Rivolte in Iran 100% prodotte da Israele, dettagli del giornalista

Il presentatore della rete della Qatar Al Jazeera scatena la furia di Israele dopo aver ritenuto che i disordini in Iran siano un piano malvagio di fabbricazione israeliana.

Attraverso una serie di messaggi su Twitter , il giornalista della catena del Qatar Al Jazeera , Jamal Rayyan (nella foto), ha affermato che le proteste in Iran “sono fabbricate al 100% dall’intelligence israeliana” e ha specificamente puntato il dito accusatorio contro l’Unità 8200, il gruppo più segreto di quell’agenzia, incaricata di creare voci, conflitti, disordini e instabilità nei paesi dell’Asia occidentale.

Il tweet del presentatore palestinese di Al Jazeera è andato nel profondo di Israele, il cui ministero degli Esteri ha accusato Rayyan su Twitter di aver considerato il regime di Tel Aviv “responsabile” dei disordini in Iran.

Ma non era tutto. In risposta, il giornalista ha twittato: “Non sapevo di essere importante e influente, fino a quando non sono stato attaccato dal ministero degli Esteri israeliano”. Inoltre, Rayyan ha messo in dubbio il fatto che il regime israeliano simpatizza per la morte di un iraniano senza mai simpatizzare per l’omicidio di Shireen Abu Akleh , la giornalista palestinese di Al Jazeera che è stata uccisa dalle forze israeliane a maggio, assicurando che “questo conferma che il le manifestazioni in Iran sono prefabbricate e che Israele le sta istigando”.

Secondo Rayyan, cosa sta succedendo in Iran: non è una rivoluzione, ma un movimento sedizioso sostenuto da Israele.

Inoltre, ha criticato il fatto che la macchina mediatica sionista e le sue braccia tese in alcuni paesi arabi, abbia monopolizzato gli occhi di tutto il mondo con la notizia della morte della giovane iraniana, ma in un chiaro doppio gioco hanno dimenticato Abu Akleh, vittima di atrocità da Israele.

Nei giorni scorsi gli agitatori hanno approfittato della morte della giovane iraniana Mahsa Amini, 22 anni — avvenuta in ospedale pochi giorni dopo essere stata trattenuta dalla polizia — per mettere in crisi l’ordine pubblico, provocando rivolte e attacchi contro le forze di sicurezza.

Le autorità iraniane vedono le impronte degli Stati Uniti , di Israele e di molti altri stati europei nella sobillazione dei recenti atti di vandalismo e violenza di strada nel Paese e promettono di agire con fermezza contro coloro che minacciano la sicurezza e la pace .

Secondo gli analisti, Stati Uniti, Israele e alcuni paesi europei provocano violenze e vandalismi in Iran dopo aver fallito i loro piani contro l’Iran attraverso sanzioni e la cosiddetta pressione massima.

Fonte: HispanTv
Traduzione: Luciano Lago

5 Commenti
  • Giorgio
    Inserito alle 08:34h, 28 Settembre Rispondi

    Gli anglo sionisti sono dietro le “proteste” in IRAN ?
    Ma va ….. scoprono l’acqua calda ….
    Non sarà mai abbastanza ribadirlo …

  • EnriqueLosRoques
    Inserito alle 10:19h, 28 Settembre Rispondi

    maledetti demoni!!

  • Tacabanda1964
    Inserito alle 11:48h, 28 Settembre Rispondi

    Se un giornalista INTERNAZIONALE oppure un organo di INFORMAZIONE INTERNAZIONALE diffonde false notizie e bufale che fanno comodo al” IMPERO USA e ai paesi sottomessi di ISRAELE-UK-UE-NATO agli USA TUTTO VA BENE !
    Se un organo di INFORMAZIONE INTERNAZIONALE E I LORO GIORNALISTI DIFFONDONO NOTIZIE VERE che vanno contro gli interessi di USA-UK-UE-ISRAELE vengono CENSURATI O CRITICATI !
    La Cina per aver diffuso NOTIZIE VERE sulla guerra tra UCRAINA E RUSSIA è stata aspramente criticata e minacciata di CENSURA se osava ancora diffondere notizie vere sulle sonore sconfitte Ucraine con perdite immense di uomini e di materiali militari e sulle false notizie ed infamie varie diffuse dagli Ucraini e dai paesi USA-UK-UE contro la Russia !
    La Cina per ragioni commerciali si è adeguata ai voleri occidentali e si AUTO-CENSURA le notizie vere sulla guerra tra Russia e Ucraina che viene aiutata alla grande da USA-UK-UE e forse ISRAELE !

  • Cesare . C
    Inserito alle 15:26h, 28 Settembre Rispondi

    L ” impero del male USA assieme alle sue nazioni sottomesse dei paesi UK-UE-ISRAELE vorrebbero CENSURARE E VIETARE la diffusione in tutto il MONDO LIBERO delle notizie che non gradiscono !
    Se fossi un giornalista Cinese -Vietnamita -Arabo -ECT dovrei chiedere il permesso agli USA di poter pubblicare una notizia vera ?

  • antonio
    Inserito alle 10:14h, 29 Settembre Rispondi

    il dollaro dei Rock Rotsh – fatto di carta straccia ma imposto da militari genocidi convince sempre meno i popoli a farsi imprigionare

Inserisci un Commento