Rapporto: L’attacco alle forze irachene è stato effettuato con il sostegno degli Stati Uniti

Una fonte della sicurezza rivela che l’attacco del gruppo terroristico Daesh alle forze irachene di sabato scorso ha avuto il sostegno degli Stati Uniti.

Sabato Daesh ha effettuato un attacco nella provincia centrale di Salah al-Din, in Iraq, in cui sono state uccise 11 militanti delle forze popolari irachene, secondo il rapporto dell’ l’Ufficio informazioni delle Unità di mobilitazione popolare (Al-Hashad Al-Shabi, in arabo ) dell’Iraq.

Una fonte della sicurezza irachena, citata domenica scorsa dall’agenzia di stampa locale Al-Ahd , ha indicato che questo attacco terroristico ” è stato effettuato con il supporto e la pianificazione diretta dell’esercito americano” .

L’informatore, che ha parlato a condizione di anonimato, ha affermato che le telecamere termiche di Al-Hashad Al-Shabi hanno catturato nei giorni scorsi l’atterraggio di diversi elicotteri statunitensi nella regione montuosa di Hamrin.

In effetti, ha osservato, gli occupanti statunitensi sembrano aver trasferito armi e attrezzature militari per sostenere i gruppi terroristici. “Daesh ha usato una varietà di armi pesanti durante l’attacco”, ha sottolineato.

A tal proposito, la fonte ha denunciato che le forze Usa continuano a sostenere i gruppi terroristici per interrompere la sicurezza dell’Iraq e riprendere il controllo di alcune aree della provincia settentrionale di Salah al-Din.

Va notato che questo ultimo attacco contro le forze irachene è il secondo attacco perpetrato da Daesh questa settimana. Giovedì scorso la banda Takfiri ha anche compiuto un doppio attentato suicida a Baghdad (capitale irachena), che ha provocato 32 morti e 110 feriti , secondo fonti ufficiali.
Gli USA approfittano dell’attacco suicida in Iraq per rafforzare la propria presenza.

Forze USA in Iraq

Sebbene l’ Iraq abbia proclamato la fine della guerra contro Daesh nel dicembre 2017 , i resti di questo gruppo ultraviolento continuano a operare nel territorio iracheno attraverso cellule dormienti.

Intanto Baghdad punta il dito accusatore contro gli Usa per i recenti attacchi e denuncia che Washington sostiene Daesh nel compiere attacchi con l’obiettivo finale di destabilizzare il Paese arabo, in linea con i suoi piani imperialisti e favorire il regime israeliano e giustificare la presenza delle proprie truppe nel paese arabo.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

3 Commenti
  • atlas
    Inserito alle 16:45h, 24 Gennaio Rispondi

    CODREANU …

    no alla democrazia, resistere, Onore

    https://www.youtube.com/watch?v=SGwkdXXOGNI&feature=emb_logo

    • ugo
      Inserito alle 17:04h, 24 Gennaio Rispondi

      ……come roccia tra le macerie….

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 17:17h, 24 Gennaio Rispondi

    A parte Codreanu e la Gardia di Ferro e l’Evola de Gli uomini e le rovine, importante sarà come reagiranno Russia e Iran quando le provocazioni rapidamente si intensificheranno, dalla Sirira e dela Libano all’Iraq …

    Cari slauti

Inserisci un Commento