Putin: Vi avevamo avvertito…..

L’esercito russo ha colpito Kiev e altre città ucraine lunedì con il presidente Vladimir Putin che ha avvertito di una risposta “dura” in caso di ulteriori attacchi come quello al ponte di Crimea.

I funzionari di polizia di Kiev affermano che le esplosioni hanno causato almeno cinque morti e dodici feriti, ma non ci sono dettagli sulle cause in altre città.

Il sindaco di Kiev, Vitaliy Klitschko, ha rilasciato una dichiarazione tramite il suo account ufficiale di Telegram, dicendo: “Diverse esplosioni nel distretto di Shevchenskivskyi, nel centro della capitale”.
Sono state udite almeno quattro esplosioni, ha riferito il Kie all’ Independent e, secondo l’emittente pubblica Suspilne, un’esplosione è stata sentita vicino a una stazione ferroviaria della città.

Secondo il deputato ucraino Oleksiy Goncharenko, un razzo è caduto “proprio nel centro della città”.

“Le macchine stanno bruciando e le finestre delle case sono state frantumate. Ci sono morti”, ha twittato.
L’esercito russo colpì anche diverse altre città tra cui Leopoli, Zhytomyr, Khmelnitsky, Dnipro e Ternopil.

Secondo il primo ministro ucraino Denys Shmygal, lunedì 11 strutture infrastrutturali sono state danneggiate in otto regioni ea Kiev.

“Alle 11:00 (08:00 GMT), 11 importanti infrastrutture in otto regioni e nella città di Kiev sono state danneggiate”, ha detto Shmygal su Telegram.

Il ministero della Difesa russo ha affermato di aver colpito “tutti gli obiettivi designati” che includevano l’esercito ucraino, le comunicazioni e le infrastrutture energetiche, hanno affermato le agenzie di stampa russe.

Lunedì il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy ha accusato la Russia di cercare di cancellare il suo paese dalla faccia della terra.

Nel frattempo, Putin, che aveva definito l’esplosione del ponte in Crimea un “atto terroristico” compiuto dai servizi segreti ucraini, lunedì ha promesso di reagire con forza se tali attacchi fossero continuati.

“Se i tentativi continuano a compiere atti terroristici sul nostro territorio, le risposte della Russia saranno dure e nella loro portata corrisponderanno al livello di minacce create per la Federazione Russa. Nessuno dovrebbe avere dubbi al riguardo”, ha affermato Putin.

La bomba di sabato ha dato fuoco a sette petroliere che venivano trasportate su rotaia in Crimea, provocando un enorme incendio e uccidendo tre persone.

“È ovvio che i servizi segreti ucraini hanno ordinato, organizzato ed eseguito l’attacco terroristico volto a distruggere le infrastrutture civili fondamentali della Russia”, ha detto Putin dell’esplosione del ponte.

Un’autobomba aveva scatenato un enorme incendio sul ponte della Crimea, con celebrazioni in Ucraina.
L’esplosione di un’autobomba su una strada chiave e su un ponte ferroviario che collega la Crimea alla Russia ha innescato un enorme incendio, provocando messaggi gioiosi da parte di funzionari ucraini.
L’Ucraina non ha rivendicato l’esplosione. Il consigliere presidenziale ucraino Mykhailo Podolyak ha, tuttavia, dichiarato in un messaggio su Twitter che l’attentato è stato “l’inizio”.

L’esplosione è avvenuta nel corso di una “operazione militare speciale” russa in Ucraina, che ha cercato di difendere le regioni ucraine orientali di Donetsk e la popolazione filo-russa di Luhansk dalla persecuzione di Kiev.
Nota: La reazione russa era prevista e prevedibile ma le autorità di Kiev, spalleggiate dalla Nato, hanno di fatto creduto di poter agire impunite colpendo sul territorio russo e assassinando persone della cultura russa e come la Daria Dugina. “L’ora della resa dei conti arriva per tutti”, ha detto un alto esponente delle sicurezza russa e presto Zelensky dovrà rispondere delle sue azioni.
www.presstv.ir

Traduzione e nota: Luciano Lago

8 Commenti
  • Niko
    Inserito alle 17:40h, 10 Ottobre Rispondi

    mi sa che si profila un altro Afganistan (tipo Vietnam) con il deficocainomane che rimarra’ solo ed abbandonato dagli Usa e Getta. (i sovietici tengono sotto scatto il deep state e conoscono i loro scheletri nell armadio)……..
    Prevedo un abbandono del territorio ucraino da parte dei mercenari occidentali in fretta e furia, o verso occidente o verso il Nord Celeste .e di cui una parte di loro, da oggi ci guardano da lassu ‘.

    • Monk
      Inserito alle 18:03h, 10 Ottobre Rispondi

      L’Afghanistan c’entra come i cavoli a merenda, se i russi raseriamente polverizzeranno l’Ucraina

      • Pippo
        Inserito alle 20:28h, 10 Ottobre Rispondi

        Continua a sognare…

      • Niko
        Inserito alle 21:56h, 10 Ottobre Rispondi

        Perche’ dovrebbero radere al suolo l’Ucraina.’?..
        Ricordati che la gente che vive in Ucraina SONO RUSSI,!!!
        quindi secondo te dovrebbe radere al suolo il proprio popolo come faceva il regime di Kiev?
        Se qualche ucraino lo vedi schierarsi dalla parte del regime ricordati che e’costretto a farlo in apparenza, per evitare che si venga accoppati dalla cosidetta polizia segreta, che intimorisce i cittadini ucraini anche all’éstero…
        (te lo dico per conoscenze dirette, che anche all estero gli ucraini scappati sono restii a schierarsi contro il regime , sia perche’ le chat VIBER ,WATS APP, ecc sono tutte monitorate, con l aiuto dei CANI d’óltremare, e sia perche’ ogni singolo ucraino ha molta piu’paura a parlare anche personalmente con estranei, sempre per il discorso della polizia segreta, che li va a intimorire / accoppare con spedizioni punitive anche all estero, con l áiuto dei nazisti locali….ESEMPIO in Georgia…..ecc.ecc.ecc.)…
        Molti degli ucraini che sono all estero fanno parte di spedizioni punitivi e servono appunto per intimorire eventuali voci di dissenso provenienti dagli ucraini che non accettano e che non hanno MAI accettano il regime naziCanoFascista, del dopo Yanukovich.

        • stefanogrim
          Inserito alle 00:22h, 11 Ottobre Rispondi

          ma non raccontare scempiaggini…gli ucraini-russi sono solo quelli del donbass e lungo la costa…gli altri hanno poco o niente a che fare con l’etnia russa…e sono anche dei ladri e dei falsi oltre che nazisti di fatto se non anche ideologicamente…. se ci sono, come dici, ucraini che hanno paura allora o tacciano oppure se ne vadano dove i nazisti non possono raggiungerli …. non c’è razza peggiore degli ucraini o dei polacchi o lettoni ecc. tutta gente che ha venduto anche l’anima al padrone ammerecano

  • Nuccio Viglietti
    Inserito alle 17:42h, 10 Ottobre Rispondi

    Anche Santi in situazioni estreme si tolgono guanti di velluto e mettono quelli… d’acciaio…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • stefanogrim
    Inserito alle 00:32h, 11 Ottobre Rispondi

    purtroppo leggo che il divino Putin si è già tolto il guanto di ferro dopo la sparata di oggi…sembrava che i bombardamenti di oggi fossero il preludio di un cambio di strategia e invece dopo la sfogata di oggi probabilmente tutto ritornerà secondo il solito andazzo al quale abbiamo assistito in questi mesi….l’OMS continuerà secondo i vecchi moduli seguiti finora salvo qualche missile in più quando putin si incazzerà di nuovo! almeno dalle sue ultime dichiarazioni sembra che le cose andranno così…con buona gioia di ucronazi e pacifisti nostrani! intanto biden promette ai nazisti altre superarmi!

  • rouge&noir
    Inserito alle 09:55h, 11 Ottobre Rispondi

    Purtroppo queste cose si dovevano evitare , ma la colpa è dei giornalisti on line – la stampa cartacea non la legge nessuno tranne qualche sfigato – che fomentano odi impongono ricchioni vaccini negri marucchini teorie assurde politici felloni basta!

Inserisci un Commento