Ricatto e sanzioni: quello di cui Putin ha accusato l’Occidente


I paesi occidentali sfuggono alle norme del diritto internazionale e rivendicano la leadership globale, ha detto il presidente russo Vladimir Putin in un’intervista ad un media ufficiale cinese. Il capo della Federazione russa è fiducioso che la cooperazione tra Mosca e Pechino contribuirà ad equilibrare la situazione politica nel mondo.
L’interazione della Federazione Russa con la Repubblica Popolare Cinese è un importante fattore stabilizzante in una situazione in cui alcuni paesi occidentali affermano di essere l’unico leader globale, ha detto il presidente russo Vladimir Putin in un’intervista al quotidiano cinese “Renmin Ribao”, alla vigilia del suo viaggio a Pechino.

“Sfortunatamente, alcuni paesi occidentali stanno rivendicando la loro sola leadership globale. Una volta calpestate le norme e i principi del diritto internazionale, essi ricorrono a ricatti, sanzioni e pressioni, cercare di forzare i loro valori, interessi e i loro dubbi ideali su interi paesi e popoli “, ha detto il leader russo.

Putin ha enfatizzato l’importanza della cooperazione tra Russia e Cina per stabilizzare la situazione politica nel mondo. Il premier russo ha anche sottolineato che la Federazione russa e la Repubblica popolare cinese hanno posizioni simili su questioni chiave del nostro tempo.

“Al fine di migliorare la situazione internazionale, formare un modello mondiale equo e democratico, Russia e Cina continueranno a coordinare strettamente i loro passi su questioni globali e nelle regionali attuali, e” coopereranno fruttuosamente in tali sedi multilaterali come le Nazioni Unite , il Gruppo dei Venti [G20], l’ Organizzazione di cooperazione di Shanghai ” , BRICS [Brasile, Russia, India, Cina, Sudafrica] e APEC [ Cooperazione economica Asia-Pacifico ], “ha detto Putin.

Putin e Xi Jinping

Il presidente russo ha sottolineato che Mosca è fortemente in disaccordo con i metodi dell’Occidente e accoglie sempre la cooperazione con persone e paesi che la pensano allo stesso modo.

Putin ha anche notato che le relazioni russo-cinesi oggi sono al più alto stadio di sviluppo della storia.
“Si può dire senza esagerazione che i nostri paesi si sono avvicinati all’anniversario con le migliori relazioni nell’intera loro storia”, ha detto Putin.

A suo parere, tali risultati sono stati raggiunti grazie al duro lavoro che è andato avanti negli ultimi trenta anni. Il presidente russo ha anche sottolineato che entrambe le parti lavoreranno costantemente per rafforzare le relazioni tra Mosca e Pechino, aggiungendo che ciò contribuirà a mantenere la sicurezza e la stabilità regionali.

Uno dei fattori chiave per un alto livello di fiducia tra gli stati, Putin ha definito quello della cooperazione nei settori militare e tecnologico. Inoltre, ha ricordato l’aumento del volume degli scambi commerciali tra la Cina e la Russia – l’anno scorso ha superato la soglia dei $ 100 miliardi.

Vladimir Putin visiterà Pechino il giorno dopo il summit con il Presidente del Consiglio di Stato della RPDC, Kim Jong-un , per partecipare al forum di cooperazione internazionale “One Belt – One Way”, che si terrà dal 26 al 27 aprile. Il leader russo prevede inoltre di tenere colloqui bilaterali con il presidente cinese Xi Jinping al forum e incontrare i capi di Azerbaigian, Serbia, Egitto e Cipro. Lo ha annunciato l’assistente presidenziale russo Yury Ushakov.

Ushakov ha ricordato che quest’anno ricorre il 70 ° anniversario delle relazioni diplomatiche tra la Russia e la Repubblica popolare cinese. Xi Jinping farà una visita ufficiale in Russia a giugno . Comprenderà due parti: la visita di stato del Presidente della Repubblica popolare cinese a Mosca e la visita del Forum economico internazionale di San Pietroburgo (SPIEF) da parte del capo della Cina.
Al forum di Pechino parteciperanno rappresentanti di 150 paesi, tra cui i leader di 37 paesi. Putin sarà il suo ospite principale, ha detto l’ambasciatore della Russia in Cina Andrei Denisov .
I rappresentanti della RPC hanno detto che Putin avrà un programma speciale, che includerà eventi speciali. I dettagli separati sono ancora in fase di approvazione.
“Sia noi che i nostri colleghi cinesi vorremmo che la visita si tenesse non solo a Pechino. Ma dipende dall’orario di lavoro sia del nostro presidente che dei nostri partner cinesi “, ha aggiunto Denisov.

Russia Cina esercitazioni militari


Nota: Gli analisti internazionali notano che, nell’incontro previsto fra Putin ed il premier cinese Xi Jinping, una parte importante sarà dedicata alla situazione determinatasi con le ultime sanzioni da parte di Wshington contro l’Iran, ove la Cina ha già dichiarato di avere la ferma intenzione di continuare la cooperazione economica con Teheran in funzione dei propri accordi, senza tenere in alcun conto le minacce degli USA. La Russia e la Cina si presuppone che stiano adottando una strategia comune per sostenere l’Iran, alleato di entrambi in paesi, dalle conseguenze dell’embargo statunitense e predisporre una possibile difesa comune di fronte ad una potenziale aggressione militare che porterebbe alla paralisi del Golfo Persico con pesanti conseguenze a livello mondiale.

Fonte: Gazeta.ru

Traduzione e nota: Sergei Leonov

Inserisci un Commento

*

code