"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Rapporto riservato: I servizi segreti USA non sono riusciti ad avvelenare Putin

di Inessa Sinchougova (*)

Alcuni dettagli sono venuti alla luce in relazione alla riunione tra Vladimir Putin ed il presidente Trump che non si è  tenuta al vertice APEC, svoltosi in Vietnam, nel novembre dello scorso anno.
Un promemoria del fatto che non si sono potuti svolgere i colloqui a pieno titolo tra Vladimir Putin e Donald Trump, a causa di alcune “richieste atipiche avanzate dalla delegazione nordamericana”, come ha affermato il segretario stampa presidenziale Dmitry Peskov.

I “partner” americani hanno insistito sul fatto che l’incontro si svolgesse in una sala da loro affittata, e non hanno accettato alcuna alternativa. Questa iniziativa era contro il protocollo diplomatico, poiché le parti si alternano a vicenda in vari eventi. Al vertice dell’APEC, sarebbe stato il turno della Russia di prenotare ed organizzare un luogo adatto e provvedere alla sistemazione della sala.

Un desiderio così persistente manifestato dagli americani di “attirare” il presidente russo in una sala molto specifica non poteva che allertare i servizi di sicurezza. Secondo la loro analisi, è stato deciso di non procedere con la riunione di Trump. All’epoca, questo è stato segnalato come il fallimento del personale interessato ad organizzare l’evento.
Tuttavia, è stato riferito che durante l’incontro, gli americani avrebbero voluto utilizzare un “nanoweapon” (trasmettitore di nanoparticelle tossiche). Si pensa che questa stessa apparecchiatura sia responsabile della morte di sei leader latinoamericani non graditi dagli Stati Uniti, che sono morti di cancro negli ultimi anni (Hugo Chavez è stato uno di questi). Vedi: US nano weapon killed Venezuela’s Hugo Chavez, scientists say

Nanoweapon prototipo

È altamente possibile che neppure Trump fosse a conoscenza dell’operazione preparata dai suoi “servizi speciali” e potrebbe anche essere lui stesso un obiettivo di tali “radiazioni”.

*Inessa Sinchougova è editor e giornalista presso Fort Russ News, nonché ricercatrice e traduttrice del think-tank di Belgrado, il Center for Syncretic Studies. È stata educata alla Victoria University di Wellington (Nuova Zelanda), nel campo della Scienza politica ed è stata precedentemente impiegata in Strategie di marketing e comunicazione per una multinazionale. Gestisce un famoso canale YouTube per le traduzioni di figure chiave della politica estera russa e appare regolarmente su altri canali mediatici alternativi.

Nota: Potrebbe sembrare una ipotesi complottista ma in realtà  è molto più reale di quanto si possa pensare. La tecnica dell’avvelenamento mediante radiazioni tossiche è stata già più volte utilizzata dai servizi di intelligence USA nei confronti di personaggi scomodi e vi sono vari allarmi sulle armi di questo tipo che utilizzano le nanaoparticelle di cui gli USA dispongono nei loro magazzini segreti.  Vedi: I nuovi metodi della CIA per l’eliminazione dei leaders politici scomodi

Fonte: Fort Russ

Traduzione e nota: Luciano Lago

*

code

  1. HERZOG 4 mesi fa

    Questi 2 fanno comodo altroche’ possono comodamente campare 100 anni e’Tutto brodo grasso -il bamba americano che sposta LA capitale a gerusalemme l’ ALTRO zombie inespressivo AMICO dei rabbini e degli oligarchi ebrei meglio di cosi’ . Digitate :” aaargh Italia” VI sono I tre libri di Celine tutto gratis ,LA Francia ha di nuovo vietato LA pubblicazione ,leggeteli ,per non morire IDIOTI ,e’ il motto del sito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Silvia 4 mesi fa

      Continui a leggersi tutti i libri di Celine, cosi’ quello piu’ zombie sara’ Lei. (Tanto Putin deve piacere ai russi, non a Lei)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. HERZOG 4 mesi fa

    In Thailand zombie?Qui da me il cielo e’ pieno di Aquile bello Limpido ,L’ho gia detto qui Di scie non CE NE STANNO li da voi CE NE a strafottere si vede dai commenti ,ciechi che guidano altri ciechi ,e’un dialogo tra sordi non volete leggere e allora rimanete con le vostre teste di spillo !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. paolo 4 mesi fa

      sulle scie hai ragione.
      Ma in Italia sono insorti i mondialisti sbraitando che non esistono.
      E pare che abbiano vinto loro.
      sia a dx che a sx.
      Siamo un popolo di ignavi, incapaci di difendere persino i nostri figli, un popolo marcio che subisce applaudendo in coro i loro carnefici.
      Un paese, in cui gli uomini hanno l’unica preuccupazione di far trombare le loro mogli per assistevirvi compiaciuti, preferibilmente con un negro.
      Omosessualità, perversioni di ogni tipo, sottomissione ai musulmani, ai negri, distruzione della famiglia, del lavoro, delle tradizioni, della nostra millenaria cristianita’, degli usi e dei costumi, persecuzione dell’individuo onesto e autoctono attraverso migliaia di leggi ad hoc di obblighi e divieti.
      Questa e’ l’Italia ora.
      Consiglio: “resta in Tahilandia e non tornare in questo cesso di paese”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Savino 4 mesi fa

    Gli Stati Uniti sono uno stato terrorista, sono convintissimo, sono capaci di tutto per l’ambizione di dominare il mondo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. max tuanton 4 mesi fa

    E pensare che ero antiitaliano ,dopo aver scoperto chi mi ha ingannato , instillato il veleno per anni a scuola nei film cinema sono diventato ultra patriota ,era destino ! Non fate il mio errore ! Razzisti Si ma non tra italiani ! Vi DEVO dire con chi o lo intuite ? AVETE le navi delle ONG gli cambiate LA rotta e il cargo ,destinazione Madagascar !

    Rispondi Mi piace Non mi piace