Rivelazioni sulla “guerra segreta” di Israele contro la Corte penale internazionale

di Aguellide

Ecco ancora una volta la dimostrazione che l’entità sionista canaglia non è altro che un gruppo di delinquenti, banditi e criminali che si sono riuniti in un piccolo territorio palestinese per commettere i peggiori crimini che l’umanità abbia mai conosciuto. Non solo moltiplicano i crimini di guerra contro i civili palestinesi attraverso la continua colonizzazione, il massacro di civili, la pulizia etnica, il blocco e la carestia… ma inoltre, quando la giustizia internazionale si mette al passo con questi criminali, non esitano a minacciare i giudici, come dimostrato in questo articolo. dal Guardian britannico .

Non è certo in Francia che potrete trovare articoli del genere, scritti da giornalisti esperti che hanno indagato per più di un anno per dimostrare che Tel Aviv è gestita da un’associazione di malfattori e criminali. Sono molto belli con i loro costumi da 5.000 euro, e spiegano tutto il giorno che Israele è una “grande democrazia”, solo che sappiamo cosa si nasconde dietro le quinte, peggio ancora, ora lo sanno tutti.

È solo questione di tempo prima che questa truffa crolli su se stessa perché la farsa è andata avanti per troppo tempo.*
Per nove anni lo Stato ebraico ha agito nell’ombra per cercare di far fallire le indagini condotte contro di lui dalla Corte penale internazionale, secondo un’indagine congiunta del quotidiano britannico “ The Guardian ” e di due media israeliani.

Questo stesso tribunale il cui pubblico ministero ha recentemente richiesto l’emissione di mandati di arresto contro i leader israeliani e di Hamas per crimini di guerra.

“Per quasi un decennio, Israele ha monitorato alti funzionari della Corte penale internazionale […] come parte di un’operazione segreta volta a contrastare le indagini della CPI su presunti crimini di guerra”, si legge in una lunga indagine pubblicata mercoledì 29 maggio sul + Sito web della rivista 972 e intitolato “ Sorveglianza e interferenza: rivelata la guerra segreta di Israele contro la Corte penale internazionale”.

Mossad CIA Un binomio di criminali

La pubblicazione di questa indagine, condotta congiuntamente dal sito israelo-palestinese, dalla sua testata israeliana Local Call e dal quotidiano britannico The Guardian , arriva otto giorni dopo che il procuratore della CPI Karim Khan ha annunciato di aver richiesto l’emissione di mandati di arresto contro tre dei contro i leader di Hamas per gli attentati del 7 ottobre, ma anche contro il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, e il suo ministro della Difesa, Yoav Gallant , per crimini di guerra nella Striscia di Gaza.

Cosa rivela questa indagine? Che Israele, scrive il Guardian, ” ha utilizzato le sue agenzie di intelligence per monitorare, hackerare, fare pressione, diffamare e presumibilmente minacciare gli alti funzionari della Corte penale internazionale nel tentativo di far deragliare le indagini della corte”.

Spionaggio e minacce
Ad esempio, continua il quotidiano britannico, l’intelligence israeliana “ ha intercettato le comunicazioni” – chiamate, messaggi, e-mail, documenti – del procuratore Karim Khan, di cui lo Stato ebraico conosceva le intenzioni.

Ma anche dal suo predecessore, Fatou Bensouda, che nel 2021 ha avviato indagini su possibili crimini di guerra nella Cisgiordania occupata, che avrebbero potuto portare a procedimenti giudiziari contro funzionari israeliani.

Quest’ultima venne addirittura “ minacciata” dall’allora capo del Mossad, Yossi Cohen, che stava conducendo un’operazione parallela, e che le disse:

“ Non vorrai essere coinvolto in cose che potrebbero compromettere la tua sicurezza o quella della tua famiglia. » Sono stati monitorati anche, in particolare, dallo Shin Bet, i gruppi palestinesi per i diritti umani che “ hanno spesso fornito alla procura [della CPI] informazioni sugli attacchi israeliani contro i palestinesi”, spiega anche +972.

fonte: https://www.lelibrepenseur.org/revelations-sur-la-guerre-secrete-de-lisrael-contre-la-cour-penale-internationale/

Traduzione: Gerard Trousson

7 commenti su “Rivelazioni sulla “guerra segreta” di Israele contro la Corte penale internazionale

  1. L’incapacità delle “élite” occidentali è palese. Hanno la spocchia, sono vanesie, ma i risultati vanno nella direzione opposta ai loro desideri.
    La CIA e il Mossad, tanti strombazzati, hanno una percentuale di fallimenti clamorosa. Per es. il 7 ottobre scorso …………… l’inizio dell’attacco di Hamas contro l’Israele …………… la CIA e il Mossad dov’erano ? Dormivano. L’attacco micidiale con gli aerei dei guerriglieri sauditi alle Torri Gemelle ……………..
    dov’era la CIA ? Dormiva. E ribadisco non è stato un autoattentato ! Gli americani sono stati fatti fessi. Allora è meglio far credere che hanno organizzato essi stessi l’attentato. Ma è stato un attacco sanguinossimo dei nemici dell’America. Ma vi siete chiesti come mai per 1 mese l’America era in panne ? Ma perché, secondo me, in alto nelle due Torri c’erano degli oligarchi, dei padroni WASP, ed ovviamente sono morti. I padroni in America sono intoccabili, e la versione ufficiale contraddice ciò. c.v.d. .

  2. Il fatto che gli stessi stati che lo hanno fondato, Usa ed Israele, non accolgano le richieste del TPI ne’ azzera completamente il potere e la credibilità. Da oggi di fatto non conta che zero assoluto. Il totale fallimento diplomatico politico e temporale delle istituzioni occidentali per la pace e la democrazia a livello planetario. Onu e TPI sono diventate mere nullità, almeno per i 175 paesi del resto del mondo.

    1. Sicuramente non fa Tribunale. Spero nel piombo di un militante palestinese. Una fine più adeguata, anche se meriterebbe di soffrire infinitamente.

  3. Dagli sporchi assassini ebrei, che sono un pericolo per il mondo, non mi aspetto niente di diverso, anzi, quelli dell’entità sionista coperti dagli ebrei che governano gli usa, potrebbero anche rincarare la dose …

    Cari saluti

  4. Suggerirei uno dei governi tra Iran e Russia a spedire un kinzal nelle sedi principali di queste 2 associazioni a delinquere mafiose chiamate Cia e Mossad in un giorno ben frequentato. Di sicuro più assassini di loro non ce ne sono in giro. A completar l’ opera Io ci aggiungerei anche l’ MI6. Di fatto sono obiettivi dei quali, anche se colpiti, nessuno saprebbe niente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM