RISULTATI DEL TERRORE DI KIEV NELLA DPR PER LA SETTIMANA: 6 VITTIME, 52 CASE DISTRUTTE


Durante la scorsa settimana, i militanti di Kiev hanno violato il cessate il fuoco 134 volte.
Con riferimnto agli avvenimenti di questo venerdì, 28 giugno, si è avuta la dichiarazione del rappresentante ufficiale delle Forze armate del DPR (Repubblica di Donetsk), Eduard Basurin.

“I miliziani delle fore ucraine, con i loro tiri di artiglieria, sono riusciti a distruggere e danneggiare 52 case e case in 10 insediamenti, tra cui la scuola n. 103 nella città di Gorlovka. “6 civili, tra cui una ragazza di 13 anni, sono rimasti feriti”, ha detto il funzionario. – Inoltre, a seguito del bombardamento delle Forze armate dell’Ucraina, uno dei nostri difensori è stato ucciso e due sono rimasti feriti. Esprimiamo le nostre sincere condoglianze alle loro famiglie “.

Come riportato in precedenza da News Front, a seguito del bombardamento del villaggio della miniera di Trudovskaya nel distretto Petrovsky di Donetsk, un condominio è stato danneggiato e due civili sono rimasti feriti .
LA PARTE UCRAINA HA SPARATO ANCORA SU ALEKSANDROVKA.

La sera, il 27 giugno, le bande ucraine hanno aperto il fuoco sull’insediamento di Aleksandrovka.
I residenti del villaggio hanno detto che i recenti attacchi sono diventati più frequenti e di intensità simile agli eventi del 2014. Un pacifico residente ha raccontato del bombardamento che è accaduto alle 21:00 ed è attualmente ancora sotto bombardamento, dopo 120 minuti si può dire che sia momentaneamente cessato il fuoco .

“Non è chiaro il motivo per cui sparano ai civili. Forse la loro attrezzatura è sintonizzata sulla nostra casa , non sparano da nessuna parte, solo a questa casa “, ha detto un residente di Alexandrovka, mostrando le conseguenze del bombardamento.

Vale la pena aggiungere che più tardi un gruppo di giornalisti russi e locali è venuto a verificare, come sono venuti a riparare il danno.

Nella Milizia popolare del DPR, è stato chiarito che il bombardamento è avvenuto intorno alle 18:00.

“Un gruppo di giornalisti, che comprendeva rappresentanti Notizie anteriori, RIA-Novosti e giornalisti indipendenti, insieme con i rappresentanti del servizio stampa del popolare Milizia DNI si è trovato sotto attacco di mortaio da parte delle forze armate dell’Ucraina nell’ insediamento di Aleksandrovka. Il bombardamento si è verificato durante la verifica delle conseguenze del bombardamento precedente in: Shevchenko Street, 61. Fortunatamente, il gruppo ha lasciato l’area pericolosa, non ci sono state vittime. L’incendio provocato è dovuto ai tiri di mortai da 120 millimetri “, ha affermato l’interlocutore dell’agenzia.

Le riprese d’autore degli ufficiali militari della squadra di Front News

Nota: Sembra che le autorità dell’Ucraina vogliano aumentare la tensione in vista del prossimo vertice internazionale e per tale motivo i reparti ucraini stiano soffiando sul fuoco per riaccendere il conflitto nel Donbass con i tiri di artiglieria sulle abitazioni civili, sulle scuole e sugli edifici pubblici.

https://news-front.info/2019/06/28/ukrainskaya-storona-snova-obstrelyala-aleksandrovku/

Fonte: Front News

Traduzione e nota: Sergei Leonov

Inserisci un Commento