Questo è solo l’inizio: la Russia è passata dagli avvertimenti all’azione


Il capo della Repubblica popolare di Donetsk, Denis Pushilin, ha commentato un evento importante: la presentazione da parte della Russia di una denuncia contro l’Ucraina alla Corte europea dei Diritti dell’uomo, definendola un risultato naturale dell’incapacità dell’Ucraina di negoziare.

Come riportato da Russkaya Vesna, la denuncia interstatale presentata alla CEDU il 22 luglio è stata la prima nella storia della Russia.

Il capo del DPR ha osservato nella sua dichiarazione che “la Russia ha più volte cercato di migliorare i rapporti con le autorità di Kiev, ma questa strategia non ha portato risultati positivi”.

“L’ultimo avvertimento per l’Ucraina è stato un articolo di Vladimir Vladimirovich Putin , in cui questi ha detto chiaramente:” L’odio e la rabbia – e la storia del mondo lo ha dimostrato più di una volta – sono una base molto traballante per la sovranità, irta di molti seri rischi e gravi conseguenze “, ha ricordato Pushilin.
Dagli avvertimenti, la Russia è passata ad azioni attive in campo legale per proteggere i connazionali e le persone di lingua russa che vivono in Ucraina.

Questo è solo l’inizio per dimostrare quali conseguenze, soprattutto legali, attendono l’Ucraina per le sue azioni. L’appello alla CEDU ha già inferto colpi tangibili alla reputazione dell’Ucraina sulla scena mondiale “, ha affermato il capo del DPR.

Ha anche sottolineato che “la Russia ha prove sufficienti dei crimini dell’Ucraina su tutti i punti di trattamento, compresi i crimini del regime ucraino contro i civili nel Donbass”.

“Le azioni dell’esercito ucraino sono contrarie a tutte le convenzioni generalmente accettate nella comunità mondiale. Parliamo innanzitutto della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali”, ha osservato il capo del DPR.

Ha aggiunto che la Commissione speciale per la registrazione dei crimini di guerra dell’Ucraina lavora nella Repubblica dal 2017 e che tutti i crimini dell’Ucraina sul territorio del Donbass sono accuratamente registrati.

“Possiamo elencare a lungo i crimini registrati dell’esercito ucraino: la sanguinosa domenica a Horlivka, un attacco aereo su Snezhnoye mentre era pacificamente addormentato, il bombardamento di scuole a Donetsk, dove sono stati uccisi i nostri bambini.

Repubblicaa di Donetsk, Celebrazioni indipendenza

Tutti questi crimini dell’Ucraina richiedono una valutazione della comunità mondiale, processi e punizioni. I residenti della DPR, che hanno subito l’aggressione, hanno già presentato diverse migliaia di denunce contro l’Ucraina alla CEDU contro l’Ucraina “, ha ricordato Pushilin sul terrore perpetrato dai punitori ucraini.
“Speriamo che l’appello della Russia venga preso in considerazione in modo imparziale. I criminali di guerra che guidano l’Ucraina devono essere puniti di conseguenza per tutte le loro atrocità “, ha riassunto il capo della Repubblica.

Fonte: Rusvesna.ru

Traduzione: Sergei Leonov

30 Commenti
  • ARMIN
    Inserito alle 12:19h, 23 Luglio Rispondi

    I saggi padroni del vapore sono talmente IDIOTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Sono buoni a nulla!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Sono in arrivo le RIVOLTE POPULISTE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Voglio vedere LA VIOLENZA DISTRUTTRICE DEI POPOLI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    SPACCATE TUTTO, ACCOPPATE TUTTI I NEGATIVI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    SANIFICATE E DERATTIZZATE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    .

    • ARMIN
      Inserito alle 13:06h, 23 Luglio Rispondi

      Per SERIO.
      Hai la terza media. FESSACCHIOTTO, RESUNTUOSO, INFERIORE DU MERDE.

      • Serio
        Inserito alle 16:10h, 23 Luglio Rispondi

        Ecco ti sei presentato finalmente

        • ARMIN
          Inserito alle 17:03h, 23 Luglio Rispondi

          per SERIO INFERIORE terza media
          Non godi di buona salute, è vero?

