RIVELATI NUOVI MISSILI E DRONI DA COMBATTIMENTO DEGLI HOUTHIS IN YEMEN

Il 7 luglio, Ansar Allah degli Houthi ha tenuto un’esibizione militare con i suoi nuovi sistemi d’arma, tra cui il missile da crociera Quds-1, il missile balistico tattico con guida di precisione Badr-F e Samad-1, Samad-3 e veicoli aerei senza equipaggio Qasef-2K (UAV).

Il missile da crociera Quds-1 era il punto fermo dello spettacolo. In precedenza, si riteneva che il missile fosse derivato dal missile da crociera iraniano Soumar, sviluppato dal missile da crociera Sovietico Kh-55. Tuttavia, le nuove foto rivelano che il Quds-1 ha un design diverso, come il motore turbojet montato in alto e le ali statiche. Il motore del missile sembra essere identico al TJ-100 prodotto dalla CBS Velká Bíteš.

Gli Houthi non hanno rivelato le caratteristiche di Quds-1. Tuttavia, si ritiene che abbia un’autonomia di oltre 150 km. Il missile probabilmente trasmette un sistema di navigazione inerziale supportato da un sistema di navigazione satellitare come il GPS.

Alcune fonti hanno ipotizzato che il missile potesse essere dotato di una sorta di sistema di adattamento del contorno del terreno. Ciò consentirebbe al missile di volare a bassa quota e rimanere inosservato dai radar del nemico.

Il missile da crociera Quds-1 è stato utilizzato contro l’aeroporto internazionale di Abha il 12 giugno e contro il centro di dissalazione e la centrale elettrica al-Shuqaiq il 19 giugno.

La mostra ha anche fornito uno sguardo più ravvicinato al missile balistico tattico guidato da Badr-F, che è stato presentato per la prima volta il 16 aprile. Le foto del missile mostrano che ha un diametro maggiore rispetto ai suoi predecessori, il Badr-1 e il guida Badr-1P. La dimensione del missile è più vicina a quella dell’URSS sovietico Tochka. Tuttavia, le sue linee di design sono diverse.

In precedenza, gli Houthi hanno detto che il Badr-F ha un’autonomia fino a 160 km e armato con una pesante testata dotata di una bobina di prossimità. Il missile esplode 20 metri sopra il centro del bersaglio designato e disperde circa 14.000 pezzi di schegge in un’area circolare con un raggio di 350 metri.

I missili del tipo Badr-F sono stati utilizzati in numerosi attacchi di successo contro la coalizione a guida saudita e i suoi delegati da aprile. L’attacco più recente ha colpito un campo militare di forze sostenute dall’Arabia Saudita nella provincia yemenita di Ma’rib.

Il design del UAD di ricognizione Samad-1 è identico a quello del Mirsad UAV di Hezbollah. Lo scorso anno il gruppo libanese ha esposto un UAV di questo tipo nel Museo per il Turismo della Resistenza nel sud del Libano. Il Samad-1 sembra dotato di un sistema di ricognizione elettro-ottico insieme a due collegamenti dati, probabilmente per il controllo e la trasmissione dal vivo.

Gueerra nello Yemen

Il design di Samad-3 segue le stesse linee della prima generazione. Tuttavia, l’UAV è equipaggiato con quello che sembra essere un serbatoio di carburante conforme. Il Samad-3 è un UAV suicida progettato per colpire bersagli situati dietro le linee nemiche.

Il 26 luglio 2018, gli Houthi hanno preso di mira l’aeroporto internazionale di Abu Dhabi negli Emirati Arabi Uniti con un UAV Samad-3. L’aeroporto si trova a più di 1.500 km di distanza dalle aree tenute da Houthi nello Yemen occidentale.

L’UAV Qasef-2K, presentato per la prima volta lo scorso gennaio, era tra le armi rivelate. Il design Qasef-2K è identico a quello del Qasef-1, che è una copia dell’Iranian Ababil-2, secondo un rapporto del gruppo di ricerca sui conflitti armati.

Inoltre, gli Houthi mostrarono armi più vecchie come i missili balistici tattici Burkan-1 e Burkan-2H, i missili Badr-1 e Badr-1P e il missile Qahir-2M sviluppato dal missile sovietico S-75.

Le capacità missilistiche e UAV di Houthis sono cresciute in modo significativo dall’inizio dell’invasione dello Yemen a guida saudita. Queste capacità consentono al movimento di resistenza di effettuare attacchi di successo su infrastrutture e obiettivi militari appartenenti alla coalizione guidata dai sauditi.

https://southfront.org/houthis-rlease-video-showing-their-new-drones-in-action/

Fonte: South Front

Traduzione: Lisandro Alvarado

2 Commenti

Inserisci un Commento

*

code