Rand Paul interroga Blinken: “Penseresti di sapere chi hai di fronte, prima di uccidere qualcuno con un drone predator”?


Incenerisci sette bambini e poi fingi di ignorare: è lo stile dell’Impero USA.

Il senatore Rand Paul ha interrogato il segretario di Stato Antony Blinken sul fatto che gli Stati Uniti sappiano effettivamente se un attacco di droni in Afghanistan ha ucciso un terrorista dell’ISIS-K o un operatore umanitario, aggiungendo: “Penseresti di saperlo prima di uccidere qualcuno. “, dopo che Blinken non è riuscito a fornire una risposta diretta.

Nel corso di un Comitato per gli Affari Esteri del Senato audizione sull’Afghanistan il Martedì, Paul (R-Ky.) Preme Blinken su attacco drone del mese scorso a Kabul, che secondo come riferito, accidentalmente ha preso di mira un operatore umanitario, che non è un terrorista.

Il senatore repubblicano ha interrogato Blinken sull’identità della persona che l’amministrazione Biden ha “droneggiato” dopo che sono emerse notizie secondo cui un operatore umanitario innocente e la sua famiglia sono stati uccisi al posto del bersaglio dell’ISIS-K.

Il segretario di Stato ha detto all’udienza che l’identità della persona era ancora in fase di revisione.

“Quindi non lo sai o non ce lo dici?” Paul ha incalzato il massimo diplomatico della nazione. “Non lo so, non lo so, perché lo stiamo esaminando”, ha risposto Blinken.

Paul ha risposto: “Pensi che avresti saputo prima di far fuori qualcuno con un drone Predator se è questi è un operatore umanitario o è un membro de ISIS-K.”

Il senatore ha avvertito che l’aattacco risulterebbe in un “contraccolpo” ispirando centinaia di persone a unirsi a gruppi terroristici per l’uccisione di persone innocenti.

“E il fatto è che c’è un contraccolpo. Voglio dire , non so se è vero, ma vedo queste foto di questi bellissimi bambini che sono stati uccisi nell’attacco. Se questo è vero, e non è propaganda, se è vero, indovina un po’: forse hai creato centinaia o migliaia di nuovi potenziali terroristi bombardando le persone sbagliate”, ha detto.

“Quindi devi saperlo. Non puoi fare un’indagine dopo aver ucciso le persone, apriamo un’indagine prima di uccidere le persone”.

Quindi, parlando dei milioni di dollari di equipaggiamento militare che gli Stati Uniti hanno lasciato alla base aerea di Bagram, inclusi elicotteri Black Hawk e veicoli corazzati sequestrati dai talebani, Paul ha suggerito che l’amministrazione avrebbe invece dovuto bombardare la base.

“Voglio dire, anche se hai detto che non sapevi niente di tutto questo e sei rimasto sorpreso. Una volta che hanno preso tutte le nostre cose, avremmo dovuto dire: ‘Hai 20 minuti per uscirne perché faremo saltare tutto in aria’”, ha detto Paul.

“Allora avresti mandato un messaggio di forza. Invece abbiamo trovato qualcuno che non siamo sicuri se fosse un operatore umanitario o un operativo dell’ISIS-K. Vedi, non è così, non sta inviando un segnale di forza, e alla fine ci sarà più contraccolpo se hai ucciso un operatore umanitario in un incidente”, ha continuato.

Fonte: NY Post

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM