Ridotto in polvere: la Russia ha attaccato con armi di precisione magazzini ucraini con missili Strom Shadow e munizioni all’uranio impoverito


Il 18 settembre, il Ministero della Difesa russo ha riferito che “di notte, le Forze Armate della Federazione Russa hanno lanciato un attacco di gruppo con armi aeree a lungo raggio ad alta precisione, nonché attacchi con UAV nei siti di stoccaggio dei missili Storm Shadow”, altri missili da crociera Nato, munizioni all’uranio impoverito, nonché i centri di intelligence radiotecnica e di addestramento dei gruppi di sabotaggio delle forze armate ucraine. L’obiettivo dell’attacco è stato raggiunto. Tutti gli obiettivi sono stati colpiti e distruttiIl

Gli ufficiali militari russi non hanno rivelato dettagli sulla posizione degli obiettivi colpiti dai loro missili e UAV. A loro volta, i media russi e ucraini hanno riferito di numerose esplosioni in tutto il paese a partire dalla tarda serata del 17 settembre. In tutte le regioni dell’Ucraina è suonato l’allarme aereo. Mentre le autorità ucraine tacciono sui risultati dell’attacco combinato russo, fonti locali hanno confermato che le forze russe hanno raggiunto i loro obiettivi nelle regioni di Odessa e Khmelnitsky. Esplosioni si sono verificate anche nelle regioni di Mykolaiv e Kirovograd, nella parte centrale dell’Ucraina.

L’obiettivo colpito dai missili russi nella regione di Khmelnitsky era probabilmente il famigerato aeroporto militare di Starokonstantinov, dove sono immagazzinati i missili Western Storm Shadow e SCALP EG. Secondo quanto riferito, anche l’aeroporto militare è stato colpito dalle forze russe il 16 settembre. La regione di Khmelnitsky è anche un famoso deposito di munizioni straniere all’uranio impoverito. Il 14 maggio gli impianti di stoccaggio dei proiettili all’uranio impoverito forniti dalla Gran Bretagna erano già stati distrutti da un attacco missilistico russo vicino alla città di Khmelnitsky, quando nubi con sostanze radioattive pericolose si sono spostate verso l’Europa.
Di notte, gli UAV russi hanno continuato a distruggere le infrastrutture portuali ucraine nella regione di Odessa. Ancora una volta sono scoppiate esplosioni nei porti di Kilia e Izmail, situati sulla riva del Danubio.

Per quanto riguarda le regioni di Mykolaiv e Kirovograd, gli obiettivi degli attacchi russi devono ancora essere rivelati.

Attacchi di precisione russi su strutture militari e infrastrutturali strategiche in tutta l’Ucraina sono su base giornaliera. Sono meno massicci di quelli lanciati in risposta all’attacco terroristico sul ponte di Crimea, ma l’esercito ucraino deve ancora imparare a proteggere le proprie strutture dai droni e dai missili russi. Nessuna costosa fornitura militare da parte dei paesi della NATO ha aiutato Kiev a proteggere i suoi territori.

Nota: Le fonti occidentali seguono informando di presunti “successi” delle forze ucraine sul fronte sud, travisando la realtà e ignorando le enormi perdite di uomini e mezzi che l’esercito ucraino sta subendo nei suoi tentativi di controffensiva.

Fonte: South Front

Traduzione e nota: Luciano Lago

5 commenti su “Ridotto in polvere: la Russia ha attaccato con armi di precisione magazzini ucraini con missili Strom Shadow e munizioni all’uranio impoverito

  1. Con il popolo russo contro le élite globaliste, contro l’imperialismo americano, contro il bellicismo atlantista che ne è il braccio armato: per la pace, la libertà e la dignità dei popoli, compreso il popolo ucraino, strumentalizzato e portato alla rovina da una banda di criminali che eseguono gli ordini di una banda più criminale di loro.

  2. Quando un attacco Ucraino o dei paesi USA & NATO sulla Russia riesce a fare qualche danno irrisorio su installazioni civili o militari della Russia in occidente si fa molta pubblicità delirante e ossessiva poiché sono i paesi USA & NATO ad alimentare questa guerra tra Ucraina e Russia !
    Quando un massiccio attacco Russo su installazioni militari Ucraine e dei paesi USA & NATO facendo danni per decine di miliardi di euro ad ogni attacco russo riuscito con successo perfetto qualche cittadino USA-UK-UE-NATO stanco di vedere miliardi di euro di TASSE bruciate da una guerra che non ci riguarda affatto protesterebbe !

  3. Agi “In Russia i diritti peggiorati” , e questa presunta AGI – io conoscevo |’Agip – chi gliela detto? suo cugggino? Perchè non ci parla dei diritti in ucraina , ne san qualcosina ogni giorno le genti di Donecsk|

    1. Si potrebbe parlare anche del peggioramento di vita e della mancanza di libertà nei paesi USA-UK-UE-NATO-ITALIA !
      Perché non si parla della dittatura italiana europea che vieta tutto ai cittadini italiani o europei ormai da oltre 20 anni ????
      1) Non hai il diritto in Italia ad avere un lavoro serio con adeguato stipendio sicuro è certo con posto fisso dal 1985 !
      2) Non hai il diritto in Italia dal 1980 ad avere una pensione ad una età decente !
      3) Non hai il diritto in Italia ad avere un sussidio di disoccupazione o reddito di cittadinanza ( devi vivere di furti- o di elemosine )
      4) In Italia è inutile andare a votare poiché dagli anni 70 il regime italiano non rispetta più la volontà popolare che esce dalle URNE !
      Viviamo in una dittatura fascista-mafiosa da sempre in Italia !
      Nemmeno protestare apertamente è concesso in Italia !
      Volendo far polemiche GIUSTE potrei continuare a scrivere per ore !
      Di quali diritti parli ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM