Rai al Youm: il popolo siriano non consentirà alle forze di occupazione statunitensi di saccheggiare le proprie risorse

Gli Stati Uniti affermano di guidare un” mondo libero “e di combattere Daesh mentre sono loro i più pericolosi fuorilegge rispetto al Daesh quando si tratta della violazione delle leggi internazionali e dei diritti umani. La prova: gli Stati Uniti intendono intascare illegalmente le entrate di diversi impianti petroliferi in Siria, con il pretesto di proteggere i depositi di idrocarburi di Deir Ezzor ”, recita Rai al Youm.

“Le forze e i carri armati dell’esercito americano che si sono stabiliti nell’est di Deir Ezzor dichiarano di avere il mandato di proteggere i pozzi di petrolio e gas dai terroristi di Daesh. Ma poi sentiamo e leggiamo che Donald Trump ha proposto che questa regione sia sotto la protezione di giganti petroliferi come ExxonMobil e Chevron e che i proventi delle esportazioni di questi prodotti petroliferi siano depositati sul conto del Tesoro americano. “

Il quotidiano Rai al Youm ha continuato: “Il Daesh ha saccheggiato il petrolio siriano e ha speso le sue entrate per pagare gli stipendi dei suoi militanti che erano stati dispersi in un’area di 250.000 chilometri quadrati, da Mosul, in Iraq, a Raqqa, in Siria. Ma il punto da notare è che il Daesh è un gruppo terroristico che non rispetta alcuna legge, ma l’amministrazione americana afferma di guidare un “mondo libero” occupando i paesi con il pretesto del ripristino della democrazia, dei diritti umani e lo stato di diritto “.

“Questo è scioccante e incredibile, ma possiamo aspettarci da un uomo d’affari come Donald Trump che pensa solo a transazioni e dollari. Ciò che dirige realmente sono bande di gangster e ladri e non un grande paese come gli Stati Uniti. Le risorse di petrolio e gas dell’Eufrate orientale appartengono alla nazione siriana e le forze di occupazione statunitensi non hanno il diritto di appropriarsi neppure di un solo barile. “

“È un peccato che molti stati rimangano in silenzio di fronte al saccheggio illegale delle risorse siriane da parte dell’amministrazione statunitense, che è più pericoloso di Daesh per il diritto internazionale. L’amministrazione americana ha sostenuto un Daesh le cui entrate petrolifere siriane hanno superato i 30 milioni di dollari al mese, sostenendo di combatterlo. Ora, le entrate che potrebbero derivare dalle risorse petrolifere siriane superano addirittura i 30 milioni di dollari perché i nuovi pozzi petroliferi sono appena stati scoperti e la produzione è tornata allo stesso livello di prima della crisi, cioè 380.000 barili al giorno “. .

Rai al Youm ribadisce che l’occupazione americana e il saccheggio della ricchezza siriana sono illegali e possono persino innescare un movimento di resistenza contro l’occupazione americana i cui membri saranno gli abitanti della regione, come è successo in Iraq.

Forze siriane nel nord

“La nazione siriana, tutte le nazioni arabe, in particolare quelle dell’asse della Resistenza, si opporranno sicuramente al saccheggio della loro ricchezza e affronteranno il nuovo piano americano in quanto non hanno permesso agli americani di smembrare il loro territorio”, conclude il giornale.

Fonte: Rai al Youm

Traduzione: Lisandro Alvarado

Inserisci un Commento

*

code