RPL – L’esercito ucraino fa fuoco su Zolotoye-5 danneggiando una scuola e tre case


di Christelle Néant.

Il 25 marzo 2021 l’esercito ucraino ha aperto il fuoco con le armi leggere sul villaggio di Zolotoye-5, nella LPR (Repubblica popolare di Lugansk), danneggiando una scuola e tre case. E mentre il suo esercito continua a violare il cessate il fuoco, la diplomazia ucraina finge di volerlo preservare.
https://reseauinternational.net/rpl-larmee-ukrainienne-tire-sur-zolotoye-5-endommageant-une-ecole-et-trois-habitations/
Ieri, 25 marzo 2021, dalle 21, l’esercito ucraino ha sparato contro il villaggio di Zolotoye-5 in PLR , con lanciarazzi, armi anticarro, lanciagranate automatici e armi leggere. In totale, più di 34 munizioni sono cadute sulla zona residenziale del villaggio, danneggiando una scuola e tre case, oltre alla recinzione di una quarta.

Guarda le foto scattate in loco dalla rappresentanza della RPL all’interno del CCCC:

Inoltre, la scuola Zolotoye-5 non ha cambiato sede dall’inizio della guerra, quindi l’esercito ucraino sapeva molto bene che stava sparando contro le infrastrutture civili. Si tratta quindi di un deliberato crimine di guerra (un altro).

Se il bombardamento di ieri è avvenuto in un momento in cui non c’erano studenti, non è stato così il 10 marzo, quando l’esercito ucraino ha sparato a Zolotoye-5 in pieno giorno, costringendo il personale scolastico a evacuare i bambini in salvo.

E mentre i membri della CCCC registravano le conseguenze dei bombardamenti del giorno prima, l’esercito ucraino ha sparato ancora una volta su Zolotoye-5 , mentre erano ancora lì .

“Mentre gli ufficiali-osservatori della rappresentanza della LPR all’interno del CCCC hanno registrato le conseguenze delle violazioni del cessate il fuoco nella località di Zolotoye-5 (Mikhaïlovka), l’esercito ucraino ha aperto il fuoco alle 14.40 con armi leggere e lanciagranate (AGS-17) ”, indica la milizia popolare della RPL.

Queste sparatorie hanno avuto luogo immediatamente dopo la partenza della missione di monitoraggio dell’OSCE. venuta anche a registrare le conseguenze dei bombardamenti del giorno prima. Ciò mostra chiaramente che l’esercito ucraino sta monitorando da vicino tutti i movimenti dell’OSCE SSM al fine di commettere i loro crimini di guerra fuori dalla vista degli osservatori internazionali.
E mentre l’esercito ucraino continua a violare il cessate il fuoco, Zelenskyj invita i leader del Formato Normandia a fare di tutto per mantenere un cessate il fuoco globale e globale . Questo è ciò che viene chiamato colpire il fondo della più sporca ipocrisia.
Dove erano i suoi appelli a rispettare il cessate il fuoco quando un cecchino ucraino ha ucciso un pensionato di 71 anni ad Alexandrovka ? Dov’è la punizione per questo cecchino per aver violato non solo il cessate il fuoco ma anche le misure aggiuntive firmate dall’Ucraina lo scorso anno e che prevedono sanzioni contro i soldati che non rispettano la tregua?

Allo stesso tempo, Kiev continua la sua strategia di comunicazione volta a far sembrare che la guerra nel Donbass sia una guerra tra Ucraina e Russia, come quando il presidente dell’Ucraina firma un decreto che dichiara che la Russia è un nemico militare dell’Ucraina ( senza che lui dichiari ufficialmente guerra con il pretesto che Mosca non ha notificato all’Ucraina dell’attacco – giuro che non è uno scherzo ), o quando il Ministero degli Affari Esteri ucraino afferma che il conflitto potrebbe essere risolto entro una settimana se la Russia lo volesse .

Ad eccezione di uno, la Russia non è parte al conflitto in Donbas , è (e lo dico per la 300 ° volta) non altri che un mediatore così come la Francia, la Germania e l’OSCE. Basta leggere gli accordi di Minsk per rendersene conto. Lì è scritto in bianco e nero che l’ Ucraina deve negoziare con le autorità della DPR e della LPR (indicate nei documenti come rappresentanti di alcuni distretti di Donetsk e Lugansk). Da nessuna parte negli accordi di Minsk è scritto che l’Ucraina è in guerra con la Russia e deve negoziare con essa. DA NESSUNA PARTE !!!

Scuola colpita nel Donbass
Scuola colpita nel Donbass

E in secondo luogo per quanto riguarda il tempo necessario per risolvere il conflitto nel Donbass, non è Mosca che per sei anni trascina i negoziati con pretesti tutti più eccentrici degli altri , che possono imporre il cessate il fuoco e il ritiro delle truppe, che possono votare a favore di emendamenti alla costituzione ucraina, alla legge sull’amnistia o annullano le leggi ucraine che contravvengono agli accordi di Minsk. Questa è la responsabilità di Kiev!

Come possiamo vedere l’Ucraina continua la sua preparazione mediatica per giustificare la sua futura offensiva contro il Donbass, presentandosi come vittima della perfida Russia, mentre l’esercito ucraino continua a commettere crimini di guerra, come in Alexandrovka o Zolotoye-5. E durante quel periodo a Parigi e Berlino, i garanti occidentali degli accordi di Minsk si distinguono per il loro silenzio …

Christelle Nil

Fonte: https://www.donbass-insider.com

Traduzione: Luciano Lago

3 Commenti
  • eusebio
    Inserito alle 18:46h, 27 Marzo Rispondi

    Ieri in risposta agli attacchi ucraini l’artiglieria novorussa ha ucciso quattro soldati ucraini e ne ha feriti altri, l’escalation continua, gli USA hanno inviato molto materiale all’esercito ucraino, veicoli Humvee, radar, motovedette ed altro, tutto sembra pronto per l’offensiva ucraina che finirà inevitabilmente per vedere una reazione russa tesa ad impedire il massacro di oltre tre milioni di civili.
    Forse aspettavano una possibile Maydan in Bielorussia ma si sono riuniti solo poche centinaia di manifestanti a Minsk, Lukashenko ha riferito all’ambasciatore russo che era stato trovato solo dell’esplosivo in un bidone dell’immondizia, la NATO non organizza più le rivoluzioni colorate di una volta.

    • atlas
      Inserito alle 19:36h, 27 Marzo Rispondi

      l’errore di Ben Ali, Gheddhafi e Saddam fu di affidarsi solamente a se stessi e al potere conseguito senza una scuola e un’organismo di controriscontro politico ad avvertirli che soli in ambito di Socialismo o Sovranismo Nazionale non si può stare perchè i democratici non ti ci lasciano

  • Giorgio
    Inserito alle 19:00h, 27 Marzo Rispondi

    Gli Usa, la Nato e le rivoluzioni colorate sono ormai entrate nella loro parabola discendente …….. golpe e rivoluzioni colorate non gli riescono più tanto bene ….. come ai bei tempi del Cile, Libia, Ucraina ecc. ….. vedi i fiaschi in Bolivia, Venezuela, Egitto, Bielorussia ……..