Rapporti: Londra invia portaerei vicino alle basi russe in Siria

La portaerei britannica Queen Elizabeth, a capo di altre tre navi, si sta muovendo attraverso il Mediterraneo orientale in direzione delle basi russe in Siria, secondo quanto riferito da un rapporto.

Il portale russo Avia-pro ha riferito questo martedì che, sebbene l’obiettivo di tale spostamento sia sconosciuto, gli esperti non escludono che la presenza della portaerei britannica Queen Elizabeth nelle acque del Mediterraneo faccia parte delle provocazioni britanniche dirette contro le installazioni militari russe , al largo della Siria.

Questo avviene, secondo gli esperti, in un momento in cui due incrociatori missilistici, una fregata missilistica e probabilmente un sottomarino – tutti russi – dovrebbero raggiungere l’area in cui si trova la portaerei britannica.

“La Russia non ha nulla contro la portaerei britannica che si trova nel Mediterraneo […] Tuttavia, la Russia darà una risposta immediata alle provocazioni britanniche “, hanno riferito gli esperti citati dal suddetto mezzo.

Gli esperti hanno anche indicato che la Russia dispone di apparecchiature di guerra elettronica situate sia nella base aerea di Khmeimim che nella base navale di Tartus per disattivare rapidamente i radar e i sistemi principali della maggior parte delle portaerei.

Lo scorso maggio il Regno Unito ha deciso di inviare aerei da combattimento nel Mediterraneo per attaccare i terroristi Daesh in territorio siriano e iracheno. Questo senza alcuna autorizzazione o consenso dei rispettivi governi.
In precedenza a Londra hanno annunciato la loro disponibilità a usare i caccia dal ponte della portaerei per colpire il territorio della repubblica araba.

Sistema S-400 missili antiaerei nella base russa in Siria


La Queen Elizabeth guida la flotta d’attacco, dopo aver lasciato la sua base a Portsmouth.
Il Regno Unito sostiene che il dispiegamento di aerei da combattimento stealth sul suddetto vettore è fondamentale per gli obiettivi degli affari esteri del governo.
Oltre a questa provocazione, ci sono stati diversi voli di spionaggio da alcuni paesi occidentali vicino alle basi russe e ai loro confini. Mosca considera tali attività come una minaccia diretta alla sua sicurezza nazionale.

Fonti: Hispan Tv – Avia Pro

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

18 Commenti
  • Arditi, a difesa del confine
    Inserito alle 17:47h, 22 Giugno Rispondi

    un mese fa stavano entrando nel Mar Nero, ora vanno verso la Siria…
    poveri inglesi (*) che oltre a stipendiare i parlamentari ed i fancazzisti windsor pagano pure i balletti delle loro portaerei

    (*) poveri per modo di dire, ben gli sta. Dio stramaledica gli inglesi.

    • atlas
      Inserito alle 22:47h, 22 Giugno Rispondi

      nonostante ami perdutamente la claris (avete notato la sua tipica mentalità e atteggiamenti anglosassoni tipiche del PD ?), non posso far altro che pregare Dio affinchè con questa gentaglia barbara la si faccia finita una volta per tutte. Non c’è dialogo con chi ha sempre aggredito, rapinato e colonizzato altri popoli vittime

      • atlas
        Inserito alle 22:48h, 22 Giugno Rispondi

        comprese le Due Sicilie

        • claris
          Inserito alle 23:32h, 22 Giugno Rispondi

          ma chi ti vuole?chi ti cerca a te e alle tue Sicilie?ahaahahaha

  • luther
    Inserito alle 18:21h, 22 Giugno Rispondi

    Non molto tempo fa avevo due cani :un rotweiler e un piccolo meticcio randagio che avevo adottato. Per l’ora del pasto, ogni santo giorno, il piccoletto si avventava ringhiando e mostrando i denti contro il rotweiler. E lui, alla fine lo lasciava fare rinunciando a mangiare, per un poco. Un bel giorno, forse perché ne aveva abbastanza, appena posai le ciotole per terra il meticcio ricominciò il suo solito show ma, questa volta, il rotweiler si voltò placidamente senza abbaiare o ringhiare,ma gli mostro’ la sua dentiera:aveva un’espressione terrificante! Il meticcio fece silenzio all’istante e trovò rifugio alla velocità della luce sotto la mia sedia. Da quel giorno non si senti più volare una mosca per l’ora del pasto…. ed eccola qui, sotto metafora naturalmente, la differenza tra la NATO tutta intera, e le forze militari russe, almeno sul mar nero, mediterraneo e oserei dire anche al nord. Insomma, come per i mei cani, quando i giorni duri arriveranno, e arriveranno, i risultati saranno… sorprendenti. L’impalcatura occidentale cadrà di colpo e senza alcun preavviso. Nonostante tutti gli sforzi, niente è per sempre nemmeno per chi si crede dio.