        • Arditi, a difesa del confine
          Inserito alle 17:06h, 23 Luglio Rispondi

          guardi che Armin è un cabarettista serio, mica come il Marty McFly de noantri che arriva dal 1859…

        • ARMIN
          Inserito alle 17:10h, 23 Luglio Rispondi

          Per ARDITO lo sfigato, molto malato.
          Muori!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • atlas
      Inserito alle 13:25h, 23 Luglio Rispondi

      la mia strategia è sempre la stessa, anche dovessi scrivere contro tutti: non do da mangiare ai troll democratici (non gli rispondo nemmeno nel merito dei loro commenti contrari all’orientamento sovranista del sito). E’ Luciano Lago che li deve definitivamente cancellare tutti, il sito è il suo. Finchè non lo fa è uno che dimostra solo di scrivere chiacchiere (democrazia)

      • ARMIN
        Inserito alle 13:51h, 23 Luglio Rispondi

        Per ATLAS. Ciao!
        Condivido. Ci vogliono delle selezioni.
        Tutti questi ratti professori del casio, cosa vogliono dimostrare? Che sono INFERIORI.
        Lo si capisce! Che ragionano male? Lo si intende. Che sono negativi E’ evidente.
        Hanno un QI DISGRAZIATO, POVERACCI.

        • Serio
          Inserito alle 16:11h, 23 Luglio Rispondi

          Perche ‘ nonvi andate ad Amoreggiareda un altra parte?

        • Giorgio
          Inserito alle 19:51h, 23 Luglio Rispondi

          Ciao Armin …… Serio ….. Veritas ….. e anche Arditi sono dei mentecatti pro liberismo, pro democrazia e pro usa ……
          i loro “commenti” consistono nel farsi beffe degli altri commentatori ….. che cuociano nel loro brodo ……

        • ARMIN
          Inserito alle 20:22h, 23 Luglio Rispondi

          Per GIORGIO.
          Ho capito. Grazie. Ciao.

  • Manente
    Inserito alle 12:57h, 23 Luglio Rispondi

    Molto, molto bene, bisogna costringere il gregge lobotomizzato dei sedicenti difensori dei “diritti umani” che si sprecano in inginocchiamenti televisivi e nelle partite di calcio, a gettare la maschera mettendo a nudo la loro incommensurabile miseria e la loro criminale ipocrisia. Giorno verrà in cui Il teschio parlante di Letta, il morto vivente di Speranza e tutta l’orda satanica delle Boldrine, Vendole, Scalfarotti, Zan, Draghi, La morgese ed i loro complici e sodali, dovranno essere chiamati a rispondere dei loro crimini.

    • atlas
      Inserito alle 13:27h, 23 Luglio Rispondi

      Berlusconi, Renzi, Tajani, Salvini, Meloni invece ?

      • Giorgio
        Inserito alle 19:53h, 23 Luglio Rispondi

        Eh si Atlas …… stabilire chi è peggio di chi ……. è impresa ardua ……
        per non sbagliare propongo di toglierli di mezzo tutti ……

  • atlas
    Inserito alle 13:23h, 23 Luglio Rispondi

    a quando le Due Sicilie libero Stato ‘democrazia free’ ?

    • atlas
      Inserito alle 09:42h, 24 Luglio Rispondi

      la mia strategia è sempre la stessa, anche dovessi scrivere contro tutti: non do da mangiare ai troll democratici (non gli rispondo nemmeno nel merito dei loro commenti contrari all’orientamento sovranista del sito). E’ Luciano Lago che li deve definitivamente cancellare tutti, il sito è il suo. Finchè non lo fa è uno che dimostra solo di scrivere chiacchiere (democrazia)

  • Manente
    Inserito alle 14:41h, 23 Luglio Rispondi

    L’elenco dei responsabili del disastro italiano è molto lungo e va dalla finta destra passata al servizio degli occupanti americani alla finta sinistra due volte serva delle note lobby anglo-sioniste cui hanno consegnato l’Italia e l’Europa. Fiumi di inchiostro sono stati versati da valenti storici, intellettuali e giornalisti di indubbio coraggio ed onestà, basta trovare il tempo per leggerli e si troverebbero tutte le risposte necessarie a non farsi manipolare dai media al servizio del “pensiero unico”, evitando anche il rischio di cadere nella trappola del “tutti colpevoli”, che è un modo indiretto per significare che “nessuno è colpevole”. ,

    • Giorgio
      Inserito alle 19:57h, 23 Luglio Rispondi

      Nessuno dice “tutti colpevoli” ….. che suonerebbe come “nessun colpevole” …….
      infatti tra i 630 deputati e i 315 senatori …… salvo solo la Sara Cunial ……
      è una percentuale dell’ uno per mille ……
      per tutti gli altri ad essere buoni …… spaccare pietre con la palla al piede …. trattamento stile Pol Pot ……

      • Mardunolbo
        Inserito alle 23:47h, 24 Luglio Rispondi

        Salviamo anche Vittorio Sgarbi che tuona senza paura contro maschere del azz ed altre porcate edha sempre difeso la libertà del singolo contro le prevaricazioni delle maggioranze !

        • atlas
          Inserito alle 02:57h, 25 Luglio Rispondi

          il condannato per truffa ai danni dello stato dell’italia per assenteismo al ministero ? L’uomo di Berlusconi ? Colui che strutturalmente travalica i canonbi di una civile dialettica delle opinioni ? Ma da dove cazzo li vai a raccattare sti democratici di merda …

  • antonio
    Inserito alle 14:56h, 23 Luglio Rispondi

    la Nato criminale nel 1990 ha bombardato la popolazione serba, causando massacri e il governo italiano coi suoi generali può essere condannato per crimini contro l’ umanità

    • Arditi, a difesa del confine
      Inserito alle 18:34h, 23 Luglio Rispondi

      1999 immagino volesse dire
      concordo nel volere condannare i politici e generali dell’epoca, cominciamo subito da baffetto d’alema, presidente del consiglio in carica di un governo di centro sinistra (famosi per essere innanzitutto contro le guerre e contro gli imperialisti americani) che autorizzò il decollo degli aerei dalla base di Aviano
      .
      in secondo luogo, per chi fosse interessato ecco un interessante estratto su alcuni motivi, veri, per cui venne fatto quello che venne fatto
      .
      “cosa spinse gli Stati Uniti alla guerra? Perché difendere il diritto di autodeterminazione dei kosovari e non quello dei ceceni? Perché durante la guerra in ex-Jugoslavia, la città di Sarajevo fu lasciata al suo destino mentre Pristina fu al centro dei pensieri di Washington? Le domande sono retoriche, è vero, ma le risposte non sono del tutto banali. La prima si chiama Camp Blondsteel, la più grande base militare americana in Europa, costruita sul finire del 1999. Camp Blondsteel è il prezzo che i Balcani pagano per la guerra fratricida: una volta emersa l’incapacità europea nella gestione del conflitto jugoslavo, gli Stati Uniti decisero l’intervento diplomatico (prima) e militare (dopo) allo scopo di stornare verso occidente un’area tradizionalmente di frontiera con “l’orto di casa” russo, di cui la Serbia ha sempre rappresentato una testa di ponte. Privare la Serbia del Kosovo e metterci una enorme base militare significa, per i Balcani, la definitiva adesione al campo occidentale, volente o nolente.

      La seconda ragione si chiama Ambo, e sta per Albanian Macedonian Bulgarian Oil, entità registrata negli USA per costruire un oleodotto da 1,1 miliardi di dollari (noto anche come Trans-balcanico) che dovrebbe portare il petrolio dal Mar Caspio a un terminal in Georgia e da lì verrebbe trasportato via nave attraverso il Mar Nero fino al porto bulgaro di Burgas per poi attraversare la Macedonia fino al porto albanese di Vlora. La guerra della Nato voluta da Clinton contro la Jugoslavia era cruciale per l’accesso strategico a Vlora, dove il greggio deve essere imbarcato sulle petroliere dirette alle raffinerie statunitensi sulla West Coast. Va detto che lo studio originale di fattibilità dell’Ambo, che risale al 1995, è stato condotto dalla Kellogg, Brown and Root, una sussidiaria dell’Halliburton, compagnia che si dice vicina al vice presidente Dick Cheney. L’Ambo si accorda infatti con la griglia energetica perseguita da Cheney (e, prima di lui, da Richardson, ministro per l’Energia di Clinton) volta a escludere la Russia dalla competizione energetica. Tuttavia tale progetto è ancora sulla carta, pur non essendo mai stato abbandonato, e rappresenta un’alternativa ai progetti energetici russi (come il cosiddetto Turkish stream, anch’esso sulla carta).”
      fonte : https://www.eastjournal.net/archives/16276

      • atlas
        Inserito alle 10:00h, 24 Luglio Rispondi

        OTTIMO art.lo. E aggiungo: DESTRA e SINISTRA, tutta MERDA democratica, trovandomi d’accordo, come quasi sempre, con Giorgio. La Sara Cunial è l’unica persona umana lì dentro

  • Pietro
    Inserito alle 15:34h, 23 Luglio Rispondi

    Cosa c’entrino questi commenti con l’articolo lo sapete solo voi, si vede che avete problemi

    • atlas
      Inserito alle 10:07h, 24 Luglio Rispondi

      l’unico mio problema sono le donne. Non mi bastano mai. E ne voglio sempre di nuove, è una droga. In Tunisia mi chiamavano sultano, per via del mio harem. Al tavolo del caffè sotto casa gli altri tunisini ci scherzavano sopra (ma anche con molta invidia). Bei tempi …

      • ARMIN
        Inserito alle 11:36h, 24 Luglio Rispondi

        Per ATLAS.
        Guarda che PIETRO si riferisce a ANTONIO e ARDITO. Tu non c’eri..
        Ciao.
        PIETRO è UNO VALIDO..

        • atlas
          Inserito alle 12:36h, 24 Luglio Rispondi

          anch’io. E se non ce la faccio umanamente c’è il viagra. Perchè quello che ho fatto io era da super. Ne ho portati a chili, come le sigarette e le spugne di mare. Adesso che ho chiuso con l’andare in giro per il mondo lo posso scrivere. Alla faccia di tutte le milizie di regime democratiche. Io leggo e valuto ciò che uno scrive, giorno per giorno, commento per commento. Tu ad es., se evitassi di scrivere ogni tanto in veneto eviteresti di farmi vomitare. Ciao.

  • Hannibal7
    Inserito alle 18:22h, 23 Luglio Rispondi

    Mmm…non so quanto possano servire queste denunce da parte dei separatisti del Donbass e dei russi….
    Alla Corte Europea dei diritti umani…..che sarà sicuramente un covo di corrotti occidentaloidi di merda
    La soluzione è una sola
    Intervento diretto e massiccio russo
    La Russia si riprende l’Ucraina e con la Bielorussia si forma una cintura per tenere lontana la Nato dai propri confini
    Stop
    Ci saranno delle perdite,ovvio
    Pazienza…
    Dasvidania gente

  • eusebio
    Inserito alle 06:24h, 24 Luglio Rispondi

    Se non ho letto male i capi di accusa presentati dalla Russia al CEDU ci sarebbero anche delle vittime per operazioni militari ucraine sul lato russo del confine, quindi i banderisti non solo avrebbero ammazzato cittadini ucraini del Donbass, di Odessa ed altro, ma pure cittadini russi.
    Questa era una dichiarazione di guerra, i carri armati russi avrebbero già dovuto marciare per le strade di Kiev.
    Forse la denuncia presentata dai russi al CEDU, peraltro costituito da personaggi pagati da Soros, il CEDU ha chiesto alla Russia di riconoscere il matrimonio tra tre coppie di culattoni russi che avevano presentato denuncia in tal senso (perchè non lo fanno con l’Arabia Saudita?) serve a preparare l’opinione pubblica russa all’intervento russo a Kiev, per rovesciare il regime banderista ormai inviso a tutti.
    Palese orma che il regime di Kiev era protetto solo dall’aleatoria e transitoria entità sionista, odiata e disprezzata da tutti, abbandonata dal moribondo golem USA.
    Alle olimpiadi un lottatore di judo algerino che doveva incontrarne uno israeliano si è ritirato per non contaminarsi.
    Tutti i popoli della Terra odiano i sionisti, e ne aspettano con ansia la fuga dalla ridotta della Palestina occupata.

    • Hannibal7
      Inserito alle 08:01h, 24 Luglio Rispondi

      Egregio sig EUSEBIO,condivido
      Tra l’altro, la settimana scorsa se non ricordo male,la UE avrebbe imposto alla Russia di riconoscere i matrimoni gay in quanto a difesa dei diritti umani
      Che poi un po’ mi fa sorridere la cosa
      Cioè, che la UE vaneggia a proposito di diritti umani…boh
      Comunque sta di fatto che,ovviamente,i russi hanno risposto NIET!
      Non se ne parla!
      La UE dovrebbe cominciare a rispettare le culture e soprattutto le costituzioni degli altri paesi invece di IMPORRE!!!
      Dasvidania egregio

Inserisci un Commento