“REGIME RUSSO” CONTRO “DEMOCRAZIA OCCIDENTALE” IN SIRIA


I RUSSI PROPONGONO LA LORO VISIONE DEL MEDIO ORIENTE.”REGIME RUSSO” CONTRO “DEMOCRAZIA OCCIDENTALE” IN SIRIA.

di Tanay Cholkhano

Mentre l’Occidente rinnova le sue sanzioni contro la Siria per “punire” il popolo siriano di aver appoggiato il proprio presidente Bashar Al-Assad ed il proprio Esercito nazionale, i soldati russi distribuiscono aiuti umanitari alla popolazione della città siriana di Dara.
Distribuire cibo, che viene fornito e prodotto dalla Federazione Russa, distribuire set di vestiti, alimenti per bambini ed elementi essenziali.

Il soldato russo è accolto dalla gente siriana con un sorriso. Il soldato russo incontra la simpatia della gente comune ed è accolto come un soldato-liberatore. Semplicemente questa , è stata una tradizione fin dai tempi antichi. I nostri soldati russi sono, soprattutto, difensori della giustizia, difensori di donne e dei bambini. Il soldato russo assisterà sempre le popolazioni civili. Sono gli stessi soldati ad aiutare e condividere lo stesso destino, perché i russi hanno un’anima da aprire, ne stanno già parlando in Siria.

Soldati russi disribuiscono aiuti in Siria

Il soldato russo porta la pace. Porta aiuto, cibo, medicinali, ricchezza. Portando con sé quell’anima ad aprire, i russi non portano con sé un’ipocrita “democrazia” di tipo occidentale.. I siriani hanno già visto in cosa consista la “democrazia” occidentale in tutta la sua gloria.

Tuttavia, la Russia, secondo il mondo occidentale, è l’asse del male. La Russia è il mitico mondo “Mordor”, un avversario di ogni democrazia e libertà per esprimere le proprie opinioni. La propria opinione la possono esprimere i leader dell’ ISIS o di Al- Nusra, i gruppi terroristi sostenuti dall’occidente in Siria . Lo loro opinione la possono esprimere gli estremisti ucraini del “settore destro”, sostenuti dalla NATO, a loro è consentito ai siriani no. Nella logica occidentale, soltanto ai russi e ai siriani non è consentito avere la loro opinione …

Aiuti alimentari donati dalla Russia alla Siria

Ma il soldato russo non rivendica la sua opinione. Lontano dai dibattiti politici e dai dibattiti ipocriti, i russi semplicemente bloccano la popolazione civile dal mortale influsso della “democrazia” occidentale con i loro stessi corpi. E negli intervalli tra battaglie, il soldato russo distribuisce aiuti ai civili che sono molto stanchi delle “libertà democratiche”, che, in qualche strano modo, sono connesse con la guerra, la povertà e la morte. Fonte: Agenzia Sana

Soldati USA della “Democrazia Occidentale”

3 Commenti

  • Mardunolbo
    8 Luglio 2019

    Basta la foto del soldato americano per commentare. se poi si vuole mettere un soldato israeliano, è proprio lo stesso !

  • Anonimo
    8 Luglio 2019

    sono a volte d’accordo con voi
    ma quello è un fotomontaggio e anche fatto male

  • atlas
    9 Luglio 2019

    tutto quanto fa la Russia nel mondo è eccezionale, ma i giudeo ameri cani questo lo sanno: andare in giro a costruire o a mantenere resistendo con un sistema sociale e nazionale in alternativa alla democrazia ha un costo anche superiore di quello distruttivo multinazionale

    i fogli di carta creati dai giudei ancora comprano molte anime e sono in gran parte in mano a loro

    Russia e Cina aumentano sempre più le scorte di oro fisico, ma è ora che i popoli si aiutino anche da soli e non si ricordino dei Russi solo quando il membro democratico gli è penetrato nell’ano o non ce la si fa; tutti i popoli del mondo devono capire che mettere il giudeo e la democrazia massone in condizioni di non nuocere è vitale per essere liberi dalla schiavitù

    aiutati che Dio ti aiuta

Inserisci un Commento

*

code