Richiesta la convocazione del CSU delle Nazioni Unite per esaminare il conflitto in Palestina

La richiesta di convocazione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite (CSU) è stata presentata su iniziativa della Tunisia e del Ministro degli Estri palestinese il quale ha chiesto al CSU di di “assumersi le proprie responsabilità morali e legali” per “dare protezione” alla popolazione palestinese contro i crimini israeliani .
Di fronte a questa escalation di attacchi israelo-palestinese, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite si riunirà con urgenza da questo lunedì per riesaminare il conflitto in Palestina.
La Palestina ha denunciato i crimini israeliani ad Al-Quds e afferma di avere tutte le opzioni sul tavolo per dare una risposta alle aggressioni del regime di occupazione.
“La leadership palestinese sta esaminando tutte le opzioni per rispondere a questa atroce aggressione contro i luoghi santi e i cittadini”, ha detto il ministro degli Affari civili dell’Autorità nazionale palestinese (Anp), Hussein al-Sheikh, attraverso un messaggio su Twitter., Pubblicato questo lunedì.
In questo modo, Al-Sheikh ha reagito ai recenti assalti delle forze israeliane ai fedeli palestinesi riuniti nella moschea di Al-Aqsa, situata nella città di Al-Quds (Gerusalemme).
Secondo il titolo palestinese, l’invasione delle forze israeliane nella moschea di Al-Aqsa è “un crimine commesso dall’occupazione”.

I crimini israeliani avranno gravi ripercussioni
Da parte sua, il primo ministro palestinese Muhamad Shtayyeh, durante una riunione di gabinetto nella città di Ramalá in Cisgiordania, ha avvertito che le azioni criminali di Israele possono avere gravi ripercussioni, secondo l’agenzia di stampa locale ufficiale, WAFA .
Secondo vari rapporti, questo lunedì, centinaia di palestinesi sono stati feriti in ulteriori scontri con la polizia israeliana sull’Esplanade della moschea di Al-Quds.
Gli israeliani hanno preso d’assalto violentemente la moschea di Al-Aqsa durante le proteste contro le misure delle autorità israeliane per le restrizioni che ha imposto all’accesso alla spianata della moschea di Al-Aqsa, nonché per la prevista espulsione delle famiglie palestinesi dal quartiere di Sheikh Yarrah.

Attacco a Gerusalemme

Nota: Il numero dei feriti fra i palestinesi continua a crescere oltre a 260 e fra questi si contano 29 bambini feriti dalle forze militari israeliane. Questo sta suscitando l’indignazione del mondo civile, tranne i governi ed i media dei paesi NATO che cercano di minimizzare l’aggressione israeliana contro i luoghi sacri descrivendo i fatti genericamente come “scontri fra palestinesi e polizia israeliana

Fonti: Hispan Tv – Al Mayadeen

Traduzione e nota: Luciano Lago

9 Commenti
  • giorgio
    Inserito alle 19:20h, 10 Maggio Rispondi

    I media occidentali falsificano la realtà. Piangono solo per i manifestanti pro usa di Hong Kong e Myanmar ……. quelli palestinesi non contano ….. l’entità sionista che loro chiamano stato di Israele ha ragione a prescindere ….. il presunto genocidio subito deve suscitare comprensione per ogni loro crimine che viene spacciato come diritto alla difesa davanti all’integralismo ….. sono già pronti a giustificare anche un attacco a freddo contro l’Iran chiamandolo attacco preventivo di autodifesa ……

    • Hannibal7
      Inserito alle 01:02h, 11 Maggio Rispondi

      Egregio sig Giorgio, non sono solo i media occidentali, ma anche i politici occidentali nascondono le verità…
      Ne cito uno dei nostri…Salvini, ho letto poco fa una sua dichiarazione sul lancio di razzi dalla Palestina in direzione Israele, atto dovuto agli attacchi della polizia israeliana contro i fedeli palestinesi
      Ebbene sto pezzo di idiota,che con molta probabilità non sapeva nemmeno di cosa stesse parlando,se ne è uscito con una frase pazzesca,ovvero: CHI ATTACCA ISRAELE ATTACCA LA DEMOCRAZIA …..
      Roma, 10 mag. (Adnkronos) – “Il mio pensiero e la mia solidarietà al popolo di Israele, ancora una volta bersaglio di missili e violenza. Chi attacca Israele attacca la democrazia”. Lo dice il segretario della Lega Matteo Salvini.
      Pazzesco…..
      Io invece ribatto : “il mio pensiero e la mia solidarietà al valoroso popolo palestinese ancora una volta bersaglio dell’entità sionista”
      Palestina libera!
      Saluti né

      • atlas
        Inserito alle 02:36h, 11 Maggio Rispondi

        Salvini ha ragione. Dovremo tutti attaccare la democrazia

        • Giorgio
          Inserito alle 09:17h, 11 Maggio Rispondi

          Vergogna ….. i politicanti nostrani di qualunque colore difendono a prescindere l’entità sionista …….. qualunque crimine essa commetta ……
          La spacciano come unica democrazia del Medio Oriente …… quindi la giustificano a priori …… perchè per loro “democrazia” è un concetto positivo …. il bene assoluto …..
          In Medio Oriente tutti gli altri paesi sarebbero dominati da tiranni, autocrati, satrapi ecc.
          Netanyahu sarebbe il bene …… Saddam, Gheddafi, Al Sisi, Assad, Khomeini ….. il male …….
          Non capiscono e non vogliono capire che è la liberal democrazia mercantil globalista il nemico principale dell’umanità ……

  • atlas
    Inserito alle 00:09h, 11 Maggio Rispondi

    Ramadhan 2000/2001: feci in tempo a pregare in quella Moschea, dopo Mecca e Medina. Prima Direzione e terzo luogo Santo

  • Mardunolbo
    Inserito alle 01:01h, 11 Maggio Rispondi

    La vergogna israeliana è senza fine e le tiepide proteste occidentali sono sempre troppo lievi.
    Ma è la stessa politica vergognosa che fa nascondere le realtà persecutorie della Cina Popolare e fa osannare il suo presidente. Del resto due milioni e mezzo di cinesi del PCC , sparsi per distribuire soldi e controllare i media, cosa ci starebbero a fare ?
    la realtà cinese :”«Mentire è una caratteristica, non un bug dei regimi autoritari. Il PCC ha limitato e manipolato le informazioni sull’epidemia di COVID-19 a Wuhan sin dall’inizio e ha messo a tacere brutalmente altri coraggiosi rivelatori di verità, come il dottor Li Wenliang, Chen Qiushi e Fang Bin. A causa del grave illecito del PCC, il resto del mondo ha fatto molto affidamento su rapporti non censurati di giornalisti cittadini come Zhang per comprendere la vera situazione a Wuhan dopo che sono stati applicati i severi controlli dei media imposti dal PCC e un’epidemia controllabile si è trasformata in una mortale pandemia globale. Il suo processo frettoloso, al quale è stato negato l’accesso agli osservatori stranieri, mostra quanto sia timoroso il PCC nei confronti dei cittadini cinesi che dicono la verità»
    Voglio qui ricordare che Israele fu la prima nazione a riconoscere la Cina Popolare: tra stati polizieschi ci si intende BENE !

    • Giorgio
      Inserito alle 09:01h, 11 Maggio Rispondi

      Non ci vedo molte similitudini tra Israele e Cina ……
      il primo, che fa vanto di essere l’unica democrazia del Medio Oriente, è uno stato artificiale disegnato a tavolino che occupa militarmente la Palestina e funge da avamposto nella regione degli anglo americani ……
      il secondo non è una democrazia liberale, ha l’economia in mano pubblica, ed è un bastione contro il dominio economico-militare in Asia da parte dell’imperialismo occidentale …….
      Chi buttiamo giù dalla torre ? Tra chi si proclama democratico e chi no ………. la scelta è obbligata a prescindere dalla storia di quei “paesi” ………
      Se poi facciamo un elenco dei crimini storici di entrambi …….. Qualcuno ha ancora dei dubbi ?

      • Mardunolbo
        Inserito alle 19:04h, 11 Maggio Rispondi

        Non scrivo di crimini storici, (di cui Israele, di recente nascita, ne ha ben pochi) ma di crimini attuali e recenti !
        Meglio aprire gli occhi ogni tanto, liberandosi dai prosciutti di colore politico !
        Del resto anche parlare di “crimini storici” per la Cina, non ha molto senso escluso le decine di milioni di cinesi morti di fame per opera di Mao-tze-dong durante gli anni ’60 per ottenere la meccanica sovietica in cambio di derrate alimentari sottratte al popolo. Ma quello fu un problema di gestione interno alla nazione, vero?
        Così come adesso il governo di Israele oltre che massacrare in tutti i modi i palestinesi, obbliga gli stessi israeliani alla vaccinazione forzata…ma chissenefrega ? Vero ? Problema interno !

  • Fratello Marcus
    Inserito alle 10:00h, 11 Maggio Rispondi

    Concordo Giorgio…e cosa sia veramente la Tradizione cinese è stato detto da molti anzi da pochi.
    Nei testi arabi di gnosi mistica la Cina indica l’ estremo limite del mondo umano, del mondo cioè che può essere esplorato dall’ uomo in normali condizioni di coscienza.

Inserisci un Commento