    • Giorgio
      Inserito alle 19:03h, 22 Giugno Rispondi

      Già Luther ….. quando il gioco si fa duro ….. i duri cominciano a giocare ……
      e i liberal democratici, gli imperialisti, i sionisti …….. e anche nel piccolo mondo di questo sito ….. i Brescia, Serio, Giannatasio, Claris …….
      si scioglieranno come neve al sole ……

      • claris
        Inserito alle 20:51h, 22 Giugno Rispondi

        si e il mondo lo salverete voi 4 bulletti di quartiere!
        Vi dichiarate anti americani va leggete molti fumetti^^

        • atlas
          Inserito alle 22:51h, 22 Giugno Rispondi

          non ho ancora capito cosa cazzo ti dichiari tu. A parte l’amore, democrazia, gli omofili e il dialogo. Cmq ti amo lo stesso, anche con i tuoi difetti, grandi così

          • claris
            Inserito alle 23:33h, 22 Giugno

            Io non ho partiti,non sono ne di destra ne di sinistra.
            Sono per il rispetto,la civilita’,l uguaglianza e la democrazia^^

          • atlas
            Inserito alle 01:07h, 23 Giugno

            quindi labbra decisamente fisse sulle otto e venti. Che tristezza. Non aggiungere altro, ti prego

  • mario
    Inserito alle 21:27h, 22 Giugno Rispondi

    affondateli…………………………….

    W RUSSIA W CINA …………….. IL POPOLO ITALIANO E ” AL VOSTRO FIANCO

  • antonio
    Inserito alle 00:43h, 23 Giugno Rispondi

    l’ occidente è alla dissoluzione politica finanziaria e civile, può solo sperare nella violenza e nella guerra per darsi un senso di esistenza e di continuazione
    farsi mantenere dal resto del mondo ( come fatto finora con una sfilza di guerre di rapina economica )
    vanno in gire per il mondo con le loro ridicole navicelle e aerei a che pro ?
    l’ Asia ed il Medioriente non riusciranno più a sottometterli –
    game over

  • antonio
    Inserito alle 00:44h, 23 Giugno Rispondi

    l’ occidente è alla dissoluzione politica finanziaria e civile, può solo sperare nella violenza e nella guerra per darsi un senso di esistenza e di continuazione
    farsi mantenere dal resto del mondo ( come fatto finora con una sfilza di guerre di rapina economica )
    vanno in gire per il mondo con le loro ridicole navicelle e aerei a che pro ?
    l’ Asia ed il Medioriente non riusciranno più a sottometterli –
    game over ……..

  • Giorgio
    Inserito alle 09:06h, 23 Giugno Rispondi

    …… “Io non ho partiti, non sono ne di destra ne di sinistra. Sono per il rispetto, la civiltà, l’uguaglianza e la democrazia” …….
    Claris …… i tuoi slogan sono gli stessi iper liberisti e iper atlantisti e globalisti di + Europa e del partito radicale TRANS nazionale ……
    nel campo che considero nemico è la parte peggiore …….

    • claris
      Inserito alle 12:06h, 23 Giugno Rispondi

      E quindi?
      Io so in cosa credo

  • Hannibal7
    Inserito alle 11:49h, 23 Giugno Rispondi

    I russi hanno 2 basi importanti in Siria sotto concessione dello stesso stato arabo
    Di fatto sono alleati
    Spero che alla prima provocazione i russi si facciano valere….
    Gli occidentali devono smettere di pensare che la Siria sia un cesso pubblico dove tutti possono pisciare…e questo DEVE valere anche per Israele!!!

  • Monk
    Inserito alle 14:29h, 23 Giugno Rispondi

    23 GIUGNO 2021

    Alta tensione nel Mar Nero
    Il Mar Nero diventa il palcoscenico di uno dei più gravi momenti di tensione degli ultimi tempi tra Russia e Regno Unito. Una motovedetta della Guardia di frontiera russa e un Su-24 dell’aviazione di Mosca hanno sparato colpi di avvertimento contro il cacciatorpediniere britannico Hms Defender.

    Il ministero della Difesa russo ritiene che la nave inglese abbia violato le acque territoriali attraversando il confine alle 11:52 ora locale. Secondo Mosca “è stato dato un avvertimento preliminare che armi sarebbero state usate se i confini della Federazione russa fossero stati violati”. La Hms Defender, stando ai russi, “non ha reagito all’avvertimento”, lasciando le acque dove sono stati sparati i proiettili intorno alle 12:23. I colpi sono partiti sia dalla motovedetta che da parte del Su-24 decollato dopo l’ingresso della nave britannica.

    L’episodio è avvenuto nei pressi di Capo Fiolent, in Crimea, territorio che la Russia considera parte della Federazione dopo l’annessione del 2014. Annessione che invece l’Occidente non riconosce, considerando quel territorio come appartenente all’Ucraina. La stessa Ucraina che per il Regno Uniti è un partner prezioso in termini di contenimento della Russia e anche per l’acquisto di sistemi d’arma, come recentemente confermato da diversi incontri ad alto livello tra le due Difese. E che adesso punta a entrare nella Nato, pur con le cautele confermate dallo stesso presidente Usa Joe Biden dopo il vertice G-7 e della Nato di questi giorni.

    Il ministero della Difesa russo ha convocato l’addetto militare dell’ambasciata britannica a Mosca per discutere dell’incidente e dell’attraversamento delle acque della Crimea da parte del Defender. “In connessione con la violazione del confine statale della Federazione Russa da parte del cacciatorpediniere della Marina britannica, l’addetto militare presso l’ambasciata del Regno Unito a Mosca è stato convocato presso il ministero della Difesa russo”, afferma la nota del governo russo.

  • antonio
    Inserito alle 18:17h, 23 Giugno Rispondi

    the queen of opium insiste, recidiva

Inserisci un Commento