Roger Waters: “Sono in una lista nera di esecuzioni che ha il sostegno del governo ucraino”

Il co-fondatore della leggendaria band ‘rock’ Pink Floyd, il musicista britannico Roger Waters, ha parlato della sua inclusione nella lista nera del portale Mirotvórets (Creator of Peace), un sito radicale che pubblica dati su persone considerate una minaccia per il sicurezza nazionale dell’Ucraina.

Roger Waters: “Gli Stati Uniti sono almeno 10 volte più malvagi di qualsiasi altro Paese”
La leggenda del ‘rock’ ha rilasciato un’intervista alla rivista Rolling Stone che è stata pubblicata martedì e in cui ha dichiarato: “Non dimenticare che sono su una lista di esecuzioni che ha il sostegno del governo ucraino ” . “Sono nella fottuta lista e le persone sono state uccise di recente. Ma quando ti uccidono scrivono ‘liquidato’ sulla tua foto. Beh, io sono una di quelle fottute foto”, ha commentato l’artista.

Waters ha affermato che quasi sempre i contenuti che lo criticano per la sua posizione provengono da siti web ucraini. “E quando leggo cose che ho fatto sui blog e cose del genere, criticando me stesso per la mia posizione, vado sempre a vedere da dove viene. Ed è incredibile quante volte ho cancellato, è sempre ‘da, da, da.ukraine.org'”, ha detto, inventando un ipotetico indirizzo web ucraino.

Il sito web di Mirotvórets pubblica dati personali di giornalisti e personaggi pubblici di diversi paesi che, secondo i suoi amministratori, rappresentano una minaccia per la sicurezza nazionale dell’Ucraina e, sebbene non sia formalmente un record ufficiale, possono influenzare l’ingresso nel paese.
Diverse persone nell’elenco sono state successivamente uccise, tra cui Daria Dúguina , figlia dell’influente filosofo russo Alexander Dugin, il cui omicidio è stato orchestrato dai servizi segreti ucraini, secondo il Servizio di sicurezza federale russo (FSB).
Il sito web accusa Waters di promuovere la “propaganda anti-ucraina” e di “minare l’integrità territoriale dell’Ucraina”, nonché di “aver partecipato ai tentativi di legalizzare l’annessione della Crimea da parte della Russia”.

Fonte: RT Actualidad

traduzione: L.Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM