Quello che si vede solo a Gaza: i bambini di 5 anni preferiscono morire

Medici Senza Frontiere (MSF) ha denunciato al Consiglio di Sicurezza dell’Onu il dramma che stanno vivendo i bambini a Gaza, dove “Israele sta conducendo una guerra senza regole”.

Christopher Lockyear, segretario generale di Medici Senza Frontiere, durante una nuova sessione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC) sulla guerra a Gaza, ha illustrato la situazione dei civili e delle strutture mediche, del personale e dei pazienti a causa dei bombardamenti israeliani.

” Per 138 giorni siamo stati testimoni della sofferenza inimmaginabile del popolo di Gaza “, ha detto.

Tuttavia, il tema dei bambini è stato molto sorprendente. Lockyear ha detto che i medici che lavorano nella Striscia di Gaza usano una frase specifica per descrivere un particolare tipo di vittima di guerra.

È un acronimo associato solo a Gaza, il WCNSF —feriti freddi, senza famiglia sopravvissuta (in spagnolo si tradurrebbe come bambino ferito e senza famiglia)
L’espressione cattura la terribile situazione affrontata da molti bambini a Gaza, le cui vite cambiano completamente in un secondo. Il momento è che i loro genitori, fratelli e nonni muoiono a causa di un bombardamento e nulla sarà più come prima.

“Israele uccide 136 bambini al giorno a Gaza, più di qualsiasi conflitto”
“I bambini che sopravvivranno a questa guerra non soffriranno solo le ferite visibili dei traumi, ma anche quelle invisibili”, ha sottolineato il responsabile di MSF davanti ai 15 membri del Consiglio.

Ha sottolineato che i minori a Gaza affrontano “ripetuti sfollamenti, paura costante e la testimonianza che i membri della loro famiglia vengono letteralmente smembrati davanti ai loro occhi. Queste lesioni psicologiche hanno portato bambini di appena cinque anni a dirci che preferirebbero morire”, ha osservato.
Il direttore di MSF non ha risparmiato critiche aperte contro Israele, che ha accusato di aver bombardato in più occasioni i convogli umanitari della sua organizzazione, di averne arrestato i membri e di aver attaccato gli ospedali con la tesi che vengono utilizzati dai combattenti palestinesi come base operativa senza fornire” “no prove verificate”.

Stati Uniti e mantenimento del veto sull’armistizio
Lockyear si è scagliato contro gli Stati Uniti, dicendosi costernato per il fatto che abbiano ripetutamente usato il loro veto per impedire al Consiglio di chiedere un immediato cessate il fuoco umanitario nella guerra di Israele a Gaza.

Dall’inizio della guerra, il 7 ottobre, Israele ha ucciso più di 29.410 palestinesi, la maggior parte dei quali donne e bambini.

L’ONG Save the Children ha denunciato martedì in una dichiarazione che, dal 7 ottobre, “le forze israeliane hanno ucciso e mutilato bambini a Gaza ad un ritmo e su una scala senza precedenti”, stimando l’uccisione di circa 12.400 bambini e la scomparsa di altre migliaia, a a cui si aggiungono 100 bambini palestinesi assassinati in Cisgiordania.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

12 commenti su “Quello che si vede solo a Gaza: i bambini di 5 anni preferiscono morire

  1. Ho un nipotino più piccolodegli altri, che è sempre con me e va per cinque anni.

    Ai nazi adunchi (leggi ebreo), dopo aver visto le foto, posso solo dire: assassini.

    Mi stupisco ancora che non ci siano reazioni, anche minime, contro gli ebrei/ nazi adunchi in Italia …

    Cari saluti

  2. Israele non opera senza regole, sono loro a fare le regole con il silenzio assenso del cosiddetto Occidente. Tutti questi terrorizzati di perdere il Paese dei Balocchi non si rendono conto del futuro di orrore che aspetta loro e i loro figli con tali regole?

  3. Ebrei assassini, nazi adunchi, non solo ladri e usurai ma genocidi, non ho più parole per definirli, tanto è il mio odio nei loro confronti.

    Cari saluti

  4. Ciò che sta succedendo in Palestina è la VERGOGNA di tutto l’ Occidente. Aveva ragione papa Paolo VI ad andare in Palestina a visitare i luoghi santi specificando che non stava andando in Israele! Ma quale democrazia? …Teocrazia MALATA! Semplice accapparramento di risorse, voglia di rubare secondo la legge del più forte…In definitiva Netanyahu con i palestinesi fa le stesse cose di Hitler con gli ebrei. Anche peggio. Gli ebrei condannati a morire nelle camere a gas (non per alcuni storici) i palestinesi (sotto gli occhi di tutti) di morte lenta incastrati sotto le macerie delle loro abitazioni. Di fondo c’ è un ripugnante razzismo inumano come comune denominatore.

  5. Un orrore inumano
    E il mondo sta a guardare vale più il Dio denaro che la vita.
    Non ci sono parole contro queste oscenità

  6. Orrore. Terrore. Morte. Ormai i cani da guerra sono a briglia sciolta e non perpetrano altra cosa se non il massacro sistematico, Sangue innocente che scorre da 75 anni, non da ora. Lo sterminio degl’ arabi in medioriente deve cessare. A poco servono i rigurgiti di coscienza delle società occidentali, ormai impotenti. Sono giorni che i giornalisti rai protestano sotto le sedi a Napoli e in altre località. Ci sono manifestazioni a Genova, condotte dai compagni dei centri sociali e portuali. Vengono manganellati e censurati. Onu ed altri enti umanitari sono impotenti, o manipolati, contro volontà maligne e belliciste. Il mondo arabo deve capire che non avrà mai pace con i sionisti forti e gl’ americani con le basi in casa. Devono coalizzarsi e reagire militarmente. Una guerra santa vera, per la libertà e la pace in medioriente. P.S. Neanche noi europei lo saremo mai finché avremo basi Nato in casa. Io ci ho prestato servizio, li conosco bene. Non sono amici ma dominatori e padroni.

    1. Il problema di fondo, che nessuno ammette per paura di ritorsioni o addirittura di essere processato, sono gli ebrei in quanto tali, che siano nell’entità sionista in Palestina, negli usa, in Europa o incistati altrove nel mondo la questione non cambia, sono tutti uguali, pericolosi, decisi a vendicarsi dei gojim e a dominare con ogni mezzo, con ogni nefandezza …

      Allora la soluzione del problema diventa chiarissima e sarebbe semplice, se questi criminali non controllassero gli usa e l’impero del male, perché non sono possibili “compromessi” con gli ebrei.

      Cari saluti

      1. Vero. Sono i più odiati da sempre. Illogico pensare che siano tutti cattivi e loro le vittime. Vedo che hai postato un link delle manifestazioni nella mia regione. Non una parola in televisione e sulle maggiori testate di carta stampata, ormai siamo in repressione piena, una vergogna. Saluti

  7. Per coprire il genocidio dei bambini palestinesi, i luridi collaborazionisti italioti-occidentaloidi, a partire dal governo quisling (degli assassini ebrei) della merdoni, caricano i manifestanti disarmati che manifestano contro il genocidio e la bestialità criminale ebrea, lasciando il compito a una polizia vigliacca (anch’essa complice) che bastona gli inermi e scappa davanti ai veri delinquenti, cosicché le puttanelle mediatiche non possono esimersi dal dare la notizia:

    https://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2024/02/23/cortei-pro-palestina-a-pisa-e-firenze-manifestanti-caricati_942f1808-8e74-41a7-a6e0-6037db7de6a4.html
    Cortei pro Palestina a Pisa e Firenze, manifestanti caricati

    Cari saluti

    Cari saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM