Riprende in Europa in conflitto dell’Ucraina contro il Donbass


La vita tranquilla è finita: le forze armate ucraine hanno aperto il fuoco su una scuola nella LPR (+ VIDEO, FOTO)
L’8 febbraio, nel pomeriggio, militanti delle Forze armate ucraine hanno sparato contro una scuola nel villaggio di Zolote-5 sul territorio della LPR, che si trova nell’area della separazione delle parti, il che implica una zona libera dalle forze armate.

Dettagli sul bombardamento descritto dalla “Primavera russa” sono stati riportati presso l’ufficio di rappresentanza della Repubblica popolare di Lugansk nel Centro comune per il controllo del cessate il fuoco (JCCC).
“Risultati dell’indagine sul bombardamento di una scuola nel villaggio di Zolotoe-5 (Mikhailovka) – 8 febbraio 2021.
Nonostante gli accordi raggiunti su un cessate il fuoco, le formazioni armate dell’Ucraina continuano a violare il cessate il fuoco.

L’8 febbraio 2021, a seguito di una violazione del cessate il fuoco dalla direzione dell’insediamento Zolotoe-4 (Rodina) controllato dalle formazioni armate dell’Ucraina, lungo il territorio del villaggio Zolotoe-5 (Mikhailovka) della Repubblica popolare di Luhansk , ci sono stati danni ai vetri ed alle finestre della scuola secondaria Zolotov n. 4 intitolata a Roman Salkov sulla strada. Voikova, 3.
Non ci sono vittime civili.

Durante l’analisi dei frammenti delle munizioni usate, danneggiate, è stato accertato che il bombardamento dell’edificio scolastico è stato effettuato con l’utilizzo di armi leggere di calibro 7,62 mm. Sul posto sono stati trovati proiettili di una cartuccia di fucile 57-Н-323С “, si legge nella dichiarazione dell’ufficio di rappresentanza della Repubblica presso il JCCC.

Va notato che il bombardamento di una struttura civile è avvenuto dopo la proposta del capo della delegazione ucraina nel gruppo negoziale per il Donbass, Leonid Kravchuk, “non aspettare che qualcuno venga ucciso” e rispondere con il fuoco al fuoco . E allora cosa, dopo l’incendio alla scuola, cosa dovrebbe seguire per gli invasori ucraini su suggerimento di Kravchuk?

Il servizio stampa del dipartimento della difesa LPR ha preparato un breve rapporto su quanto accaduto nel villaggio in prima linea.
Come ha notato la direttrice della scuola colpita, Marina Tkachenko, la vita pacifica è finita rapidamente:

“Di recente sono apparsi i bombardamenti: notte, rari, ma ci sono, anche di giorno. Cioè, la vita tranquilla e pacifica che abbiamo avuto negli ultimi 4 mesi prima del nuovo anno è finita in questo momento, come lo intendiamo noi. I bambini e le loro famiglie sono terrorizzati “

Artiglieria ucraina

Anche il capo del settore del supporto vitale del villaggio, Roman Varlamov, ha parlato della situazione.
“Di recente, la situazione sulla linea di contatto è peggiorata drasticamente. Sono iniziati a verificarsi i bombardamenti notturni. Così, nella notte tra il 7 e l’8 febbraio, ci sono stati dei bombardamenti, a seguito dei quali alcunj proiettili sono volati contro le finestre della scuola n. 4 “, ha sottolineato Varlamov.
L’aggravamento è stato anche commentato oggi dal rappresentante della LPR nel gruppo di contatto trilaterale ai negoziati sul Donbass, Rodion Miroshnik.
“L’appello di Kravchuk è stato ascoltato! Le forze armate ucraine hanno sparato contro Pervomaisk e la scuola di Zolote-5.
In seguito alle chiamate dell’anziano ex presidente e del rappresentante di Kiev nel gruppo di contatto Kravchuk, le forze armate ucraine hanno sparato a Pervomaisk con mortai da 82 mm e lanciagranate.

Ma il fatto più cinico è che alla chiamata di Kravchuk, che non ha solo nipoti, ma anche pronipoti, la scuola di lunga sofferenza di Zolote-5 (Mikhailovka) è stata bombardata. I bambini continuano a studiarci, la maggior parte dei quali non ha mai vissuto in uno stato di pace. E oggi alcuni coraggiosissimi “eroi” delle forze armate ucraine dalle postazioni di Zolote-4 (Patria) hanno iniziato a sparare alle finestre della scuola.
Non ci sono state vittime perché hanno sparato a scuola di notte! Quando avranno voglia di sparare durante il giorno, calcolando il tempo dopo il primo campanello, o di battere all’uscita dalla scuola ?! Dubiti che ne siano capaci ??? Io no!” – ha scritto Miroshnik nel suo canale Telegram.

Il video è stato fornito da “Russian Spring” dal servizio stampa del dipartimento di polizia popolare della LPR.

Ripresi i combattimenti sulla linea del fronte
Vicino a Donetsk, in direzione nord, ieri sera è scoppiata un’intensa battaglia con l’uso di armi pesanti.
“La gente del posto riferisce che una battaglia era in corso da circa un’ora nell’area del posto di polizia stradale di Yasinovatsky, le forze armate ucraine stavano usando armi pesanti”, scrive il vice ministro dell’Informazione della DPR Daniil Bezsonov sul suo canale Telegram.

“Da varie fonti arrivano un flusso di messaggi sulla forte attivazione del nemico nel settore di fronte a nord di Donetsk e sul silenzio dalla nostra parte. Non c’è risposta. Questo sta provocando un frastuono francodi critiche tra le fonti di Donetsk, sia militari che civili ”, osserva il corrispondente di guerra Yuriy Kotenok.

Fonte: https://rusvesna.su/news/1612792149

Nota: Uno strano silenzio sul conflitto che sta riprendendo fra Ucraina e Donbass, in Europa, da parte dei grandi media occidentali di informazione. Questo avviene mentre al contrario, dalle TV occidentali, viene data il massimo della pubblicità alle adunate di protesta dei seguaci di Navalny in Russia.

Traduzione e nota: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus