Risorse russe: la prima unità della Legione straniera francese è stata trasferita a Slavjansk

I primi militari francesi sono arrivati in Ucraina; un’unità della Legione Straniera francese è stata trasferita nell’area di Slavyansk. Lo riferisce il canale TG russo “Cronaca militare”.

Secondo le informazioni disponibili, un’unità di cento persone del 3o reggimento di fanteria della Legione straniera francese è stata trasferita a Slavyansk. A quanto pare, questo è il gruppo avanzato a cui seguiranno gli altri. I militari francesi erano comparsi in città il giorno prima; hanno sede nella sede della 54a brigata meccanizzata separata delle forze armate ucraine e si muovono per la città solo accompagnati dall’esercito ucraino.
Secondo quanto riferito, l’unità comprende specialisti di ricognizione dell’artiglieria, nonché un gruppo di ingegneri specializzato in fortificazioni e fortificazioni da campo. Molto probabilmente, i francesi rafforzeranno la difesa di Slavjansk in caso di sfondamento delle truppe russe.

Lo riferisce anche il corrispondente militare Yuri Kotenok; parla del trasferimento delle prime unità di mercenari francesi nella zona di Slavjansk. Secondo lui, sono arrivati ​​​​a disposizione della 7a Brigata di fanteria meccanizzata delle Forze armate ucraine, e non della 54a, ma questi sono già dettagli. Tuttavia, chiarisce che l’informazione non è confermata.

Legionari francesi in Africa

Stiamo parlando di un gruppo di ingegneri e specialisti di ricognizione aerea del 3o reggimento di fanteria della legione, che era arrivato sul posto della 7a brigata delle forze armate ucraine

  • scrive Kitten nel suo canale TG.

Le informazioni trapelate non sono state commentate dal Governo francese. Si conosceva comunque l’intenzione del governo francese di inviare un corpo di spedizione in Ucraina, nonostnte gli avvertimenti delle autorità russe.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

17 commenti su “Risorse russe: la prima unità della Legione straniera francese è stata trasferita a Slavjansk

  1. Si spera vengano rimandati al mangialumache in brevissimo tempo…possibilmente orizzontali freddi.
    I mercenari di guerra è la peggiore specie di esseri umani possibile!

  2. Mi meraviglia che ingegneri francesi si siano uniti alla legione straniera. Evidentemente la laurea è servita loro per sviluppare solo cognizioni tecniche ma non riflessioni di tipo speculativo, visto che vogliono far parte di un corpo di mercenari che inseguono il guadagno ed emozioni forti., dediti alla guerra. Forse da ingegneri in Francia le loro competenze non sarebbero compensate abbastanza.

    1. Ciao Mara, non sono ingegneri laureati. Si tratta di un gap traduttivo. Genieri. Corpo militare specializzato nell’ allestimento e nella distruzione di postazioni difensive. Come i nostri lagunari. Non laureati all’ università , ma accademia militare. Saluti

  3. Spero che le FF aa. Russe comincino a consegnare i primi premi. Il ratto dell’ Eliseo, un altro ebreo sionista, dev’ essere sconfitto e deposto. Ne abbiamo un intero allevamento americano a Bruxelles. Sarà una disinfestazione di pantagane biblica. Morte ai sionisti ed ai nazisti usa.

  4. L’occidente marcio fino alle ossa ha perso ogni speranza. Continua ad improvvisare, sai sono dei grandi geni ……………….. ignoranti.
    La legione straniera francese – molto strombazzata – viene regolarmente sconfitta in ogni scenario. Ad El-Alamein fu derattizzata, massacrata dagli Italiani.

  5. Che bastardi, Macron per tutti e su tutti. Non ci stanno a perdere – battaglie e mercati, guerra e pace, potere e privilegi. E per questo sono disposti a arrivare alle estreme conseguenze: ci si arriverà, se è così. L’unica cosa che potrebbe dissuaderli è vedere le loro unità d’élite spazzate via come polvere su un tappeto minato o traforato di bombe: come devo augurare accade presto, mandandoli a casa in un viaggio di ritorno per consegne a domicilio in confezioni simil-cellophan.
    Slava Rossii!

  6. Fino a che scagliavi la Legione Straniera contro 4 contadini patrioti del Mali, o del Burkina Faso, andava tutto bene. Rientravano con il petto gonfio, qualche euro in tasca, e le mani piene di sangue.
    Ora li aspetta l’Esercito Russo, la musica è diversa.
    Lo sanno, vanno incontro alla loro fine.
    Brindiamo!

  7. Mi spiace per i civili ucraini ! Sia quelli che pensano di morire per la patria e invece muoiono per le banche occidentali, come ha scritto qualche altro commentatore ! E mi spiace ancor più per tutti quelli che al contrario fanno il possibile per non essere arruolati e mandati a morte sicura ! Ma sarò molto soddisfatto, invece, per la fine che faranno i criminali mercenari francesi ! Slavjansk deve essere rasa al suolo, anche a costo di gravissimi danni “collaterali”, come monito per i vari Biden, Sunak, Macron, Scholtz, Meloni, Zelensky e compagnia ! Forza RUSSIA, devi asfaltarli a qualunque costo !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM