eurocentrismo di una parte considerevole delle élite russe”. Sanno che quasi l’intero ambiente economico, demografico e ideologico in Russia è stato strettamente intrecciato con l’Europa per tre secoli. Riconoscono che la Russia ha preso in prestito l’alta cultura europea e il suo sistema di organizzazione militare. Ma ora, sostengono, è il momento, come un grande potere eurasiatico, di trarre profitto da “una fusione originale e autosufficiente di molte civiltà”; La Russia non solo come un punto di scambio o di connettività, ma come un “ponte di civiltà”.
Quello che caratterizza la attuale leadership di Mosca è la sua straordinaria ambizione; posizionare la Russia come un crocevia geoeconomico e geopolitico chiave che collega i sistemi economici dell’Eurasia settentrionale, Asia centrale e sud-occidentale.

Lavorando su un progetto comune, la Russia e la Cina stanno creando nuove forme dell’ordine mondiale globale, alternative a quelle che l’Occidente collettivo sta cercando di imporre. Negli Stati Uniti, stanno lottando per un mondo unipolare, mentre Mosca e Pechino si stanno sforzando di creare una comunità geopolitica multipolare in cui non ci saranno pericolosi centri dominanti di potere.

8 Commenti

  • amadeus
    27 Dicembre 2018

    L’attuale governo farebbe bene a ponderare le sue scelte e decidere di legare il futuro dell’Italia a una squadra di Stati emergenti e non a una nazione perdente che per i propri interessi fa affondare le economie dei suoi “alleati” quindi la responsabilità di decidere per il futuro le sorti del nostro Paese é enorme, pertanto le scelte da fare sono evidenti !

  • Max Tuanton
    27 Dicembre 2018

    Ora io capisco che al signor Lago possano piacere I Russi e I Cinesi per ragioni a noi sconosciute nascoste misteriose ma che adesso si faccia pass are per questi 2 stati o continenti come dei salvatori dell’umanita allora piuttosto prenoto gia LA bara con LA svastika e amen ,minkia io li vedo e ci mangio insieme tutti I giorni con sta gente umanita’ zero tutti che vanno in blocco come un gregge ,dei bifolchi da guinnes e questi dovrebbero diventare I nuovi padroni da seguire? Tanto vale comprarsi LA Clava ,ma voi parlate di questi popoli come se fossero I’ll Sol dell’avvenire ,vi siete fatti un aerosol di scie chimiche

  • Sed Vaste
    28 Dicembre 2018

    Non voglio fare LA Cassandra e’ che anche orban pareva il nuovo Salvatore l’uomo nuovo in grado di raccogliere gli ugheresi ,come no si e’ visto,soon li in piazza da giorni quegli sfigati di ungheresi a gridare come delle aquile contro orban xche’ ha permesso ai padroni di far lavororare 400 ore in piu di straoridnario gli operai e pagarli dopo 3 anni ,roba da forca, ma poi scusate io giro e ovunque vedo mignotte russe ,ora a me risulta che fare LA mignotta non sia un’attivita da leccarsi le dita ( magari qualcos’altro) un attivita tanto onorevole tanto ambita anzi… subito dopo credo ci si possa comodamente adagiare su una bara e aspettare il proprio momento ,se le russe come le ungherisi si fanno spompare dappertutto e da tutti a piu non posso e’ per fame mica per altro ,ra gion per cui dire Che Putin e’ il nuovo adonai mi fa ridere ,riconfermo quello che ho detto I Russian e I cinesi soon 2 popoli sfortunati ma non materialmente ma nell’intelletto moralmente socialmente come sistema di valori ,gli italiani non sono inferiori a nessuno difatti I’ll Papa manco in Francia e’ voluto stare Avignone era una bettola ,lui voleva Roma l’Italia

    • atlas
      28 Dicembre 2018

      purtroppo (per te) io non sono civile ed educato come la ‘redazione’, quei valori, ed altri, li riservo per chi se li merita. Per cui ti auguro che l’anno nuovo ti porti solo sfortuna e disgrazie, a te e famiglia (la colpa di come sei riuscito è anche loro, che non ti hanno manganellato quando eri in tenera età, oramai sei cresciuto storto, sei solo da abbattere)

  • Max Tuanton
    28 Dicembre 2018

    Ricambio gli auguri al Musulmano fossa di sco… Speriamo che per I’ll nuovo anno faccia come I rondoni e vada emigri in siti piu consoni a lui siti dove gli iterlocutori hanno gli stracci in testa e dove gli esseri parlano con le vocali aspirate , certo che CE ne stanno in giro dei troll di tutto rispetto anche eruditi ma questo mezzo musulmano mezzo siculo mezzo chissa cosa e di un nocivo LA peste fatta a persona da tocccarsi mentre lo si legge ,chissa da quale residuo di kibbutz digita sto beduino Mah!

    • atlas
      29 Dicembre 2018

      sei liberista di toccarti dove vuoi, ma ti manca la sostanza

      da ovunque scriva vivo sempre molto meglio di te. Ti mancano femmine ?

  • Piero
    18 Febbraio 2019

    Dopo che Putin ha visitato la “Russia” in aprile….[(piccolo errore) “Cina”]
    Saluti.

Inserisci un Commento

*

code