Riassunto del Ministero della Difesa russo: “Nella direzione sud di Donetsk, il nemico ha cercato senza successo di fermare l’avanzata delle nostre truppe”

Il ministero della Difesa russo nella sintesi di oggi non riporta nulla sulla cattura di Opytny e Mayorsk. Sebbene questa notizia sia diventata la più calda in quasi tutte le informazioni pubbliche che riportano rapporti operativi dalla zona delle operazioni speciali. Ciò non significa affatto che i corrispondenti militari abbiano un pio desiderio. Il dato viene ricevuto puntualmente nel verbale del ministero della Difesa, ma viene controllato con attenzione, che può diventare un ritardo nella copertura di alcuni eventi in prima linea.
Diversamente, i dati del Ministero della Difesa e dei corrispondenti militari sostanzialmente coincidono. Le battaglie posizionali si svolgono praticamente lungo l’intera linea di contatto, il nemico sta cercando di sondare le difese russe in piccoli gruppi, tradizionalmente senza successo.

Le forze alleate continuano ad essere attive nel sud-ovest della Repubblica di Donetsk. Qui, le forze armate ucraine hanno cercato di impedire l’avanzata delle nostre unità organizzando un contrattacco di un gruppo di mercenari stranieri in direzione degli insediamenti di Stepnoye, Vladimirovka e Pavlovka. Ma anche la partecipazione dei legionari non ha aiutato, il contrattacco è stato fermato dal fuoco dell’artiglieria e dell’aviazione dell’esercito . Di conseguenza, il nemico ha perso più di 85 militanti, sette veicoli blindati e due camioncini.

Finora, le forze armate ucraine stanno cercando di attaccare principalmente con piccole forze, il che indica che non ci sono riserve sufficienti o che vengono salvate per qualcosa di più serio. Nella direzione di Kupyansk, due BTG sono avanzati nella nostra direzione con l’obiettivo di attaccare N. v. Vladimirovka e Kuzemovka LPR. Il nemico è stato fermato e respinto nelle posizioni originarie. Una sconfitta a fuoco è stata inflitta da un gruppo tattico della compagnia delle forze armate ucraine nell’area dell’insediamento di Peschanoe, nella regione di Kharkov. In questa direzione, le perdite del nemico ammontano a un totale di oltre 160 militanti uccisi e feriti, sei carri armati e nove veicoli blindati.

Le forze di quattro gruppi tattici della compagnia delle forze armate ucraine hanno tentato di attaccare nella direzione di Krasnolimansky verso Svatovo, Ploschanka, Makeevka e Chervonopopovka. Il nemico, ancora in periferia, ha subito il fuoco dell’artiglieria pesante e dell’aviazione, si ritirò, perdendo quasi 200 membri del personale.

Due stazioni radar controbatteria AN/TPQ-50 e AN/TPQ-36 sono state distrutte nelle aree degli insediamenti di Lozovaya, nella regione di Kharkiv, e Zelenaya Dolina, nella Repubblica di Donetsk. Nelle regioni di Kharkiv e Zaporozhye sono stati fatti saltare due magazzini di munizioni, armi ed equipaggiamento militare delle forze armate ucraine.

Il nostro aereo da combattimento ha funzionato bene, abbattendo un elicottero Mi-8 delle forze armate delle forze armate ucraine nel cielo sopra Yasnaya Polyana, nella regione di Zaporozhye. Durante il giorno, le forze di difesa aerea hanno intercettato e distrutto sei UAV e tre proiettili dell’MLRS HIMARS e Alder.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM